Il calcio italiano parlano modenese

MISANO ADRIATICO (Rimini)ore 09:13:00 del 22/06/2013 - Categoria: Calcio

Il calcio italiano parlano modenese

Il Sassuolo, un piccolo centro di poco più di 42mila abitanti affronterà la massima serie per la sua prima volta

Il calcio della stagione 2013/2014 del Belpaese parlerà di derby, lasagne e culatello. Nuove squadre si presentano ai nastri di partenza e ci saranno delle matricole in entrambe le serie. Il Sassuolo, un piccolo centro di poco più di 42mila abitanti affronterà la massima serie per la sua prima volta. Sarà un debutto la Serie B invece per le formazioni di Trapani, Latina e Carpi. Sarà quindi un' ottima occasione per osservare nuovi calciatori più o meno sconusciuti alla ribalta del grande calcio.

Con la promozione in serie B del Carpi ai danni del Lecce, sono ben sei le formazioni emiliano-romagnole nelle due massime competizioni. Di queste sei, tre appartengono alla provincia di Modena. Al Sassuolo in serie A per la prima volta nella sua storia, si aggiungono per l'appunto Carpi e il Modena tra i cadetti. E' questo il record che non si vedeva da 14 anni, quando fu la provincia di Milano a calare il tris con Inter, Milan e Monza. Un altro record è quello dei derby cittadini in Serie A. Mai così tanti, ben cinque:

a Milano il Derby della Madonnina fra Milan e Inter;

a Roma il Derby della Capitale tra Roma e Lazio;

a Torino il Derby della Mole tra Juventus e Torino;

a Genova il Derby della Lanterna tra Genoa e Sampdoria;

a Verona il Derby della Scala tra Hellas e Chievo.

 L' Emilia-Romagna inoltre, è diventata in assoluto la regione più rappresentata (alle altre tre già citate, vanno aggiunte Bologna, Parma e Cesena). Al secondo postola Lombardia, che resta ferma a 5. Ad ex-aequo con 4 ci sono Toscana e Veneto. Quest'ultime con le retrocessioni di Grosseto e Vicenza hanno perso una rappresentante. 

Chi ha invece aumentato squadre sono la Campania (con l'Avellino), la Sicilia (con il Trapani) e il Lazio (con il Latina). Sceso a tre il Piemonte con la retrocessione della Pro Vercelli, mentre la regione Marche non ha più rappresentanza per via della retrocessione dell'Ascoli in Lega Pro.

Lo scenario di Serie A e Serie B del 2013/2014:

6 squadre: Emilia-Romagna (tre in A: Bologna, Parma e Sassuolo; tre in B: Modena, Cesena e Carpi)

5 squadre: Lombardia (tre in A: Milan, Internazionale e Atalanta; due in B: Brescia e Varese)

4 squadre: Toscana (due in A: Fiorentina e Livorno; due in B: Siena ed Empoli) 

4 squadre: Veneto (due in A: Hellas Verona e Chievo Verona; due in B: Padova e Cittadella)

3 squadre: Lazio (due in A: Lazio e Roma; una in B: Latina)

3 squadre: Piemonte (due in A: Juventus e Torino; una in B: Novara)

3 squadre: Liguria (due in A: Genoa e Samp; una in B: Spezia)

3 squadre: Campania (una in A: Napoli; due in B: Juve Stabia ed Avellino)

3 squadre: Sicilia (una in A: Catania; due in B: Palermo e Trapani)

2 squadre: Abruzzo (due in B: Pescara e Virtus Lanciano)

2 squadre: Calabria (due in B: Reggina e Crotone)

1 squadra: Friuli Venezia Giulia (una in A: Udinese)

1 squadra: Sardegna (una in A: Cagliari)

1 squadra: Puglia (una in B: Bari)

1 squadra: Umbria (una in B: Ternana)

Con zero squadre: Marche, Trentino Alto Adige, Basilicata, Molise e Valle D'Aosta. 

 

Autore: Matteo

Notizie di oggi
Calcio: la piu' grande arma di distrazione di massa?
Calcio: la piu' grande arma di distrazione di massa?
(Rimini)
-

Qualcuno le chiama “armi di distrazione di massa”, passatempi ricreativi per distogliere l’attenzione delle masse dalle nefandezze messe in opera dall’èlite
  Qualcuno le chiama “armi di distrazione di massa”, passatempi ricreativi per...

Flop Dazn? L'ASSURDO silenzio della Lega calcio e le responsabilita' dei club
Flop Dazn? L'ASSURDO silenzio della Lega calcio e le responsabilita' dei club
(Rimini)
-

Ricostruendo i giorni in cui il bando per l’assegnazione dei diritti tv vinto dalla società spagnola Mediapro fu revocato dalla stessa Lega Calcio, grazie all’unanimità dei club di Serie A.
Ricostruendo i giorni in cui il bando per l’assegnazione dei diritti tv vinto...

DAZN: un PEZZOTTO legalizzato?
DAZN: un PEZZOTTO legalizzato?
(Rimini)
-

Dazn, Dazone, Dazen, Dezen, persino Tarzan, tutte le variabili e le versioni a Napoli dello streaming dell’anno.
Dazn, Dazone, Dazen, Dezen, persino Tarzan, tutte le variabili e le versioni a...

DAZN: difficile soluzione ai problemi in tempi brevi. Intanto, o PAGHI, o NON SEGUI IL CALCIO
DAZN: difficile soluzione ai problemi in tempi brevi. Intanto, o PAGHI, o NON SEGUI IL CALCIO
(Rimini)
-

Ha fatto scalpore in questi giorni il difficile debutto di Dazn nel mercato italiano.
Ha fatto scalpore in questi giorni il difficile debutto di Dazn nel mercato...

Russi e il business nel calcio: ecco quanto guadagnano
Russi e il business nel calcio: ecco quanto guadagnano
(Rimini)
-

Quanti soldi fanno gli oligarchi russi con le squadre di calcio occidentali?
Il miliardario Alisher Usmanov ha deciso di mettere in vendita l’Arsenal anche...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati