Il nuovo PD di Renzi? Boschi commissario di Gentiloni, dissenso ZERO

(Catanzaro)ore 19:06:00 del 13/05/2017 - Categoria: , Denunce, Politica

Il nuovo PD di Renzi? Boschi commissario di Gentiloni, dissenso ZERO

Se prima potevamo avere dei dubbi sulla signora ora ne abbiamo la certezza. Un commissario politico che teneva sotto controllo Il nuovo esecutivo che altro non è che il governo precedente tenuto in stand by fino al ritorno del renzino che in realtà non ha

Se prima potevamo avere dei dubbi sulla signora ora ne abbiamo la certezza. Un commissario politico che teneva sotto controllo Il nuovo esecutivo che altro non è che il governo precedente tenuto in stand by fino al ritorno del renzino che in realtà non ha mai abbandonato Palazzo Chigi. Ci ha pensato la Boschi che nessuno si facesse strane idee su nuovi corsi storici. Gli ha tenuto il posto in attesa del suo ritorno. Ormai qui la successione non avviene per elezione ma per successione dinastica all'interno della Casta.

Ma in qualunque organizzazione SERIA qualunque provvedimento o delibera passa attraverso l'ufficio di segreteria dell'organo, che verifica che la bozza di provvedimento sia coerente nelle sue parti e coerente con la "politica" dell'ente. Ministri, e consiglieri di amministrazioni, non sono mica monadi "senza finestre" e impazzite, autonome. Bene ha fatto la Boschi a richiamare questo principio fondamentale, ancor più fondamentale nella PA.

Ma ora si tratta di vedere come la Boschi intende esercitare il suo "potere", se solo in senso sindacatorio e minimale o con apertura al nuovo, all'inesplorato (purché ovviamente serio e ben strutturato; ad esempio, con logicità e coerenza interna e con la normativa che rimane vigente, o con la copertura finanziaria della proposta, ora e nel futuro...). E qui cominciano a venirmi i dubbi.

Tuttavia, i ministri (diciamo meglio: i direttori generali che, nel retrocucina, preparano i provvedimenti), se sono scontenti e si sentono tarpare le ali della loro immaginifica fantasia, hanno un rimedio sicuro di fronte all'esito negativo del sindacato boschiano: dimettersi, o minacciare le dimissioni. Semplice.

Autore: Gregorio

Notizie di oggi
Medico che per anni ha vaccinato cambia posizione: VIDEO
Medico che per anni ha vaccinato cambia posizione: VIDEO
(Catanzaro)
-

«Nell’arco di tutti questi anni, io sono stata una persona che ha vaccinato, ho vaccinato mio figlio, ho fatto vaccini agli altri.
«Nell’arco di tutti questi anni, io sono stata una persona che ha vaccinato, ho...

NUOVO GOVERNO LEGA-MS5: SI PREVEDE IL CROLLO NEL MEDIO TERMINE
NUOVO GOVERNO LEGA-MS5: SI PREVEDE IL CROLLO NEL MEDIO TERMINE
(Catanzaro)
-

Si rende noto quanto emerso dalla riunione della Segreteria Nazionale del Nuovo Cdu, avvenuta giovedì scorso.
MILANO, 19 giugno 2018 - Si rende noto quanto emerso dalla riunione della...

TRISTEZZA, VIRUS CHE DISTRUGGE L'ARANCIA ROSSA IN SICILIA
TRISTEZZA, VIRUS CHE DISTRUGGE L'ARANCIA ROSSA IN SICILIA
(Catanzaro)
-

Sono ormai anni che in Sicilia si parla del virus Tristezza (Citrus Tristeza Virus), che rischia di mettere in ginocchio i produttori locali di arance
Sono ormai anni che in Sicilia si parla del virus Tristezza (Citrus Tristeza...

E se gli incendi estivi fossero provocati per incentivare un giro di affari milionario?
E se gli incendi estivi fossero provocati per incentivare un giro di affari milionario?
(Catanzaro)
-

Lo scrive sulla propria pagina facebook Gherardo Chirici, professore associato di Inventari forestali e telerilevamento presso Università degli Studi di Firenze
E se gli incendi estivi fossero provocati per incentivare un giro di affari...

Vittime e cavie della Mafia sanitaria. Ricordando la storia
Vittime e cavie della Mafia sanitaria. Ricordando la storia
(Catanzaro)
-

La storia di Tina Anselmi, l’allora Ministro della Sanità nel 1979, ci insegna che da anni siamo vittime di “mafia sanitaria”.
La storia di Tina Anselmi, l’allora Ministro della Sanità nel 1979, ci insegna...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati