Immigrazione, ecco cosa non ti dicono

(Bologna)ore 23:40:00 del 19/12/2016 - Categoria: , Cronaca, Denunce, Sociale

Immigrazione, ecco cosa non ti dicono

Non c’è hotel, in Italia, che non sia occupato dagli immigranti. Da nord a sud gli albergatori, strozzati dalla crisi economica, sono costretti a cedere allo Stato.

Ve lo siete cercato. Credevate di ospitare gente laureata ad Oxford e di provenienza dell'alta società medioorientale?? Purtroppo per l'Italia qui arrivano solo boscimani ed ottentotti abituati a stare nella savana. Ringraziate il cielo che non vi accendono il fuoco nel salotto di casa vostra!!!!!

Non c’è hotel, in Italia, che non sia occupato dagli immigranti. Da nord a sud gli albergatori, strozzati dalla crisi economica, sono costretti a cedere allo Stato.

"Si lavora poco e, per questo, abbiamo deciso di ospitare i migranti. Almeno la paga è assicurata, anche se in ritardo". Ci dice un albergatore ormai rassegnato. 32euro e 50 centesimi, tanto costa al giorno mantenere un immigrato.

A pagare, naturalmente, è lo Stato. Ma i soldi, quando arrivano, non bastano per fare fronte a tutte le emergenze quotidiane: dal wc otturato alla porta scardinata, dal letto sfondato ai mobili danneggiati. "Hanno poco rispetto e non danno valore alle cose". Ci dice l’albergatore. "Svitano le lampadine, rubano i telefoni o addirittura i lampadari per venderseli fuori dall’hotel. Hanno creato un piccolo business", dichiara Vittorio Caminiti, presidente regionale di Federalberghi Calabria.

Il turismo è in crisi e gli hotel non fanno affari. Soprattutto al sud Italia, dove la politica sta facendo ben poco a favore della categoria. In regioni come la Calabria gli imprenditori del settore si sentono abbandonati. “Stiamo cedendo le strutture per ospitare i migranti. Questo avviene per mancanza di risorse ma, soprattutto, per necessità. Non si può andare avanti così. Manca la liquidità e bisogna battere cassa. In alcuni casi la prefettura è in ritardo con i pagamenti di cinque mesi. È impossibile gestire giornalmente 150 persone senza i soldi. L’Enel non aspetta e non accetta scuse". Ci dice Vittorio Caminiti che, nello stesso tempo, sconsiglia agli albergatori di accettare gli extracomunitari: "Una volta che decidi di ospitarli hai finito di lavorare. Resta un marchio indelebile all’hotel. Nessun tour operator è disponibile a rimettere la struttura sul mercato, a meno che non si decida di spendere 500mila euro per buttare giù la struttura e farla completamente nuova".

[video]

Gli immigrati sono un vero problema per il nostro Paese. Dovrebbero rimanere negli hotel al massimo per 35 giorni ma, invece, restano parcheggiati lì per mesi. Bivaccano dalla mattina alla sera e le loro giornate sono scandite dalla monotonia. Per le comunità non sono affatto una ricchezza. Lo sono, invece, per le innumerevoli cooperative e associazioni nate con un fine ben preciso: lucrare sull’emergenza. Infinita. Molto spesso gli ospiti africani vivono in situazioni disumane. Vengono accolti in piccole bettole, che non possiedono neanche le autorizzazioni necessarie. Tutto pur di incassare. A fare il braccio di ferro con le prefetture e le associazioni ci sono soltanto i sindaci, sempre in prima linea, pronti a difendere le piccole comunità dall'invasione.

Autore: Luca

Notizie di oggi
Medico che per anni ha vaccinato cambia posizione: VIDEO
Medico che per anni ha vaccinato cambia posizione: VIDEO
(Bologna)
-

«Nell’arco di tutti questi anni, io sono stata una persona che ha vaccinato, ho vaccinato mio figlio, ho fatto vaccini agli altri.
«Nell’arco di tutti questi anni, io sono stata una persona che ha vaccinato, ho...

TRISTEZZA, VIRUS CHE DISTRUGGE L'ARANCIA ROSSA IN SICILIA
TRISTEZZA, VIRUS CHE DISTRUGGE L'ARANCIA ROSSA IN SICILIA
(Bologna)
-

Sono ormai anni che in Sicilia si parla del virus Tristezza (Citrus Tristeza Virus), che rischia di mettere in ginocchio i produttori locali di arance
Sono ormai anni che in Sicilia si parla del virus Tristezza (Citrus Tristeza...

E se gli incendi estivi fossero provocati per incentivare un giro di affari milionario?
E se gli incendi estivi fossero provocati per incentivare un giro di affari milionario?
(Bologna)
-

Lo scrive sulla propria pagina facebook Gherardo Chirici, professore associato di Inventari forestali e telerilevamento presso Università degli Studi di Firenze
E se gli incendi estivi fossero provocati per incentivare un giro di affari...

Vittime e cavie della Mafia sanitaria. Ricordando la storia
Vittime e cavie della Mafia sanitaria. Ricordando la storia
(Bologna)
-

La storia di Tina Anselmi, l’allora Ministro della Sanità nel 1979, ci insegna che da anni siamo vittime di “mafia sanitaria”.
La storia di Tina Anselmi, l’allora Ministro della Sanità nel 1979, ci insegna...

VIDEO Ufo avvistato dalla Stazione Spaziale. Ma la Nasa censura
VIDEO Ufo avvistato dalla Stazione Spaziale. Ma la Nasa censura
(Bologna)
-

Nel video che vi mostriamo c’è qualcosa di clamoroso: un Ufo viene avvistato dalla Stazione Spaziale ma, all’improvviso, le comunicazioni vengono interrotte dalla Nasa. Ecco il filmato.
Chi vi dice che gli Ufo non esistono dovete rispondere con i fatti, con...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati