Gravissime le accuse contro il conduttore Nicola Porro

(Torino)ore 20:05:00 del 17/05/2016 - Categoria: Cronaca, Denunce, Sociale - Virus Nicola Porro

Gravissime le accuse contro il conduttore Nicola Porro

«Non si venga a dire che l’azienda ha fatto proposte alternative a Porro perché, da quanto abbiamo appreso, si tratta di ipotesi risibili, come programmi in una fascia di ascolto assolutamente inadatta per quel genere di trasmissione o mini strisce di poc

Porteremo anche noi la questione in Commissione di Vigilanza come esempio di cancellazione del pluralismo con una gestione che privilegia sperperi, assunzioni di amici, cancellazione di presenze scomode. Tra l’altro la conduzione di Porro non può certo essere accusata di faziosità perché il taglio plurale di ‘Virus’ è verificabile, puntata dopo puntata». Sulla stessa linea anche Fabrizio Cicchitto, del Ncd, partito alleato del Pd di Renzi: «Nicola Porro è un professionista eccellente che sta dando un contributo importante al giornalismo e alla tv, offrendo sempre uno spunto originale al dibattito pubblico. Mi auguro che le voci sulla cancellazione di “Virus”, condotto da Porro, siano smentite quanto prima», dice il deputato di Ncd-Ap. «La Rai – prosegue – deve puntare a un arricchimento della sua offerta informativa e giornalistica: cancellare Porro e “Virus” sarebbe un errore gravissimo perché porterebbe a un impoverimento del pluralismo. Mi auguro, quindi, che non siano messe in campo scelte senza senso».

Un programma di successo, con ottimi ascolti e una buona credibilità, con l’unico “difetto”, agli occhi della governance renziana della Rai, di non essere allineato alle posizione del governo e di essere condotto da un giornalista che non arriva dalla solita area di centrosinistra. Ecco perché “Virus” di Nicola Porro, firma de “Il Giornale“, sarà con tutta probabilità chiuso senza troppe spiegazioni dalla dirigenza di viale Mazzini in quella che può essere definita una vera e propria epurazione politica, se saranno confermate le indiscrezioni che danno il programma di Raidue fuori dal palinsesto del prossimo anno. «Quella di Nicola Porro è una presenza che aggiungeva un pizzico di pluralismo in una Rai appiattita sulle posizioni della sinistra e del governo», si indigna Maurizio Gasparri (FI), che aggiunge: «Non si venga a dire che l’azienda ha fatto proposte alternative a Porro perché, da quanto abbiamo appreso, si tratta di ipotesi risibili, come programmi in una fascia di ascolto assolutamente inadatta per quel genere di trasmissione o mini strisce di pochi secondi di durata. Si tratta di un’epurazione a tutti gli effetti. Il Cda, poteri a parte, ha il dovere di occuparsene.

Purghe staliniane nella Rai Renziana: cancellato Virus! Gravissime le accuse contro il conduttore Nicola Porro: si era messo in testa di fare informazione!!

Autore: Sasha

Notizie di oggi
Parlamentare si vende per una legge? INSINDACABILE
Parlamentare si vende per una legge? INSINDACABILE
(Torino)
-

Un motivo in piú per odiare il parlamento europeo, altra ignobile mangiatoia per scaldapoltrone insaziabili.
Un motivo in piú per odiare il parlamento europeo, altra ignobile mangiatoia per...

Energia pulita INSABBIATA in Italia su ordine degli USA
Energia pulita INSABBIATA in Italia su ordine degli USA
(Torino)
-

In questa importantissima conferenza il giornalista RINO DI STEFANO ci introduce alla conoscenza di un argomento di eccezionale interesse e le cui implicazioni potrebbero determinare profondi cambiamenti negli assetti politico-economici, socio-culturali e
LA MACCHINA DI DIO: IL MISTERO DEL RAGGIO DELLA VITA. ETTORE MAJORANA E...

Malta, il NUOVO paradiso fiscale degli italiani
Malta, il NUOVO paradiso fiscale degli italiani
(Torino)
-

Destinazione Svizzera? Macché. Lussemburgo? Nemmeno. È Malta la nuova terra promessa per chi fugge dalle tasse. L'Espresso, con un'inchiesta realizzata insieme al consorzio giornalistico Eic (European Investigative Collaborations), ha potuto consultare lo
Destinazione Svizzera? Macché. Lussemburgo? Nemmeno. È Malta la nuova terra...

Il carcere uccide: la situazione drammatica delle galere italiane
Il carcere uccide: la situazione drammatica delle galere italiane
(Torino)
-

Carmelo Mortari aveva 58 anni. Lo hanno trovato in una pozza di sangue nella sua cella di Rebibbia, reparto G9, lo scorso 25 marzo. Si è tagliato la gola ed è morto lentamente, dissanguato.
Prigionieri e suicidi: così il carcere uccide Carmelo Mortari aveva 58 anni. Lo...

Autorita' per l'energia elettrica? IL GRANDE BIDONE- Ecco l'ennesima truffa ai consumatori!
Autorita' per l'energia elettrica? IL GRANDE BIDONE- Ecco l'ennesima truffa ai consumatori!
(Torino)
-

L”AUTORITÀ PER L’ ENERGIA ELETTRICA, CHE DOVREBBE TUTELARE I CONSUMATORI, IN REALTÀ TUTELA GLI INTERESSI DELLE AZIENDE ELETTRICHE E DELLE INDUSTRIE ENERGIVORE, SCARICANDO I COSTI SUI PICCOLI CONSUMATORI.
L”AUTORITÀ PER L’ ENERGIA ELETTRICA, CHE DOVREBBE TUTELARE I CONSUMATORI, IN...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati