Imparate a dire GRAZIE: e' il segreto della FELICITA'

(Milano)ore 23:11:00 del 08/10/2018 - Categoria: , Curiosità, Sociale

Imparate a dire GRAZIE: e' il segreto della FELICITA'

Dire grazie, regala emozioni. La gratitudine è uno dei segreti della felicità. Lo dicono pure gli scienziati: bisogna ringraziare, sempre.

Dire grazie, regala emozioni. La gratitudine è uno dei segreti della felicità. Lo dicono pure gli scienziati: bisogna ringraziare, sempre.

A volte basta poco. Chi è riconoscente acquista un valore speciale e anche i dettagli semplici di una giornata risultano più positivi.

Ecco perché ci fa bene dire grazie

Ce lo ricordano due psicologi statunitensi, Amit Kumar (University of Texas) e Nicholas Epley (University of Chicago), con uno studio sulla gratitudine, dal quale è emerso che le persone in genere sottovalutano quanto piacere può fare un biglietto di ringraziamento.

I due autori, in una serie di esperimenti, hanno chiesto a un gruppo di persone di inviare un biglietto di ringraziamento a qualcuno che aveva fatto la differenza nella loro vita e di valutare quanto secondo loro il ricevente sarebbe stato felice, sorpreso o addirittura a disagio. Quindi hanno verificato la reazione dei destinatari.

Risultato? Chi ha ricevuto il messaggio si è dichiarato molto contento, piacevolmente sorpreso e per nulla imbarazzato.

Nella maggior parte dei casi, le persone hanno pensato che le loro parole non avrebbero fatto tanto piacere ai destinatari che li avrebbero messi in imbarazzo. Inoltre, si aspettavano che i destinatari avrebbero giudicato severamente le loro lettere.

Perciò se vi trattenete dall’inviare un biglietto di ringraziamento a qualcuno perché temete di metterlo in imbarazzo, o che trovi sgradevole la vostra prosa, state permettendo al vostro egocentrismo di sabotare un’iniziativa che avrebbe reso entrambi più felici.

Gratitudine: imparare a dire grazie

Questo studio apre la strada a future ricerche sulla gratitudine, in particolare sulla relazione tra valore atteso e modalità di espressione. Ad esempio, le aspettative sull’imbarazzo del destinatario potrebbero influenzare un utente che esprime gratitudine sui social media invece che di persona.

Le scoperte dello studio hanno implicazioni per la ricerca su altri comportamenti prosociali, come quello messo in atto in particolari tipi di relazione con le altre persone, come ad esempio aiutare, donare e consolare.

Oggi si fa sempre più fatica ad essere riconoscenti, a ringraziare, come se tutto ci fosse dovuto. Ma imparare a dire grazie non è difficile.

Da: QUI

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Sondaggi: 6 italiani su 10 NON vogliono l'immigrazione
Sondaggi: 6 italiani su 10 NON vogliono l'immigrazione
(Milano)
-

Censis: sei italiani su dieci non vogliono l’immigrazione
Sei italiani su dieci non vogliono immigrati extracomunitari, il 45% non ne...

Onu: entro il 2030 ognuno di noi dovra' avere una IDENTITA' BIOMETRICA
Onu: entro il 2030 ognuno di noi dovra' avere una IDENTITA' BIOMETRICA
(Milano)
-

Grazie all’abile uso di trattati e accordi internazionali, il dominio su questo pianeta sta diventando sempre più globalizzato e centralizzato, eppure la maggior parte della gente non sembra preoccuparsene soprattutto per via della grande disinformazione
Grazie all’abile uso di trattati e accordi internazionali, il dominio su questo...

Kalsarikannit MANIA: FILM E ALCOL sul DIVANO DI CASA LA NUOVA MODA!
Kalsarikannit MANIA: FILM E ALCOL sul DIVANO DI CASA LA NUOVA MODA!
(Milano)
-

La tendenza arriva dalla Finlandia e si è già diffusa rapidamente negli Stati Uniti
Bere qualcosa da soli, in pigiama o in biancheria, e senza dover uscire di casa....

Volete il VERO NATALE? Andate a Salisburgo: ve ne innamorerete!
Volete il VERO NATALE? Andate a Salisburgo: ve ne innamorerete!
(Milano)
-

Le testimonianze dei primi Christkindlmarkt qui risalgono addirittura al 1491 (prima che Cristoforo Colombo scoprisse gli hamburger e il Ringraziamento, per intenderci).
Partiamo da un presupposto: se questa città fosse un profumo sarebbe quello del...

Che fine ha fatto l'Isis?
Che fine ha fatto l'Isis?
(Milano)
-

L’attenzione dei media, italiani e non, sull’Isis è scemata notevolmente. Qual è oggi lo scenario nella vasta zona che ha visto in questi anni il dominio del Califfato?
Per anni ha occupato le prime pagine di tutti i quotidiani nazionali ed...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati