Incolpi gli altri dei tuoi problemi? SEI UN DEBOLE! INVECE DI PUNTARE IL DITO, ATTIVATI!

(Firenze)ore 13:34:00 del 18/02/2017 - Categoria: , Denunce, Editoria, Salute, Sociale

Incolpi gli altri dei tuoi problemi? SEI UN DEBOLE! INVECE DI PUNTARE IL DITO, ATTIVATI!

L’ARTE DI INCOLPARE GLI ALTRI SU BUONA PARTE DEI NOSTRI PROBLEMI È MOLTO DIFFUSA NELLA NOSTRA SOCIETÀ.

L’ARTE DI INCOLPARE GLI ALTRI SU BUONA PARTE DEI NOSTRI PROBLEMI È MOLTO DIFFUSA NELLA NOSTRA SOCIETÀ.

Incolpando pensiamo di scaricare le nostre responsabilità, troviamo un pretesto per non affrontare i nostri problemi perchè in realtà siamo troppo deboli per farlo. Sentendoci vittime, riusciamo a giustificare quello che accade. In questo modo, non abbiamo bisogno di fare niente, è sufficiente lamentarsi e aspettare.

Troppo spesso ad esempio tendiamo ad etichettare come principale causa dei nostri problemi o del nostro malessere circostanze, amici, parenti, politici. Certo, la causa potrebbe essere esterna, ma il problema è che non ci poniamo mai le domande: cosa possiamo fare per evitare che una persona ci faccia del male o che un politico ci tolga un diritto? Noi attivamente cosa stiamo facendo per migliorare la nostra vita? Sono solo gli altri il problema o anche noi stessi?

Preferiamo invece dire: “è colpa sua, tutta colpa sua“, per ripulire la nostra coscienza, ma la nostra vita resta “sporca” e con gli stessi problemi irrisolti.
Anche quando apparentemente non c’è una causa esterna al nostro malessere cerchiamo di trovarla (mai in noi stessi), perchè trovare qualcuno a cui dare la colpa può darci la sensazione che ormai si sia risolto. Ma è e resterà solo una sensazione….

Oltre a non risolvere i problemi, cosa comporta dare la colpa agli altri?

La colpa è una difesa. E spendere tempo ad attribuire le nostre carenze agli altri o alle situazioni, non aiuta nel cammino di una crescita personale.
Se è sempre tutta colpa degli altri, allora significa che non abbiamo le redini della situazione, ne il potere di cambiare qualcosa. Tutto ciò è segno di una evidente debolezza.
Attribuire la colpa agli altri non è ciò che rende una persona forte e vincente, ma che, anzi, la mette davanti ad un proprio limite.

Cosa sarebbe meglio fare invece di incolpare?

Quando esiste veramente una persona o circostanza responsabile dei nostri mali non dovremmo prenderci tutta la colpa ,ma essere in grado di accettare le nostre  responsabilità quando è appropriato.

L’unico modo di migliorare e crescere consiste nell’essere obiettivi al momento di riconoscere i propri errori. Dovremmo sviluppare la capacità di rispondere alla vita e di criticare noi stessi, evitando gli effetti di una bassa autostima o della vanità.

Non c’è nulla di cui vergognarsi se si commette un errore o se si fallisce in qualcosa. Solo una critica obiettiva delle cause ci sarà utile per migliorare come persone. Schivare le proprie responsabilità non è sinonimo di crescita, solo analizzare le cause e riconoscendo le nostre debolezze e i nostri limiti, per trovare una soluzione e risolvere il problema aiuta a crescere

Da: Jedanews

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Lavorare in Estate, patire le PENE DELL'INFERNO in FABBRICA
Lavorare in Estate, patire le PENE DELL'INFERNO in FABBRICA
(Firenze)
-

NON TUTTI HANNO LA FORTUNA DI PASSARE L'ESTATE ALL'INTERNO DI UN UFFICIO CONDIZIONATO, DOVE L'ARIA GIRA FRESCA TUTTO IL GIORNO. 
NON TUTTI HANNO LA FORTUNA DI PASSARE L'ESTATE ALL'INTERNO DI UN UFFICIO...

Il bugiardo copione del terrorismo: fino a quando continueranno?
Il bugiardo copione del terrorismo: fino a quando continueranno?
(Firenze)
-

Qualcuno crede ancora che sia stato Osama Bin Laden, cioè il socio storico della famiglia Bush, poi agente speciale della Cia in Afghanistan, a far radere al suolo le Torri Gemelle, il giorno in cui – per la prima e unica volta nella storia degli Stati Un
Qualcuno crede ancora che sia stato Osama Bin Laden, cioè il socio storico della...

Padri separati, i nuovi poveri italiani
Padri separati, i nuovi poveri italiani
(Firenze)
-

SEMPRE PIÙ PADRI SEPARATI FINISCONO ALLA CARITAS NELLA POVERTÀ PIÙ ASSOLUTA,NELL’ EMARGINAZIONE E NELLA SOLITUDINE, NONOSTANTE ABBIANO UN LAVORO STABILE.
SEMPRE PIÙ PADRI SEPARATI FINISCONO ALLA CARITAS NELLA POVERTÀ PIÙ...

In ascesa il partito islamico italiano grazie allo IUS SOLI!
In ascesa il partito islamico italiano grazie allo IUS SOLI!
(Firenze)
-

L'italia è uno strano paese, ogni anno spedisce all'estero migliaia di giovani laureati per fare i lavapiatti e mantiene clandestinia vivere in albergo.
L'italia è uno strano paese, ogni anno spedisce all'estero migliaia di giovani...

Metodo del soldato per perdere 7 chili!
Metodo del soldato per perdere 7 chili!
(Firenze)
-

Dieta: il metodo del soldato per perdere oltre 7 chili in tre giorni – Se siete alla ricerca di una dieta rigida in grado di fornire risultati eccellenti in meno di 72 ore, allora amerete sicuramente quella che vi proponiamo in questa editoriale.
Dieta: il metodo del soldato per perdere oltre 7 chili in tre giorni – Se siete...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati