Ilaria D'Amico, la conduttrice SKY in palese CONFLITTO D'INTERESSI: DIMISSIONI SUBITO

(Roma)ore 11:17:00 del 26/08/2017 - Categoria: , Calcio, Denunce

Ilaria D'Amico, la conduttrice SKY in palese CONFLITTO D'INTERESSI: DIMISSIONI SUBITO

Non e' deontologicamente corretto che una giornalista faccia allusioni di questo tipo. I giornalisti informano dei fatti non delle illazioni.

Non e' deontologicamente corretto che una giornalista faccia allusioni di questo tipo. I giornalisti informano dei fatti non delle illazioni.

Evidentemente la signora Buffon non ha nulla da dire nei confronti della lercia societa' che il marito scommettitore e bancarottaio fraudolento rappresenta appieno. Solo in Italia si permettono schifezze di questo genere. Rubendrangheta feccia d'Italia e del calcio mondiale.

«Se ci saranno tutte le coperture finanziarie, allora il Milan avrà fatto cose pazzesche. Il 'se' dobbiamo mettercelo perché sono stati così tanti gli investimenti fatti che aspettiamo poi di vedere tutto nero su bianco».

Le parole della conduttrice Sky Ilaria D'amico durante il programma "Sky Calcio Show" (GUARDA IL VIDEO) non sono andate giù alla società Milan che ha deciso di non mandare davanti alle telecamere della tv satellitare i suoi protagonisti dopo la partita vinta contro il Crotone per 3-0. Un caso scoppiato poco prima del fischio d'inizio della gara dello Scida. I tesserati del Milan hanno parlato invece regolarmente con le altre tv. Sky durante il programma 'Sky Calcio Show' ha trasmesso uno spezzone della conferenza stampa di Montella

Carissima illustre signora Buffon, chieda alla dirigenza del suo uomo come mai c'è un conflitto di interesse abnorme nel calcio italiano, intendi il 70 per cento delle azioni dell'AIA , associazione italiana arbitri tutte azioni possedute dalla FAMIGLIA AGNELLI ecco cara signora quando farà una domanda del genere alla società juventina le diremo che allora ha fatto bene ad alludere al mercato del Milan, perchè sarebbe una giornalista a tutto tondo che è per la giustizia e correttezza ma non è così e’ solo una pseudo giornalista tutto quà,mai sentito criticare la Juve da parte sua. Lei e’ brava a destabilizzare gli ambienti delle società tutte tranne quella RUBENTINA

Autore: Samuele

Notizie di oggi
I nostri nonni non soffrivano di INTOLLERANZE ALIMENTARI, noi si: COME MAI?
I nostri nonni non soffrivano di INTOLLERANZE ALIMENTARI, noi si: COME MAI?
(Roma)
-

VI SIETE MAI CHIESTI COME MAI I NOSTRI NONNI NON SOFFRIVANO DI INTOLLERANZE ALIMENTARI? C’È QUALCOSA CHE NON TORNA.
VI SIETE MAI CHIESTI COME MAI I NOSTRI NONNI NON SOFFRIVANO DI INTOLLERANZE...

USA (e non Iran) Fonte VERO del terrorismo: scrittore americano shock
USA (e non Iran) Fonte VERO del terrorismo: scrittore americano shock
(Roma)
-

Si tratta di affermazioni forti che lo scrittore statunitense argomenta e con cui cerca di convincere esperti ed appassionati di politica internazionale.
GLI STATI UNITI SONO LA PIÙ GRANDE FONTE DI TERRORISMO AL MONDO, NON LA...

Trovato legame tra SALE e MALATTIE AUTOIMMUNI
Trovato legame tra SALE e MALATTIE AUTOIMMUNI
(Roma)
-

SCLEROSI MULTIPLA, INCLUDENDO L’ALOPECIA, L’ASMA E GLI ECZEMI. ECCO UNO STUDIO IMPORTANTE…
SCLEROSI MULTIPLA, INCLUDENDO L’ALOPECIA, L’ASMA E GLI ECZEMI. ECCO UNO STUDIO...

10 segnali per capire che stai parlando con una persona che DORME
10 segnali per capire che stai parlando con una persona che DORME
(Roma)
-

Questo è l'elenco dei tratti distintivi per riconoscere una persona addormentata
Andare al Colosseo di Roma è la principale meta turistica italiana, ma il...

La Mafia e' stata ESERCITO DELLA CIA. ECCO LE PROVE SHOCK
La Mafia e' stata ESERCITO DELLA CIA. ECCO LE PROVE SHOCK
(Roma)
-

Si arriva alle stragi del 92, due magistrati siciliani stavano arrivando alle alte sfere del connubio stato mafia, l’esplosivo utilizzato in ambedue le stragi era di tipo militare e di produzione americana o inglese; un’altra incredibile coincidenza.
Nel 1942 la guerra pendeva dalla parte dei nazifascisti, il presidente degli...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati