IKEA lancia Provenzhan, la linea mobili per i bunker dei boss!

(Campobasso)ore 13:14:00 del 13/04/2017 - Categoria: , Bufale

IKEA lancia Provenzhan, la linea mobili per i bunker dei boss!

Mammesantissi (Me) – Siete stanchi di dover arredare il vostro bunker, in cui magari vi ritroverete a sfuggire per anni alla giustizia, solo con attrezzatura da campeggio o ormai introvabili cassette in legno della frutta?

Mammesantissi (Me) – Siete stanchi di dover arredare il vostro bunker, in cui magari vi ritroverete a sfuggire per anni alla giustizia, solo con attrezzatura da campeggio o ormai introvabili cassette in legno della frutta? Considerate degli scialacquatori dalle mani bucate i boss che, dopo aver già speso 6,000 euro di oneri di urbanizzazione per costruire un rifugio sotterraneo sotto la villa intestata a un prestanome, più altri 4,000 soltanto per l’intonaco e 10,000 per un sofisticatissimo impianto elettrico (in grado di segnalare cali di tensione dovuti a tentativi di accesso abusivo e di continuare a funzionare anche in caso di distacco di energia, non costringendovi così a perdervi la nuova puntata di “Boss in incognito”), ne dilapidano ulteriori migliaia per pregiati mobili di design su misura?
Bene, dopo essere venuta incontro alle esigenze di milioni di scapoli, coppie (anche quelle arruse) e famiglie (nel senso base del termine), ora il colosso svedese del mobile IKEA ha pensato anche a voi, ricercati boss latitanti, che non siete disposti a sperperare una fortuna senza rinunciare, però, alla sobria eleganza che da sempre vi contraddistingue.

“Abbiamo ricevuto un sacco di messaggi sul nostro sito, ma soprattutto pizzini e teste di renna nei letti, da parte di boss della criminalità organizzata che si lamentavano per la scarsa attenzione di un’azienda, che si professa così moderna come la nostra, verso le necessità delle loro di “aziende” che hanno compiuto un percorso speculare rispetto al nostro, operando prima nel Sud per poi espandersi in tutto il mondo.” – ci spiega Pietro Agnefiallo, direttore del negozio Ikea di Corleone – “Addirittura uno di loro ci ha inviato una lista di lavori che intende commissionare per migliorare il suo nascondiglio allo scopo di mostrarci quanto aveva già in preventivo di spendere senza considerare i mobili”.

Siamo riusciti a dare un’occhiata al citato elenco: sistemare scantinato, mettere al posto della botola un pavimento scorrevole, aggiungere una camera per gli ospiti, allungare il bagno in modo che ci stia uno sgabello per appoggiare il tablet, aggiungere forno a legna, installare aria condizionata, montare finte finestre da cui sembri di vedere il mare, piazzare un caminetto su cui appendere il ritratto di mammà e una statua di Padre Pio… per un totale di 50.000 euro. Un vero salasso! O come direbbe il saggio: “Non sono prezzi da paese civile!”

Nemmeno una multinazionale svedese può rimanere insensibile di fronte a tali accorate richieste ed ecco che è quindi nata Prövenzhån, la linea di arredamento specifica per gli spazi ridotti dei bunker sottoterra, con una vasta gamma di mobili in legno di rarissime sequoie millenarie e realizzati in colori all’insegna della sobrietà che vanno dal viola melanzana al giallo chartreuse. Mobili che, oltretutto, richiedono un solo picciotto per montarli.
Il direttore finanziario Andrea Lundi ci tiene a tranquillizzare i boss sul metodo di pagamento previsto: “Abbiamo pensato anche al fastidio che potrebbe risultare ai nostri clienti se i loro movimenti bancari venissero tracciati, per cui abbiamo realizzato un apposito conto off-shore con sede sull’arcipelago di Östergötland, totalmente invisibile. Altrimenti possiamo mandare delle oche selvatiche a ritirare i contanti”.

L’idea ha già entusiasmato i vertici di diverse cosche mafiose e ‘ndrine, anche se alcuni capi hanno ancora una richiesta da rivolgere, ehm, impartire al gigante scandinavo: “Va bene togliere i ricchioni dal catalogo per la Russia o le donne da quello per gli ebrei ortodossi, ma la Mafia è una grande tradizione italiana e non mettere nemmeno un uomo con la coppola sul catalogo Ikea la reputiamo una grave forma di discriminazione. Dobbiamo cercare un’altra renna?”

http://www.lercio.it/ikea-lancia-provenzhan-la-linea-di-mobili-per-arredare-i-bunker-dei-boss-latitanti/

Autore: Luca

Notizie di oggi
Ristorante: con la scusa del trenino 100 persona vanno via senza pagare!
Ristorante: con la scusa del trenino 100 persona vanno via senza pagare!
(Campobasso)
-

Quando tutti gli invitati al banchetto si sono accodati al trenino che si dirigeva verso la porta d’uscita del locale, nessuno ha avuto da ridire visto che sembrava il classico finale, dei normalissimi festeggiamenti dopo la cena, ma ben presto i propriet
Quando tutti gli invitati al banchetto si sono accodati al trenino che si...

Segreti alla Russia: Trump rivela il prossimo finale di...STAR WARS!
Segreti alla Russia: Trump rivela il prossimo finale di...STAR WARS!
(Campobasso)
-

Se si poteva chiudere un occhio sulle confidenze fino a qui passate ai servizi segreti russi dal 45º presidente USA, tutto sommato di scarsa rilevanza, trattandosi solo di informazioni relative alle presunte mail di Hillary Clinton, alle influenze di Mosc
Si va facendo sempre più critica la posizione di Donald Trump. Se si poteva...

BISCOTTO JUVE-ROMA: la procura federale indaga
BISCOTTO JUVE-ROMA: la procura federale indaga
(Campobasso)
-

L’accesso diretto alla fase a gironi della Champions League garantisce introiti per quasi 35 milioni di euro e la possibilità di muoversi agevolmente sul mercato: ecco perché arrivare secondi è quasi come vincere uno scudetto.
L’accesso diretto alla fase a gironi della Champions League garantisce introiti...

Psicologi: guardare Il Segreto equivale ad una RICHIESTA DI AIUTO!
Psicologi: guardare Il Segreto equivale ad una RICHIESTA DI AIUTO!
(Campobasso)
-

Un team di ricercatori della Facoltà di Psicologia applicata al recupero di soggetti cresciuti in posti dimenticati da Dio, dell’università di Massaciuccoli (LU), ha eseguito un approfondito studio sulle reali cause che spingono gli spettatori televisivi
Un team di ricercatori della Facoltà di Psicologia applicata al recupero di...

Regionale veloce soppresso CAUSA OSSIMORO
Regionale veloce soppresso CAUSA OSSIMORO
(Campobasso)
-

Ennesima disavventura sulla Roma-Baghdad. La linea ferroviaria che dal 1990 collega la nota città sottosviluppata e senza futuro alla capitale dell’Iraq continua a essere fonte di disagi per i pendolari: il regionale veloce 22401 è stato infatti soppresso
Ennesima disavventura sulla Roma-Baghdad. La linea ferroviaria che dal 1990...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati