In ricordo di PAPA LUCIANI: il Papa che voleva eliminare la MASSONERIA IN VATICANO

(Bari)ore 15:36:00 del 08/05/2018 - Categoria: , Cultura, Sociale

In ricordo di PAPA LUCIANI: il Papa che voleva eliminare la MASSONERIA IN VATICANO

Albino Luciani,il Papa che voleva eliminare la massoneria dal vaticano morì 30 giorni dopo la nomina.Ma nessuno ne parla per coprire queste logge massoniche.

Albino Luciani,il Papa che voleva eliminare la massoneria dal vaticano morì 30 giorni dopo la nomina.Ma nessuno ne parla per coprire queste logge massoniche. Ancora molte ombre avvolgono la morte di Giovanni Paolo I, alias Papa Luciani, il quale probabilmente confidava a persone sbagliate il suo desiderio: liberare la Chiesa Cattolica dalla massoneria.

Dopo anni ancora non si sa con certezza se Papa Luciani sia morto naturalmente o con qualche “aiutino”, anche perché per legge non si può effettuare l’autopsia sul corpo del più alto cittadino del Vaticano. Ma una cosa è certa. Ed è il fatto che Papa Luciani fosse quasi ossessionato dal liberare la sua Chiesa dalla presenza ingombrante di grembiuli e compassi.

La sera prima della sua morte il Papa aveva avuto un violento litigio con il Cardinale Baggio, prelato che non ha mai nascosto, né smentito la sua appartenenza alla massoneria. Luciani amava fare lunghe passeggiate, nei giardini vaticani, in compagnia del Cardinal Villot, iscritto alla Loggia di Zurigo, tessera numero 041/3.

Non esattamente il miglior confidente, visto che il Papa ripeteva spesso al Cardinale di voler liberare la Chiesa dalla massoneria, a cominciare dalla Segreteria di Stato. Un pensiero continuo questo, che assillava la mente del Papa, il quale chiedeva con insistenza ai prelati di portargli qualunque documento avessero con se e che riguardavano la massoneria.

Diversi porporati consegnarono tutto ciò che era in loro mani e che Luciani custodiva gelosamente, tenendo i documenti non nel suo ufficio, ma nella sua stanza da letto, sul termosifone. Quando venne ritrovato il corpo senza vita del Pontefice i documenti erano spariti, volatilizzati, come se non fossero mai esistiti.

Eppure c’è chi giura che la sera prima, augurando la buonanotte al Papa, i documenti erano sempre li, al loro posto. Un mistero che si continua a protrarre e che si protrarrà in attesa di un eventuale chiarimento sulla vicenda.

Da: Jeda

Autore: Luca

Notizie di oggi
Sto 'cca: la STUPENDA poesia di Eduardo De Filippo per la moglie
Sto 'cca: la STUPENDA poesia di Eduardo De Filippo per la moglie
(Bari)
-

Questa stupenda poesia è stata scritta nel 1963 da Eduardo De Filippo per la moglie Isabella Quarantotti. Parole che entrano nel cuore
Questa stupenda poesia è stata scritta nel 1963 da Eduardo De Filippo per la...

Marlon Brando: l'Oscar RIFIUTATO per protesta contro lo Sterminio degli Indiani d'America. VIDEO
Marlon Brando: l'Oscar RIFIUTATO per protesta contro lo Sterminio degli Indiani d'America. VIDEO
(Bari)
-

Era i 1973.Marlon Brando non ritirò l’Oscar per”Il Padrino”.Al suo posto mandò una Apache.E scrisse una lettera che è ancora oggi un atto d’accusa contro il potere
Era i 1973.Marlon Brando non ritirò l’Oscar per”Il Padrino”.Al suo posto mandò...

Consumatori perfetti, cioe' INFELICI. Perche' SERVIAMO cosi'
Consumatori perfetti, cioe' INFELICI. Perche' SERVIAMO cosi'
(Bari)
-

L’espressione “decrescita felice” suscita ancora oggi molta perplessità. E’ un equivoco tutto italiano. Io non ho mai usato questa espressione. La decrescita ha un significato preciso e parte dall’assunto che noi viviamo in un mondo finito e con risorse f
L’espressione “decrescita felice” suscita ancora oggi molta perplessità. E’ un...

Deforestazione? CARTA DI CANAPA miglior alternativa per combatterla
Deforestazione? CARTA DI CANAPA miglior alternativa per combatterla
(Bari)
-

L’uso della fibra di canapa per produrre carta risale a più di 2mila anni fa, eppure l’umanità continua ad abbattere alberi e ad inquinare l’ambiente.
L’uso della fibra di canapa per produrre carta risale a più di 2mila anni fa,...

Guerra al vino italiano: ok ai falsi made in Italy
Guerra al vino italiano: ok ai falsi made in Italy
(Bari)
-

L'Europa attacca ancora una volta l'Italia. E questa volta, a farne le spese, è il vino.
Dopo lo spumante, la Commissione europea ha dato il via libera alla...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati