GRAZIE LORENZIN! Sanita', Cuneo: si rompe la barella e il paziente cade. Muore dopo 4 giorni

(Cuneo)ore 13:38:00 del 27/10/2016 - Categoria: Denunce, Salute

GRAZIE LORENZIN! Sanita', Cuneo: si rompe la barella e il paziente cade. Muore dopo 4 giorni

La procura di Cuneo ha aperto una inchiesta su un 74enne morto sabato scorso all’ospedale Santa Croce del capoluogo piemontese dopo che, quattro giorni prima, la barella su cui lo stavano trasportando si è rotta ed è caduto a terra.

Il livello di preparazione e di competenza dei medici italiani è da fare invidia a qualsiasi altro paese.E' l' inettitudine e la mancanza di un sistema più rigido che ci preoccupano. Riformare il sistema sanitario sarebbe una soluzione, peccato che tra il dire e il fare.…

Mesi e mesi di attese per degli esami quando se paghi privatamente il medico che utilizza le stesse strutture sanitarie nel giro di pochi giorni la visita è fatta...vi sembra giusto??? a sto punto che facciano come in America...privatizziamo gli ospedali cosi qualcosa si sistema...

La procura di Cuneo ha aperto una inchiesta su un 74enne morto sabato scorso all’ospedale Santa Croce del capoluogo piemontese dopo che, quattro giorni prima, la barella su cui lo stavano trasportando si è rotta ed è caduto a terra. L’incidente è avvenuto mentre Carlo Bono, impresario edile in pensione di Borgo San Dalmazzo, veniva trasportato dal reparto in cui era ricoverato all’ambulatorio per essere sottoposto a un trattamento terapeutico. Cinque persone sono state indagate per omicidio colposo. Venerdì sarà disposta l’autopsia.

Nel registro degli indagati, secondo quanto appreso, sono finiti i nomi del responsabile della manutenzione e della sicurezzadell’ospedale e quello dei rappresentanti della ditta della barella. “La famiglia non ha nulla da rimproverare al personale medico e paramedico, l’assistenza è stata ottimale – dice l’avvocato Vittorio Sommacal che rappresenta la famiglia – ma bisogna far luce sulle circostanze del decesso e sulle eventuali responsabilità”.

Autore: Gregorio

Notizie di oggi
Come la NATO uccise GHEDDAFI per fermare la creazione della VALUTA africana con riserva AURIFERA
Come la NATO uccise GHEDDAFI per fermare la creazione della VALUTA africana con riserva AURIFERA
(Cuneo)
-

Le e-mail scoperte di Hillary Clinton continuano a regalarci le prove dei crimini compiuti dell’Occidente. 
Le e-mail scoperte di Hillary Clinton continuano a regalarci le prove dei...

Italia a PEZZI come se avesse perso una GUERRA: cosa e' successo VERAMENTE?
Italia a PEZZI come se avesse perso una GUERRA: cosa e' successo VERAMENTE?
(Cuneo)
-

Ci prospettarono un gioioso approdo ai lidi dell’Europa unita: nuova terra promessa dove scorre latte e miele.
Ci prospettarono un gioioso approdo ai lidi dell’Europa unita: nuova terra...

Migranti: con il taglio dei 35 euro ADDIO ACCOGLIENZA!
Migranti: con il taglio dei 35 euro ADDIO ACCOGLIENZA!
(Cuneo)
-

Stop ai corsi di italiano e alla formazione professionale. Non solo: via gli psicologi, ridotta al minimo la presenza di assistenti sociali, operatori culturali, medici e infermieri
Ogni ospite vedrà il medico per massimo 4 ore l’anno. L’infermiere, invece, non...

15 anni dall'attentato Nassiriya: la strage che si DOVEVA evitare
15 anni dall'attentato Nassiriya: la strage che si DOVEVA evitare
(Cuneo)
-

Sono passati 15 anni da quella tragica mattina del 12 novembre: alle 10:40, le 08:40 in Italia, due terroristi a bordo di un’autocisterna carica di esplosivo attaccarono la base Maestrale a Nassiriya, in Iraq.
Sono passati 15 anni da quella tragica mattina del 12 novembre: alle 10:40, le...

Gli effetti della CRISI GRECA? HIV, DISTURBI MENTALI E SUICIDI
Gli effetti della CRISI GRECA? HIV, DISTURBI MENTALI E SUICIDI
(Cuneo)
-

La crisi greca esplode nel 2009: all’epoca come primo ministro si è appena insediato George Papandreou del Pasok, figlio di Andreas che risulta capo dell’esecutivo tra gli anni  Ottanta e Novanta e protagonista della vita politica successiva alla caduta d
La crisi greca esplode nel 2009: all’epoca come primo ministro si è appena...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati