Imperia notizie: la Francia rispedisce al mittente (l’Italia) gli immigrati!

VENTIMIGLIA (Imperia)ore 22:13:00 del 15/06/2015 - Categoria: Cronaca, Sociale - Imperia

Imperia notizie: la Francia rispedisce al mittente (l’Italia) gli immigrati!

Imperia notizie: la Francia rispedisce al mittente (l’Italia) gli immigrati! Sono da due giorni accampati alla frontiera franco-italiana, a Ventimiglia, in attesa di attraversare il confine

Sono da due giorni accampati alla frontiera franco-italiana, a Ventimiglia, in attesa di attraversare il confine; e stamane hanno ripreso il sit-in a qualche decina di metri dalla frontiera francese, minacciando seppur pacificamente di bloccare il traffico. Sono profughi in gran parte etiopi, sudanesi, anche siriani e vogliono entrare in Francia. Ma di fronte a loro i gendarmi francesi bloccano l’accesso in Francia: uno di loro ha riferito all’agenzia France-Presse di aver ricevuto la consegna di non lasciarli entrare; un consegna del resto confermata venerdì dalla prefettura delle Alpi Marittime.

Sciopero della fame - Il sit-in è ripreso stamane alle 8. Su un enorme cartello c’è scritto in inglese: ’We need to pass’, dobbiamo poter passare; su un altro "We need freedom", abbiamo bisogno di libertà. Alcune decine di loro stamane hanno cominciato uno sciopero della fame e rifiutano il cibo. Qualcuno ha raccontato di esser riuscito a entrare in Francia, ma che alla stazione di Mentone è stato riportato indietro in Italia. Secondo una fonte della Croce Rossa, rimasto sul posto fino a tarda notte, i migranti nella notte hanno dovuto cercare rifugio a causa dei temporali: "Hanno dormito sotto i ponti, nelle gallerie tra la frontiera e il centro città. Poi stamane sono tornati". A Ventimiglia sono state allestite strutture all’aria aperta per fornire il primo soccorso sanitario: docce e servizi igienici. Organizzazioni uManitarie distribuiscono cibo e acqua, ma gli uomini (non le donne e i bambini) stamane l’hanno rifiutato. Negli ultimi sette giorni, ha detto venerdì il prefetto Adolphe Colrat, nelle Alpi Marittime è stato fermato un numero record di migranti, 1.439, dei quali 1.097 sono stati rispediti in Italia. Secondo il prefetto, la pressione migratoria alla frontiera franco-italiana conosce da qualche giorno un picco superiore alle settimane record del 2014.

Emergenza - Da parte sua il sindaco di Ventimiglia, Enrico Ioculano, parla di "emergenza". "Si tratta di 180-200 Immigrati che si trovano tra la zona della stazione e il centro cittadino. Ci sono anche famiglie con bambini. La situazione è delicata e sta diventando un caso diplomatico perchè un gruppo di migranti, mostrando il biglietto del treno Nizza-Parigi, dice di essere stato prelevato a Nizza e riportato a Ventimiglia". "Alcuni hanno iniziato uno sciopero della fame in segno di protesta e per chiedere di poter transitare in territorio francese. Uno si è sentito male, ma è stato assistito sul posto dal personale della Croce Rossa. Per Ventimiglia", prosegue il sindaco Ioculano, "questa situazione crea diversi disagi". "Ieri sera", ha aggiunto, "in stazione c’erano 230 migranti mentre questa mattina sono un centinaio: questo vuol dire che, per fortuna una parte di loro è riuscita a passare il
confine, alla spicciolata". Intanto questa mattina a Genova sono arrivati altri 49 migranti da Reggio Calabria, gli ultimi attesi in Liguria. Al momento non sono previsti altri arrivi. I profughi, tutti uomini, sono stati accolti alla Fiera per essere sottoposti allo screening sanitario e all’identificazione. Successivamente verranno trasferiti nelle strutture predisposte su tutto il territorio regionale.

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Fidget Spinner? Uno strumento per manipolare le menti dei Giovani
Fidget Spinner? Uno strumento per manipolare le menti dei Giovani
(Imperia)
-

«Gli spinner zombificano i nostri giovani e ne rendono manipolabili le menti», ha sostenuto qualche giorno fa un conduttore di Rossyia 24, canale tv filo-governativo, durante una lunga trasmissione dedicata all’infernale aggeggio made in Usa.
«Gli spinner zombificano i nostri giovani e ne rendono manipolabili le menti»,...

Debiti, rifiuti, tasse, infrastrutture: 1 anno di Raggi a Roma. Cosa e' cambiato? NIENTE!
Debiti, rifiuti, tasse, infrastrutture: 1 anno di Raggi a Roma. Cosa e' cambiato? NIENTE!
(Imperia)
-

“La sporca metafora di Roma”, titolava il 10 maggio il New York Times – che già nel 2015 criticò il “marziano” Ignazio Marino, sancendone il declino – nel commentare la triste fotografia della Città Eterna invasa (di nuovo) dai rifiuti. Siamo quasi arriva
Debito, tasse, patrimonio, partecipate, infrastrutture, rifiuti, lavoro. A quasi...

Milano, altro che Scampia: spaccio senza frontiere, la nuova trincea della Droga
Milano, altro che Scampia: spaccio senza frontiere, la nuova trincea della Droga
(Imperia)
-

Parco delle Groane, a mezz’ora dal centro di Milano. Tremila ettari di bosco serviti dal treno che scarica pusher e tossici in scali fantasma. Un outlet della droga da cinque milioni di euro l'anno, controllato da spacciatori armati di machete e check-poi
Parco delle Groane, a mezz’ora dal centro di Milano. Tremila ettari di bosco...


(Imperia)
-


Questo è un motivo "più che ottimo" per votare, alle prossime elezioni...

Strage Borsellino 25 anni dopo: l'Italia e' una Repubblica fondata sulle...MAFIE
Strage Borsellino 25 anni dopo: l'Italia e' una Repubblica fondata sulle...MAFIE
(Imperia)
-

Falcone e borsellino erano l' effettivo antibiotico contro il malaffare ... inutili e superflue altre parole ... chi ha omesso, chi CONTINUA ad omettere, coprire ed insabbiare, è tutt' ora complice se non gli effettivi mandanti dell' assassinio (ricordo a
Falcone e borsellino erano l' effettivo antibiotico contro il malaffare ......



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati