Hai iniziato a lavorare nel 2016? INDOVINA A CHE ETA' ANDRAI IN PENSIONE?

(Firenze)ore 11:29:00 del 07/12/2017 - Categoria: , Denunce, Economia, Lavoro

Hai iniziato a lavorare nel 2016? INDOVINA A CHE ETA' ANDRAI IN PENSIONE?

Purtroppo non è una fake news, ma il destino di milioni di giovani.

Secondo l’Ocse gli italiani che hanno iniziato a lavorare nel 2016 andranno in pensione dopo i 71 anni, a 71 anni e due mesi per la precisione.

È quanto emerge dai calcoli fatti dall’organizzazione sulla base della legge che lega l’età pensionabile alle aspettative di vita.

I ventenni danesi, per fare un paragone, andranno invece in pensione a 74 anni e gli olandesi, come noi, a 71. In Irlanda e Finlandia, invece, si andrà in pensione prima, a 68 anni.

Il rapporto Ocse ha anche rilevato che nel nostro Paese l’età normale di pensionamento è in media 66,6 anni per gli uomini e 65,6 anni per le donne (mentre la media dell’area Ocse è rispettivamente di 64,3 e 63,4 anni).

L’età di pensionamento italiana è quindi la quarta più alta dei paesi industrializzati: solo in Norvegia, Israele e Islanda è più elevata.

Ad essere sotto la media dell’Ocse è invece l’età effettiva di pensionamento, che è di 62,1 anni per gli uomini e di 61,3 anni per le donne, mentre la media dell’area Ocse è di 65,1 e 63,6 anni rispettivamente.

L’Ocse ha pertanto consigliato all’Italia di non modificare ulteriormente le norme sulle pensioni che sono attualmente vigore, in particolare – si legge su Rainews.it – il legame con l’aspettativa di vita.

Nel 2013 la spesa per le pensioni in Italia era pari al 16,3% del Pil (14% in termini netti), inferiore solo al 17,4% della Grecia, pari a quasi il doppio della media Ocse (8,2%) e in aumento di quasi il 21% rispetto al 2000.

Il rapporto dell’organizzazione evidenzia anche che l’Italia è e resterà di gran lunga uno dei Paesi piu’ vecchi dell’Ocse, ma per fortuna gli anziani italiani hanno redditi complessivi (proveniente da pensioni, lavoro o altre entrate) mediamente alti.

Il tasso di povertà degli anziani nel nostro Paese si aggira invece attorno al 9%, contro una media nazionale del 13,7% e inferiorea quello dei bambini e dei giovani, che sono i più colpiti dalla crisi.

Da: QUI

Autore: Samuele

Notizie di oggi
Contratto GOVERNO: sgravi per gli asili nido solo alle famiglie italiane
Contratto GOVERNO: sgravi per gli asili nido solo alle famiglie italiane
(Firenze)
-

Nell’intesa siglata da Matteo Salvini e Luigi di Maio sono stati inseriti gli sgravi per gli asili nido, ma solo per le famiglie italiane. Nel contratto Salvini aggiunge la “ruspa”: verranno smantellati anche i campi rom autorizzati e regolari.
Luigi Di Maio e Matteo Salvini stanno limando gli ultimi punti prima di...

JUVENTUS DIFFIDATA! 36 scudetti? PUBBLICITA' INGANNEVOLE!
JUVENTUS DIFFIDATA! 36 scudetti? PUBBLICITA' INGANNEVOLE!
(Firenze)
-

La Juventus sostiene di aver vinto 36 scudetti ma secondo l’avvocato napoletano Angelo Pisani si tratta di “pubblicità ingannevole”.
La Juventus sostiene di aver vinto 36 scudetti ma secondo l’avvocato napoletano...

L'Aquila: scuole ricostruite dopo il terremoto? ZERO!
L'Aquila: scuole ricostruite dopo il terremoto? ZERO!
(Firenze)
-

A quasi 9 anni la situazione è invariata, nessun edificio scolastico è stato ricostruito
I bambini nati dopo il 2007, a L’Aquila, potrebbero essere definiti la...

Non tagliateci i vitalizi. Gli ex Parlamentari scrivono a Fico e Casellati!
Non tagliateci i vitalizi. Gli ex Parlamentari scrivono a Fico e Casellati!
(Firenze)
-

Gli ex parlamentari scrivono ai presidenti di Camera e Senato, Roberto Fico ed Elisabetta Casellati, per avviare un confronto sul tema dell’abolizione dei vitalizi, mettendo tuttavia in guardia i vertici delle istituzioni sul rischio incostituzionalità di
Gli ex parlamentari scrivono ai presidenti di Camera e Senato, Roberto Fico ed...

Rifiuti, la raccolta differenziata non basta piu'
Rifiuti, la raccolta differenziata non basta piu'
(Firenze)
-

Arriva in questi giorni la notizia del deferimento dell’Italia alla Corte europea per una serie di infrazioni di tipo ambientale: la questione degli olivi e della Xylella, l’inquinamento da pm10 e la gestione dei rifiuti radioattivi.
Arriva in questi giorni la notizia del deferimento dell’Italia alla Corte...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati