Governo Renzi in crisi

ROMA ore 20:50:00 del 07/04/2016 - Categoria: Denunce, Politica - Governo Renzi

Governo Renzi in crisi

Matteo Renzi, a differenza dei casi passati, è molto preoccupato. La notizia che i pm sentiranno l’ex ministro dello Sviluppo Economico e la super-renziana Maria Elena Boschi è stata una sorta di fulmine a ciel sereno.

Fonti del M5S e della sinistra dem spiegano ad Affaritaliani.it che diversi parlamentari della minoranza del Partito Democratico starebbero seriamente riflettendo se questa volta votare la sfiducia a Renzi e al suo esecutivo per poi lasciare il Pd e aderire a Sinistra italiana. “Questa volta si è superato il limite, non possiamo continuare a votare per salvare Renzi e il suo governo che combinano queste cose”, confida un senatore della sinistra Pd. Alla Camera non dovrebbero esserci problemi per il premier, ma al Senato la conta potrebbe finire al cardiopalma. Renzi finora ha sempre avuto i numeri, ma questa volta almeno una decina di senatori del suo partito potrebbero abbandonarlo al momento del voto in Aula.

A Palazzo Chigi è suonato più di un campanello di allarme. E’ suonato un vero e proprio allarme. Il caso Guidi rischia di mettere in serissima difficoltà l’esecutivo. Matteo Renzi, a differenza dei casi passati, è molto preoccupato. La notizia che i pm sentiranno l’ex ministro dello Sviluppo Economico e la super-renziana Maria Elena Boschi è stata una sorta di fulmine a ciel sereno. Ad agitare il premier, oltre agli sviluppi giudiziari dell’inchiesta, è anche il fronte politico-parlamentare. Le mozioni di sfiducia all’intero governo delle opposizioni potrebbero essere, specie a Palazzo Madama, un pericolo vero per il presidente del Consiglio.

Il governo comunque parte favorito in vista della sfida sulle mozioni di sfiducia delle opposizioni, ma con la defezione di una fetta della sinistra Pd, il centro di Alfano e Verdini diventerà ancora più determinante ed essenziale per la sopravvivenza stessa dell’esecutivo. A quel punto, Area Popolare e il gruppo Ala avranno gioco facile ad alzare la voce con il presidente del Consiglio avanzando nuove richieste e nuove pretese. Il tutto poi sta accadendo a pochi giorni dal referendum sulle Trivelle e a due mesi dalle Amministrative. Renzi teme fortemente che il caso Guidi e la battaglia in Parlamento possano da un lato spingere gli italiani al voto il 17 aprile (sulle trivelle) e dall’altro penalizzare ulteriormente (rispetto ai sondaggi già negativi) i candidati del Pd e lo stesso Pd alle elezioni comunali del 5 giugno. Stavolta per il governo non sarà facile uscire indenne dalla nuova tempesta politica e giudiziaria.

++ ULTIM’ORA ++ Governo Renzi, stavolta salta tutto. Diversi senatori stanno per lasciare il PD

Autore: Sasha

Notizie di oggi
GIUSTIZIA ALL'ITALIANA – TESORIERE PD INDAGHERA' SUL PADRE DELLA BOSCHI
GIUSTIZIA ALL'ITALIANA – TESORIERE PD INDAGHERA' SUL PADRE DELLA BOSCHI

-

Sono un po' tutti cascati dal pero. Ma come, davvero? Davvero ve la siete presa? Eh, pare di sì, accidenti
GIUSTIZIA ALL’ITALIANA – BONIFAZI, TESORIERE PD, INDAGHERA’ SUL MANCATO SUOCERO:...



-


Un gruppo di scienziati statunitensi ha dato il via a un progetto per "riportare...

Che Guevara: LA VERITA' SUL SANGUINARIO EROE DELLA SINISTRA
Che Guevara: LA VERITA' SUL SANGUINARIO EROE DELLA SINISTRA

-

Propagandava l'odio come fattore di lotta per trasformare l'uomo in una reale, violenta, selettiva e fredda macchina per uccidere
Propagandava l'odio come fattore di lotta per trasformare l'uomo in una reale,...

L'Islanda sconfigge l'ECONOMIA GLOBALE: la rivoluzione SILENZIOSA
L'Islanda sconfigge l'ECONOMIA GLOBALE: la rivoluzione SILENZIOSA

-

NAZIONALIZZAZIONE DELLE BANCHE E DEMOCRAZIA DIRETTA E PARTECIPATA: LA “RIVOLUZIONE SILENZIOSA” DELL’ ISLANDA CHE HA PERMESSO AGLI ISLANDESI DI RIAPPROPRIARSI DEI PROPRI DIRITTI.
NAZIONALIZZAZIONE DELLE BANCHE E DEMOCRAZIA DIRETTA E PARTECIPATA: LA...

LEGGE ELETTORALE: errare Renzianum est, perseverare Gentilonicum
LEGGE ELETTORALE: errare Renzianum est, perseverare Gentilonicum

-

Nella storia d'Italia, solo tre volte si è posta la fiducia sulla legge elettorale. La prima volta sotto il Fascismo (legge Acerbo) e la seconda e la terza sotto il governo Renzi-Gentiloni.
Nella storia d'Italia, solo tre volte si è posta la fiducia sulla legge...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati