Giorgio Napolitano: ringraziate gli immigrati!

(Torino)ore 15:01:00 del 16/10/2016 - Categoria: Denunce, Politica

Giorgio Napolitano: ringraziate gli immigrati!

“Quando io ero Ministro sono entrati in Italia centinaia di migliaia di stranieri, la percentuale di essi che sono venuti per richiedere lavoro o per qualsiasi impulso era il 4%, adesso siamo oltre il 7% (quindi negli ultimi anni sono addirittura raddoppi

Ma è mai possibile che questo tizio parli ancora dopo aver rovinato l’Italia e gli Italiani, a quell’età molti sono già nei campi elisi per il troppo lavoro, lui invece è ancora li, il comunista si è ruffianato anche con Dio, sti caxxoni di massocattocomunisti!

Vi mostriamo un video di Giorgio Napolitano che spiega qual’è stato, secondo lui, il motore che ha spinto la crescita in Italia dal dopoguerra ad oggi.

Sta di fatto che l’emerito Presidente, con queste parole così formulate “bisogna ringraziare quelli che hanno fatto crescere l’economia Italiana”, riferendosi agli immigrati di quel tempo, sembra attribuire loro tutto il merito della scalata dell’economia italiana verso le vette mondiali. E gli italiani invece quali meriti hanno?

Dal dopoguerra fino ad un decennio fa l’Italia ha fatto registrare una crescita esponenziale fino a diventare una delle potenze mondiali per quanto riguarda l’economia. Secondo il Presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano, il locomotore che ha contribuito alla grandezza e alla crescita del Bel Paese in quell’ epoca è rappresentato dagli immigrati.


Tanti ne sono entrati perchè ne aveva bisogno l’Italia e l’economia italiana, ma nel nord est, a Treviso, in quelle province, non si sarebbe mai cresciuti come si è fortunatamente cresciuti se non fossero arrivati in massa lavoratori stranieri disposti a svolgere mansioni che gli italiani rifiutavano, lavori pesanti e pericolosi (forse perchè gli italiani hanno preferito e preferiscono tuttora non essere sfruttati come schiavi, malpagati e in nero).

Bisogna ringraziare quelli che hanno fatto crescere l’economia Italiana (gli immigrati)”

“Quando io ero Ministro sono entrati in Italia centinaia di migliaia di stranieri, la percentuale di essi che sono venuti per richiedere lavoro o per qualsiasi impulso era il 4%, adesso siamo oltre il 7% (quindi negli ultimi anni sono addirittura raddoppiati).

Conclude poi:

Caro Napolitano… Perché non dici che gli ITALIANI non VOGLIONO fare gli SCHIAVI, SFRUTTATI, MAL PAGATI e in nero?!?! VERGOGNA! 

Ecco le sue parole:

“GLI ITALIANI NON VOGLIONO FARE CERTI LAVORI E DEVONO RINGRAZIARE GLI STRANIERI CHE SONO ARRIVATI IN MASSA!”

Saranno parole atte a giustificare l’ondata immigratoria degli ultimi anni, come elemento necessario per far ripartire l’ Italia? Se così fosse, l’immigrazione non è casuale (provocata dalle guerre) ma voluta….

Ecco di seguito il video dell’ intervento di Giorgio Napolitano

SENTITE COSA HA DETTO IL COMPAGNO EMERITO GIORGIO NAPOLITANO!

Autore: Luca

Notizie di oggi

(Torino)
-


E' curioso lo slancio umanitario che ha colto d'improvviso la Sinistra italiana...


(Torino)
-


La nuova rete 5G (5a generazione) è da poco diventata realtà, l'azienda di...

GOVERNO: NUOVA STANGATA SULLE PMI
GOVERNO: NUOVA STANGATA SULLE PMI
(Torino)
-

In arrivo un balzello da mezzo miliardo di euro sulle Pmi. Gli imprenditori: “Il governo ha dimenticato le aziende”
Un’altra stangata sulle piccole e medie imprese. Il governo si accanisce ancora...


(Torino)
-


Livorno città della nascita del pci e quindi è naturale che abbia sviluppato il...

Liceo Scientifico cerca STUDENTI SOLO MASCHI per far VOLONTARIATO COI MIGRANTI!
Liceo Scientifico cerca STUDENTI SOLO MASCHI per far VOLONTARIATO COI MIGRANTI!
(Torino)
-

Sì, avete capito bene! Solo agli studenti maschi! E questa discriminante in mase al sesso è stata decisa - come spiega il dirigente scolastico nella circolare - per ragioni di AFFINITA'! 
Questo che state per leggere è il testo di una circolare (copia dell'originale...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati