Hitler: i suoi segreti!

(Torino)ore 15:34:00 del 19/07/2016 - Categoria: Cultura

Hitler: i suoi segreti!

Dice lo storico: «C’era un accordo com gli Stati Uniti affinché Hitler scappasse e non cadesse nelle mani dell’Unione Sovietica. Famiglie facoltose lo hanno aiutato e sono state responsabili dell’organizzazione del suo funerale.

CLICCA MI PIACE PER SEGUIRCI SU FACEBOOK!

ARIECCOLO! SECONDO UN NUOVO LIBRO HITLER NON MORì A BERLINO MA RAGGIUNSE IL SUDAMERICA E RESTO’ IN ESILIO IN PARAGUAY DOVE POI FU SEPPELLITO IN UN BUNKER SOTTERRANEO CHE ORA E’ UN ELEGANTE HOTEL NELLA CITTA’ DI ASUNCION – EVA BRAUN CAMPO’ ALMENO FINO A 90 ANNI E VISSE TRANQUILLA A BUENOS AIRES

Anche Eva Braun avrebbe raggiunto il Sudamerica. Visse nella città di Bariloche, poi a Buenos Aires, almeno fino a 90 anni, dopodiché si sono perse le sue tracce. Simoni Renee Guerreiro Dias, che scrisse “Hitler in Brazil”, pubblicò anche una foto del dittatore con la sua fidanzata nera Cutinga. Secondo lui però si era sistemato a Mato Grosso, dove era conosciuto come “il vecchio tedesco”. Aveva preso il nome di Adolf Leipzig a Nossa Senhora do Livramento.

Prosegue: «Nel 1973, l’entrata al bunker è stata sigillata e 40 persone diedero l’ultimo saluto a Hitler. La cerimonia fu ammessa da un presente, il brasiliano Fernando Nogueira de Araujo». Usando i documenti desecretati dell’FBI, Basti ha scoperto un rapporto datato 4 settembre 1944 in cui si dice: «L’Argentina ha optato per il silenzio nonostante le accuse di essere diventata la destinazione di Hitler, raggiunta dopo aver volato da Berlino per 7.375 miglia su un aereo costruito specificatamente a questo proposito, o come passeggero di un sottomarino».

Il malvagio dittatore sarebbe morto da vecchio in Paraguay dopo un lungo esilio al sole del Paraguay, secondo il nuovo libro dello storico Abel Basti intitolato “Hitler in Exile”.

 Dice lo storico: «C’era un accordo com gli Stati Uniti affinché Hitler scappasse e non cadesse nelle mani dell’Unione Sovietica. Famiglie facoltose lo hanno aiutato e sono state responsabili dell’organizzazione del suo funerale. Hitler è stato seppellito in un bunker sotterraneo che ora è un elegante hotel nella città di Asunciòn».

Secondo il nuovo libro dello storico Abel Basti Hitler fu portato con un elicottero in Spagna o alle Canarie, con un sottomarino in Argentina, poi protetto dal dittatore Alfredo Stroessner. C’era un accordo com gli Stati Uniti affinché scappasse e non cadesse nelle mani dell’Unione Sovietica….

Hitler ha lasciato il bunker di Berlino, dove ha lasciato un altro al suo posto, attraverso un tunnel ha raggiunto l’aeroporto Templhof, è stato portato con un elicottero in Spagna o alle Canarie, ha raggiunto con un sottomarino l’Argentina, per poi trasferirsi in Paraguay sotto la protezione del dittatore Alfredo Stroessner. E’ lì che è morto il 3 febbraio 1971.

Autore: Samuele

Notizie di oggi
Non  mi tirero' mai indietro! Il coraggio di Emanuela Loi, morta per proteggere Borsellino
Non mi tirero' mai indietro! Il coraggio di Emanuela Loi, morta per proteggere Borsellino
(Torino)
-

La terza fiction del ciclo ‘Liberi sognatori‘ è stata trasmessa da Canale 5 domenica 28 gennaio. Il film intitolato ‘La scorta di Borsellino‘ ha reso omaggio a Emanuela Loi, la poliziotta deceduta il 19 luglio 1992 nella strage di via D'Amelio.
La terza fiction del ciclo ‘Liberi sognatori‘ è stata trasmessa da Canale 5...

Meraviglie di Alberto Angela: gran finale questa SERA
Meraviglie di Alberto Angela: gran finale questa SERA
(Torino)
-

Con Castel del Monte e Alberobello in Puglia, gli etruschi tra Cerveteri e Tarquinia e le ville palladiane in Veneto si conclude il viaggio di Alberto Angela tra i siti italiani dichiarati dall'Unesco patrimonio dell'umanità.
Con Castel del Monte e Alberobello in Puglia, gli etruschi...

Claretta Petacci, la vera STORIA raccontata da MIRELLA SERRI
Claretta Petacci, la vera STORIA raccontata da MIRELLA SERRI
(Torino)
-

Clara a Salò gestisce i suoi uomini, le sue spie e i suoi fedelissimi. E i soldi, molti, molti soldi.
1. MIRELLA SERRI A “DAGOSPIA”: "CLARETTA NON FU UNA DONNA CHE SI IMMOLÒ...

MERAVIGLIE di Alberto Angela! STASERA su RAI1 in onda la TV CHE CI PIACE. GUARDATELO!
MERAVIGLIE di Alberto Angela! STASERA su RAI1 in onda la TV CHE CI PIACE. GUARDATELO!
(Torino)
-

ITINERARI D'ITALIA Il nuovo programma di Angela è anzitutto un impegno concreto a valorizzare i tesori dell'Italia.
RIPRENDE L'APPUNTAMETO CON LA TRASMISSIONE DI ALBERTO ANGELAMERAVIGLIE - LA...

Mussolini doveva sparire e morire come Matteotti...e cosi' e' stato..
Mussolini doveva sparire e morire come Matteotti...e cosi' e' stato..
(Torino)
-

Così parlò il generale Vittorio Ambrosio, capo di stato maggiore, nelle primissime ore del mattino del fatidico 25 luglio del 1943, giornata che poi si concluderà con la sconfitta del Duce alla riunione d’emergenza del Gran Consiglio del Fascismo.
«Posdomani Mussolini andrà dal Re, al Quirinale, per la solita udienza. Quando...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati