Il fisco italiano si arrende agli evasori

(Roma)ore 08:48:00 del 03/12/2016 - Categoria: , Denunce, Economia, Politica

Il fisco italiano si arrende agli evasori

Le parole della circolare riportatet dal Fatto sono fin troppo chiare: "La deterrenza esercitata dall'azione di accertamento nei confronti dell'evasione di massa è del tutto insufficiente".

Ci chiediamo perchè si debbano pagare le tasse, quando la maggior parte non le paga, e quando, pagando le tasse, come ringraziamento, lo stato non ascolta i cittadini e mette a premier imbroglioni come Renzi e ciarlattani come i suoi scagnozzi???

E così, come riporta il Fatto Quotidiano, l'Agenzia delle Entrate corre ai ripari rivedendo il suo modo di agire perché di fatto i conti non tornano. E una circolare delle Entrate diramata in Veneto alza un velo sulla capacità del Fisco di mettere le masi sulle cifre evase. Le parole della circolare riportatet dal Fatto sono fin troppo chiare: "La deterrenza esercitata dall'azione di accertamento nei confronti dell'evasione di massa è del tutto insufficiente". Di fatto l'ordine è quello di guardare altrove per recuperare il gettito evaso. L'obiettivo, spiega la direzione provinciale dell'Agenzia, è puntare ad "atti proficui", quelli che si chiudono "con acquiescenza e rinuncia all'impugnazione o con adesione".

Il Fisco comincia a mostrare i primi segni di resa. Il recupero dell'evasione con una strategia di massa a quanto pare non dà i frutti sperati.


La conseguenza è chiara: lasciare da parte tutti i procedimenti che invece non vengono impugnati. Secondo l'Agenzia proprio "la mancata impugnazione", con conseguente iscrizione a ruolo "deve considerarsi estremamente negativo in quanto sintomatico del totale disinteresse del contribuente verso il controllo. Che, pertanto, non risulta produttivo di alcun apprezzabile effetto concreto, neppure di deterrenza". Se il contribuente non impugna l'accertamento secondo l'Agenzia è del tutto inutile proseguire perché molto probabilmente il pagamento non ci sarà e di fatto "solo una minima parte degli importi a ruolo risultano poi riscossi". Infine la circolare diventa ancora più esplicita: "Stto i 3.500 euro per le piccole imprese, i professionisti e gli enti non commerciali" e "gli 8 mila euro per medie imprese e per accertamenti con determinazione sintetica del reddito". Cifre inferiori a queste, si legge, "comporteranno l'accantonamento dell'attività istruttoria".

Autore: Samuele

Notizie di oggi
FMI avverte: Italia deve aumentare TASSE su case e consumi
FMI avverte: Italia deve aumentare TASSE su case e consumi
(Roma)
-

Per il Fondo Monetario Internazionale, l’Italia dovrebbe prioritariamente porre in essere azioni per risanare i conti pubblici
Per il Fondo Monetario Internazionale, la priorità per l'Italia deve essere il...

Italia: una Repubblica fondata sulla STRAGE sul lavoro (grazie al JOBS ACT)
Italia: una Repubblica fondata sulla STRAGE sul lavoro (grazie al JOBS ACT)
(Roma)
-

Uno stillicidio di omicidi bianchi difficile da raccontare. Giuseppe Greco, un 51enne di Isola Capo Rizzuto, e Kiriac Dragos Petru, un romeno di 35 anni, residente a Rocca di Neto, sono rimasti uccisi dal crollo di un vecchio muro di contenimento in un ca
Uno stillicidio di omicidi bianchi difficile da raccontare. Giuseppe Greco, un...

Il VERO motivo per cui tutti vogliono la testa di Assad
Il VERO motivo per cui tutti vogliono la testa di Assad
(Roma)
-

Assad è un pericolosissimo dittatore, come lo erano Saddam Hussein e Gheddafi, e su questo non c’è alcun dubbio. Ma la sua destituzione nasconde interessi che vanno molto oltre a ciò che vuole farci credere l’informazione occidentale.
Assad è un pericolosissimo dittatore, come lo erano Saddam Hussein e Gheddafi, e...

Cosenza: 'la mia casa pignorata? Finita in mano ai PM!'
Cosenza: 'la mia casa pignorata? Finita in mano ai PM!'
(Roma)
-

La sua casa finisce all’asta e ad acquistarla è un magistrato onorario che opera nello stesso circondario, quello di Cosenza.
La sua casa finisce all’asta e ad acquistarla è un magistrato onorario che opera...

Rapporto OPAC sulla Siria: Armi Chimiche INESISTENTI in quegli edifici
Rapporto OPAC sulla Siria: Armi Chimiche INESISTENTI in quegli edifici
(Roma)
-

Alcuni giorni fa USA, Francia e l’Inghilterra hanno lanciato un attacco missilistico contro alcuni obiettivi in Siria sganciando ben 105 missili tra cui missili Tomahawk lanciati dal mare e bombe Jassm lanciate dai caccia bombardieri.
L’ OPAC (Organizzazione per la proibizione delle Armi Chimiche) aveva...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati