Immigrati minacciano gli italiani: Allah ci guidera' nella vendetta!

(Milano)ore 14:19:00 del 29/11/2016 - Categoria: , Cronaca, Denunce, Sociale

Immigrati minacciano gli italiani: Allah ci guidera' nella vendetta!

Per quanto sta succedendo non solo a Torino ma in tutta Italia, un ringraziamento sentito va a tutta la sinistra di governo e non. Al governo per una gestione, si fa per dire, senza ne capo ne coda. Bravi, continuate così, andandoli a prendere vicino alle

Per quanto sta succedendo non solo a Torino ma in tutta Italia, un ringraziamento sentito va a tutta la sinistra di governo e non. Al governo per una gestione, si fa per dire, senza ne capo ne coda. Bravi, continuate così, andandoli a prendere vicino alle coste della Libia, a centinaia ogni giorno. C'è un detto che recita così: la corda a furia di tirarla poi si spezza. Ora è già molto consumata.

"Allah ci guiderà nella vendetta". Anche l'Italia ha la sua banlieue pronta ad esplodere: è l'ex villaggio olimpico di Torino, dove si è scatenata una guerra civile tra residenti e immigrati. Centinaia di africani sono scesi in strada per protestare contro le condizioni in cui si trovano a vivere: "Gli italiani sono razzisti, la polizia ci controlla e non ci difende". A scatenare la rabbia dei quasi 1.500 migranti, di cui molti clandestini, sono state tre bombe-carta lanciate contro le palazzine del Moi in cui abitano.

"Ci insultavano: venite giù scimmie, venite giù bastardi - accusano gli immigrati, secondo quanto riferisce La Stampa -. E poi ci sono stati gli scoppi e noi abbiamo pensato che stavamo per morire tra le fiamme e le bombe. Ma qualcuno è sceso lo stesso. E quelli hanno continuato ad insultarci". "Siamo nulla per questa città - spiega un ragazzo del Camerun -. Siamo nel mirino di gente che non capisce che anche noi siamo ragazzi e vorremmo una vita decente".

Povertà, emarginazione, razzismo, violenza: un mix esplosivo che rischia di regalare un pezzo di città all'Islam radicale, quello che occhieggia all'Isis e al fondamentalismo jihadista. Tra i ragazzi, molti ventenni, c'è chi lavora in nero, chi si arrangia, chi spaccia, chi semplicemente non fa nulla, per tutto il giorno. "Voi italiani adesso dite ai vostri figli che non siamo cani. Teneteli tranquilli, perché la nostra pazienza prima o poi finirà. E allora anche noi andremo a prendere latte di benzina da lanciare contro le vetrine", è la minaccia di un giovane africano. Si fa strada la legge del taglione: "Un morto nostro, un morto degli altri", grida chi pensa alla strage di Parigi al Bataclan come "la vendetta degli esclusi".

Autore: Sasha

Notizie di oggi
FERMIAMO le MULTINAZIONALI che sfruttano il LAVORO MINORILE!
FERMIAMO le MULTINAZIONALI che sfruttano il LAVORO MINORILE!
(Milano)
-

L'Unione Europea è il maggiore importatore e consumatore mondiale di caffè e cacao.
L'Unione Europea è il maggiore importatore e consumatore mondiale di caffè e...

Hai 2mila Euro in piu'? ECCO 10 SFIZI DA TOGLIERSI NEL 2018!
Hai 2mila Euro in piu'? ECCO 10 SFIZI DA TOGLIERSI NEL 2018!
(Milano)
-

Si avvicina la fine dell’anno, e con questa i buoni propositi degli italiani per il 2018.
Si avvicina la fine dell’anno, e con questa i buoni propositi degli italiani per...

DARWIN? Un impostore....SCIMPANZE'!
DARWIN? Un impostore....SCIMPANZE'!
(Milano)
-

L'eredità del lavoro di Charles Darwin sulla sua teoria dell' “evoluzione”, è al centro di un dibattito tra alcuni dei più illustri studiosi della teoria dell'evoluzione
L'eredità del lavoro di Charles Darwin sulla sua teoria dell' “evoluzione”, è al...

Francia, maestro legge Bibbia in classe? SOSPESO!
Francia, maestro legge Bibbia in classe? SOSPESO!
(Milano)
-

Un insegnante francese di una scuola elementare, Matthieu Faucher, 37 anni, è stato multato e trasferito per aver osato leggere in classe alcuni passi della Bibbia e aver mostrato il capolavoro di Pier Paolo Pasolini Il Vangelo secondo Matteo
Un insegnante francese di una scuola elementare, Matthieu Faucher, 37 anni, è...

Musulmani d'Italia contro il Natale: 'URTA LA SENSIBILITA' ISLAMICA'
Musulmani d'Italia contro il Natale: 'URTA LA SENSIBILITA' ISLAMICA'
(Milano)
-

Se agli islamici non piace il Natale a noi non ce ne potrebbe fregare di meno.
Se agli islamici non piace il Natale a noi non ce ne potrebbe fregare di meno....



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati