Gadget Fascisti? Vai in galera!

ROMA ore 09:14:00 del 15/04/2016 - Categoria: Cronaca, Denunce, Nuove Leggi - Fascismo

Gadget Fascisti? Vai in galera!

La proposta di legge è stata presentata il 2 ottobre 2015, ma il suo approdo in aula è il regalo che il Partito democratico vuole farsi per il 25 aprile

A chiedere di accelerare l' iter è il deputato Emanuele Fiano, primo firmatario (seguono una sessantina di colleghi) della legge di cui sopra: «Commemoriamo così il prossimo 25 aprile», afferma, «una giornata che deve ricordare i valori più profondi e costituenti dell' antifascismo e della Resistenza».

Non bastasse il reato di opinione punito col carcere (roba, questa sì, da Ventennio), ad aprire agli scenari più inquietanti è la formulazione volutamente generica del provvedimento: cosa vuol dire, di preciso, «beni raffiguranti persone, immagini o simboli a essi chiaramente riferiti»? Dove finisce, per esempio, la storiografia e dove inizia la propaganda? Quali libri sul fascismo vanno bene e quali no? L' intero Comune di Predappio andrebbe trasferito in blocco nella più vicina casa circondariale o c' è qualcuno che si salverebbe? Per quale motivo la foto del Duce stampata su carta è meno da galera della foto del Duce postata su internet? Potenzialmente, non si salva nessuno. Avete in casa una di quelle bottiglie di vino con la Buonanima sull' etichetta, magari regalatavi anni fa da qualcuno in vena di goliardia per essere riposta in qualche credenza e lì dimenticata? In gattabuia! Avete ancora qualche memorabilia della guerra che tenete in uno stipo insieme al resto dei cari ricordi del povero nonno? Al gabbio! Avete fatto la raccolta di qualcuna di quelle pubblicazioni a dispense sul fascismo che, ciclicamente, vengono allegate ai quotidiani? Al fresco! Avete inviato agli amici la foto della gita a Roma dove sorridete sotto l' obelisco con la scritta Mussolini? Dietro le sbarre! E gli esempi potrebbero continuare all' infinito.

La proposta di legge è stata presentata il 2 ottobre 2015, ma il suo approdo in aula è il regalo che il Partito democratico vuole farsi per il 25 aprile. Ricorrenza non casuale, dal momento che il provvedimento in questione ha l' obiettivo di assicurare alle patrie galere chiunque si macchi dell' orrendo crimine di avere in casa qualche gadget riconducibile al fascismo.

Il problema è che, così come è concepita, la proposta di legge è una roba da antidoping. L' intero provvedimento consiste di un solo articolo, che recita quanto segue: «Chiunque propaganda le immagini o i contenuti propri del partito fascista o del partito nazionalsocialista tedesco, ovvero delle relative ideologie, anche solo attraverso la produzione, distribuzione, diffusione o vendita di beni raffiguranti persone, immagini o simboli a essi chiaramente riferiti, ovvero ne richiama pubblicamente la simbologia o la gestualità è punito con la reclusione da sei mesi a due anni. La pena di cui al primo comma è aumentata di un terzo se il fatto è commesso attraverso strumenti telematici o informatici».

L' unica speranza è che una legge così grottesca sia troppo anche per un Parlamento dove pure la sensibilità per un certo antifascismo caciarone è assai maggioritaria. Altrimenti, si salvi chi può.

Autore: Alberto

Notizie di oggi
MAZZETTE AI POLITICI mafiosi e LADRI negli appalti per i rifiuti
MAZZETTE AI POLITICI mafiosi e LADRI negli appalti per i rifiuti

-

Sono fradici e vengono in tv a dirci cosa farebero sicuramente chi non è ricattabile corrotto evasore gli fanno la guerra basta vedere a chi paga le tasse gli vengono aumentate chi non le paga lo fa perché sono troppe.
Sono fradici e vengono in tv a dirci cosa farebero sicuramente chi non è...

Ecco in che CONDIZIONI arriva il GRANO ESTERO: VIDEO
Ecco in che CONDIZIONI arriva il GRANO ESTERO: VIDEO

-

Grano che arriva da altri paesi e addirittura continenti, che percorre migliaia di chilometri e resta per mesi nelle stive delle navi accumulando umidità, muffa e quindi tossine.
E’ UN SERVIZIO REALIZZATO DAI GIORNALISTI DI PRESA DIRETTA (RAI 3).RIASSUME LA...

La Merkel ZITTITA al Parlamento Europeo: VIDEO SENZA PELI SULLA LINGUA!
La Merkel ZITTITA al Parlamento Europeo: VIDEO SENZA PELI SULLA LINGUA!

-

Per Sahra Wagenknecht, Vicepresidente della Sinistra Tedesca (Die Linke), le cose non vanno bene nell’ E uropa… E con convinzione profonda afferma: l’euro divide l’Europa e non porta nessun beneficio all’UE!
SAHRA WAGENKNECHT NON LE MANDA A DIRE, E CON UN DISCORSO MEMORABILE AL...

Banche italiane in utile grazie alle GUERRE
Banche italiane in utile grazie alle GUERRE

-

I numeri degli affari del mondo bancario nel settore degli armamenti fanno impressione
Da una parte piangono crisi e chiedono salvataggi da parte dello stato (a spese...

E' un dato di fatto: il M5S non vigila sul rispetto delle regole interne!
E' un dato di fatto: il M5S non vigila sul rispetto delle regole interne!

-

La vecchia morale grillina di insultare ad ogni avviso di garanzia, si è infranta non appena hanno interessato massicciamente il M5S.Ma il quel partito,le dimissioni non si usano,sanno che nelle successive elezioni non verranno più rieletti e resistono.
La vecchia morale grillina di insultare ad ogni avviso di garanzia, si è...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati