Ho un forte mal di testa: muore dopo aver girato 3 ospedali!

(Salerno)ore 09:25:00 del 15/12/2016 - Categoria: , Cronaca, Denunce, Salute

Ho un forte mal di testa: muore dopo aver girato 3 ospedali!

Questa è la sanità secondo il pensiero LORENZIN - E... vedrete che riceverà nuovo incarico . Più sei OCA piu' ti cercano . In Italia funziona così.

Questa è la sanità secondo il pensiero LORENZIN - E... vedrete che riceverà nuovo incarico . Più sei OCA piu' ti cercano . In Italia funziona così.

Quel mal di testa non la lasciava più. Era un’emorragia cerebrale e se l’è portata via dopo una vera e propria odissea, in giro tra gli ospedali.

Aperta l’inchiesta sulle cause che hanno portato al decesso di una 38enne salernitana, madre di tre figli: tre avvisi di garanzia recapitati dopo la denuncia della famiglia.

Il dramma s’è consumato nella scorsa settimana. La cefalea, quel persistente mal di testa che non se ne andava più, era diventato insopportabile e così la donna s’era fatta visitare dai medici dell’ospedale di Mercato San Severino, in provincia di Salerno. Stando a quanto riporta La Città, i dottori di quel presidio sanitario avrebbero voluto trattenerla per ulteriori controlli ma la donna avrebbe deciso di lasciare l’ospedale.

Il marito, però, avrebbe a sua volta lamentato che gli esami da lei subiti in quell’ospedale sarebbero stati anomali. Quindi la signora è stata visitata dai medici dell’ospedale di Nocera Inferiore e, infine, da quelli della struttura sanitaria di Salerno. Dove, però, è arrivata in condizioni estremamente critiche nella serata di giovedì scorso.

Lo stato ormai compromesso della donna, affetta da una gravissima emorragia, ha indotto i sanitari salernitani a dichiararne la morte cerebrale. Dopo gli esami autoptici e l'iniziale stop dovuto proprio a consentire lo svolgimento degli accertamenti medico-legali, è stata autorizzata dai magistrati la pratica dell’espianto degli organi. La 38enne, infatti, aveva espresso la sua volontà di essere donatrice.

Intanto, la famiglia ha presentato una denuncia per ottenere un’inchiesta dalla quale si possa risalire alle cause che hanno portato al decesso della giovane mamma salernitana e, soprattutto, a valutare se (ed eventualmente quali) responsabilità ci siano da parte di medici e sanitari nella tragedia. Sono stati notificati già tre avvisi di garanzia ad altrettanti medici che hanno visitato la signora.

Autore: Carmine

Notizie di oggi

(Salerno)
-


Quanto vale l'Unione Europea? Quanto valgono gli "Ideali europei". Un morto,...

Carceri italiane DISUMANE: perche' nessuno ne parla piu'?
Carceri italiane DISUMANE: perche' nessuno ne parla piu'?
(Salerno)
-

CONDIZIONI DISUMANE PER LE CARCERI ITALIANE - Delle carceri in Italia non si parla quasi più.
CONDIZIONI DISUMANE PER LE CARCERI ITALIANE - Delle carceri in Italia non si...

Torino citta' piu' inquinata d'Italia: dove la Sinistra ha fallito
Torino citta' piu' inquinata d'Italia: dove la Sinistra ha fallito
(Salerno)
-

INQUINAMENTO TORINO - Torino tra le peggiori città in Europa per concentrazione di polveri sottili.
INQUINAMENTO TORINO - Torino tra le peggiori città in Europa per concentrazione...

Allarme INFANZIA: il 70% dei bambini subisce violenze in casa
Allarme INFANZIA: il 70% dei bambini subisce violenze in casa
(Salerno)
-

VIOLENZE DOMESTICHE PER IL 70% DEI BAMBINI - Le statistiche parlano chiaro: secondo l’ultimo rapporto della Onlus Cesvi tra il 60 e il 70% dei bambini compresi nella fascia di età 2-14 anni ha vissuto episodi di violenza tra le mura domestiche.
VIOLENZE DOMESTICHE PER IL 70% DEI BAMBINI - Le statistiche parlano chiaro:...

Sanzioni USA al Venezuela? Hanno ucciso 40000 persone!
Sanzioni USA al Venezuela? Hanno ucciso 40000 persone!
(Salerno)
-

SANZIONI USA AL VENEZUELA E LA CRISI - La crisi del Venezuela non sembra ancora aver trovato una soluzione e l’ultima mossa del presidente Trump potrebbe contribuire a gettare benzina sul fuoco.
SANZIONI USA AL VENEZUELA E LA CRISI - La crisi del Venezuela non sembra ancora...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati