Gorizia, cosa vedere di bello

(Gorizia)ore 19:31:00 del 12/03/2017 - Categoria: , Luoghi da visitare

Gorizia, cosa vedere di bello

Caratterizzato da mura con pietroni a vista, sorge sulla sommità di un colle, ad indicare la sua funzione di fortezza a difesa della città.

COSA VEDERE A GORIZIA - Un posto meraviglioso dal fascino eterogeneo che fa impazzire tutti i turisti stranieri. Una località con circa 36 mila abitanti, dove si sono sviluppate due realtà linguistiche una originaria e l’altra di età moderna.

COSA VEDERE A GORIZIA - Numerosi popoli in passato, solcarono queste zone e sono numerose le testimonianze che ricordano il passato di Gorizia

COSA VEDERE A GORIZIA - Il Castello: ristrutturato in epoca fascista, si presenta oggi come doveva essere nel 1300: austero
ed inespugnabile. Caratterizzato da mura con pietroni a vista, sorge sulla sommità di un colle,
ad indicare la sua funzione di fortezza a difesa della città. Prima del restauro, nel 1937, il
Castello di Gorizia era stato riadattato e modificato fino a prendere le sembianze di un palazzo
rinascimentale, danneggiato irrimediabilmente nel corso della prima guerra mondiale. Venne
dunque restaurato, e si scelse di restituire l’aspetto originale dell’austero maniero.

All’interno è
da segnalare la Corte dei Lanzi, che prende il nome dalle antiche guardie del castello, dove sono
visibili le fondamenta di una torre, abbattuta probabilmente intorno al 1500, ma la cui presenza
è datata a ben prima del XIII secolo. Senz’altro il monumento più visitato ed amato di Gorizia, sia
dagli abitanti sia dai turisti di passaggio.

COSA VEDERE A GORIZIA - Duomo: costruito sulle fondamenta di una chiesetta, è la cattedrale di Gorizia. Dallo stile sobrio e
moderno, derivato dalle continue mutazioni e restauri a cui è stato sottoposto, anche in seguito
ai numerosi danni subiti durante le prima guerra mondiale.

Benché in stile moderno gode di un
discreto fascino proprio per questa sua natura mutevole, di cui sono contenute testimonianze
cronologiche, dagli affreschi del 1400, a sculture del 1700, a strutture architettoniche ancora più
antiche. Un bellissimo esempio di quanto Gorizia sia in continuo cambiamento, a cavallo tra due
mondi e tra tutte le epoche storiche, senz’altro uno dei simboli della città.

Gorizia è la città dei due mondi, forse ancor più che Trieste. Di qui sono passati avventurieri,
profughi, dittatori. Di qui sono passate due guerre che hanno profondamente segnato la città, ma
che le hanno anche conferito il fascino di cui gode al giorno d’oggi e che la rende unica e meta
turistica ambita.

Autore: Luca

Notizie di oggi
Mantova, cosa visitare
Mantova, cosa visitare
(Gorizia)
-

Il rosso del tramonto e il riflesso nelle acque del Palazzo Ducale, della cupola di Sant’Andrea e dei campanili daranno alla città quel tocco di eleganza.
COSA VEDERE MANTOVA - Mantova è dal 2008 città d’arte della Lombardia d’impronta...

Como, cosa visitare
Como, cosa visitare
(Gorizia)
-

Per prepararvi a questo luogo romantico per eccellenza, prediletto dai poeti e dagli innamorati, ecco le cose da vedere
Quel ramo del Lago di Como…uno dei luoghi più belli del Nord d’Italia, la cui...

Cremona, cosa visitare
Cremona, cosa visitare
(Gorizia)
-

Alto 111 metri, è situato accanto al bellissimo Duomo e secondo la tradizione popolare la sua prima edificazione risale al 754.
COSA VISITARE CREMONA - La città del torrone e del Torrazzo, ma anche della...

Cosa visitare Milano
Cosa visitare Milano
(Gorizia)
-

Maestoso esempio di architettura gotica fu iniziato nel 1368 e sulla sua guglia più alta è posta la famosa "Madonnina", che dall'alto veglia sulla città.
COSA VEDERE MILANO - La città di Milano non ha di certo i tantissimi monumenti e...

Cosa visitare Brescia
Cosa visitare Brescia
(Gorizia)
-

 Nel cuore del centro storico, nella cosiddetta Brescia Antica, si trova una delle più antiche piazze della città: Piazza del Foro, nata sul foro della città romana del I d.C.
COSA VEDERE BRESCIA - Un sabato libero da impegni, una splendida giornata...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati