George Michael, cosa conoscere

(Milano)ore 08:25:00 del 06/01/2017 - Categoria: , Cronaca, Curiosità, Gossip

George Michael, cosa conoscere

L’esclusiva, ricca di particolari e colpi di scena, è stata firmata dal Mirror, che nell’edizione domenicale di ieri, ha aperto il 2017 con il botto.

La morte di George Michael continua a tenere banco. E si trasforma in un vero e proprio giallo, dopo il tweet di Fadi Fawaz, compagno della popstar. Ecco il messaggio che riapre il caso.

La popstar George Michael continua a far parlare di sé anche dopo l’improvvisa morte, avvenuta il giorno di Natale 2016.

Come scrive Silvia Fumarola per La Repubblica:

“Suicidio, non morte naturale. George Michael si sarebbe ucciso il giorno di Natale. L’ ultima rivelazione shock sulla morte del cantante è contenuta in alcuni tweet apparsi sul profilo del compagno della popstarFadi Fawaz: scrive che il cantante aveva tentato di togliersi la vita altre volte.”

L’esclusiva, ricca di particolari e colpi di scena, è stata firmata dal Mirror, che nell’edizione domenicale di ieri, ha aperto il 2017 con il botto. Prima riportando i tweet di Fadi Fawaz, compagno di George Michael, e poi – dopo lo scoppio della bufera mediatica – riferendo che era stato cancellato il messaggio e successivamente l’intero account Twitter dello stesso Fadi.

IL TESTO DEL TWEET È INEQUIVOCABILE

“Avevo una relazione con George Michael fino a quando l’ ho trovato morto nel suo letto.” “L’ unica cosa che voleva George era morire” “Ha tentato diverse volte di uccidersi…” “e finalmente ci è riuscito…”

gossip che arrivano da Oltremanica raccontano che i fans del cantante sarebbero sul piede di guerra.

Vogliono la verità: la data della morte è veramente Natale 2016? Si è suicidato o è stato un infarto?

Queste sono domande che, però, si stanno facendo anche gli inquirenti e a cui i tweet del signor Fawaz potrebbero aver dato una risposta. Quantomeno un’indicazione ben precisa.

COLPA DI UN HACKER

Resosi conto del clamore causato dalle sue parole, il compagno di George Michael, prima di chiudere il profilo Twitter, ha dato – come da consuetudine in questi casi – la colpa a un hacker:

“A essere onesti questa cosa mi spaventa un po’. Non ho scritto io quei tweet. Mi sono svegliato alle 11.30 con la notizia che già circolava. Non ho intenzione di preoccuparmi di queste cose.”

Purtroppo per lui, però, saranno le autorità inglese a decidere se dovrà preoccuparsi o meno di queste cose

http://www.infiltrato.it/gossip/george-michael-morte-tweet-fadi-fawaz/

Autore: Samuele

Notizie di oggi
Dimenticare le cose? E' sinonimo di intelligenza!
Dimenticare le cose? E' sinonimo di intelligenza!
(Milano)
-

Dimenticare le cose è spesso visto come un problema, ma è stato scoperto che succede principalmente a chi ha un'intelligenza superiore. Ecco i dettagli dello studio
Vi capita spesso di dimenticare le cose? Non preoccupatevi, è sintomo...

Toronto: furgone killer uccide 10 persone. Video
Toronto: furgone killer uccide 10 persone. Video
(Milano)
-

Il bilancio ufficiale parla anche di 15 feriti. Arrestato il guidatore: sarebbe uno studente 25enne di origini armene
Panico a Toronto, dove un van di colore bianco è piombato su una piccola...

Addio Mose – Sta affondando sotto la marea burocratica
Addio Mose – Sta affondando sotto la marea burocratica
(Milano)
-

La marea burocratica affonda il Mose. Così 8 miliardi si inabissano in laguna
Ordinanze prefettizie, interventi dell’Autorità nazionale anticorruzione e ora...

Il VERO motivo per cui tutti vogliono la testa di Assad
Il VERO motivo per cui tutti vogliono la testa di Assad
(Milano)
-

Assad è un pericolosissimo dittatore, come lo erano Saddam Hussein e Gheddafi, e su questo non c’è alcun dubbio. Ma la sua destituzione nasconde interessi che vanno molto oltre a ciò che vuole farci credere l’informazione occidentale.
Assad è un pericolosissimo dittatore, come lo erano Saddam Hussein e Gheddafi, e...

Voltaire? Un taccagno intollerante favorevole alla schiavitu'!
Voltaire? Un taccagno intollerante favorevole alla schiavitu'!
(Milano)
-

Da qualche decennio la storiografia più seria ha cominciato a mostrarci il volto nascosto dell'«apostolo della tolleranza», pur con pochi riscontri nella vulgata più comune e, in particolare, in quella scolastica.
Chi era davvero Voltaire? Il difensore intransigente della tolleranza, nemico di...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati