Flop M5S: la colpa? ASSENZA TOTALE SUL TERRITORIO

(Cagliari)ore 13:09:00 del 18/06/2017 - Categoria: , Denunce, Politica

Flop M5S: la colpa? ASSENZA TOTALE SUL TERRITORIO

Per l'elettore la scelta oscilla tra un legajolo ipocrita, un vecchio miliardario frodatore fiscale, un comico ambiguo e sputazzone, un toscano inciucione ed arrogantello, una massa di partitini, listini e movimentini messi in piedi da gentarella interess

In realtà l'offerta politica è sconfortante da qualsiasi parte ti giri !

Per l'elettore la scelta oscilla tra un legajolo ipocrita, un vecchio miliardario frodatore fiscale, un comico ambiguo e sputazzone, un toscano inciucione ed arrogantello, una massa di partitini, listini e movimentini messi in piedi da gentarella interessata solo a conquistare una poltrona per poter rubare soldi pubblici, ecc.

Non sorprende il fatto che ormai l'affluenza alle urne sia scesa talvolta sotto il 50% .....

Se non si decidono a bloccare per davvero la corruzione, questo paese diventerà del tutto ingovernabile. Temiamo però che la corruzione sia l'unica motivazione che tiene in piedi la classe politica nostrana.

Strano: si vuole analizzare un processo naturale che vede coinvolti tutti gli attori della politica italiana. Siamo, o vogliamo essere, in un contesto allargato europeo e poi ci rinchiudiamo tra le nostre povere quattro mura per capire cosa sta succedendo. Analizziamo anche le elezioni francesi e inglesi. Un dato su tutti: l'astensionismo che risulta essere l'unico dato in continua crescita o comunque sempre molto alto (se prendiamo il caso inglese, l'astensionismo si attesta sempre oltre il 30 % tra il 2015 e il 2017). Appare evidente che l'allontanamento della gente dagli scenari politici componibili è più che conclamato. Le ragioni sono tutte da ricercare nella liquidità dei contenuti e degli attori che permangono o si affacciano sul proscenio politico. Mai una ricerca di idee e proposte per affrontare tutti i problemi che attanagliano le vite di milioni di cittadini così come qualcosa di veramente coraggioso in ambito economico. Tutti in fila indiana su un ordine precostituito al comando di un'idea tanto folle quanto sempre perdente, su lungo raggio, che risponde alle leggi di mercato che trasforma tutti in oggetti pubblicitari: quindi come tali soggetti ad absolescenza programmata. No, non è di difficile comprensione: all'interno del sistema sia gli orizzonti che gli spazi vitali sono fissi e inamovibili ,tanto per il M5S, quanto per il PD, FI, AP, MPS, destra, sinistra, centro, movimenti. Per tutti.

Autore: Luca

Notizie di oggi
Aquarius: piu' del 75% degli italiani sta con Salvini
Aquarius: piu' del 75% degli italiani sta con Salvini
(Cagliari)
-

Aquarius: in 24 ore di (non) azione si è ottenuto più che in 24 mesi di prediche
Appare chiaro che la vicenda delle ONG al servizio del trasporto immigrati sta...


(Cagliari)
-


Nel dibattito pubblico si possono constatare degli assunti da tutti asseriti...

Craxi nel 1990: soldi ai poveri, e il mondo guarira' entro il 2020
Craxi nel 1990: soldi ai poveri, e il mondo guarira' entro il 2020
(Cagliari)
-

«Proporre ai paesi poveri del mondo un “contratto di solidarietà” che rompa, entro il 2020, il ciclo infernale della miseria e della fame»
«Proporre ai paesi poveri del mondo un “contratto di solidarietà” che rompa,...

Quanto guadagna Salvini? Ecco stipendio e pensione
Quanto guadagna Salvini? Ecco stipendio e pensione
(Cagliari)
-

Quello degli stipendi dei politici nostrani è un tema che da sempre indispettisce l’opinione pubblica
Quello degli stipendi dei politici nostrani è un tema che da sempre...

Nel SILENZIO generale, i MANAGER DI STATO SI AUMENTANO LO STIPENDIO
Nel SILENZIO generale, i MANAGER DI STATO SI AUMENTANO LO STIPENDIO
(Cagliari)
-

Zitti zitti i presidenti delle società pubbliche quotate hanno approfittato del mancato rinnovo di una raccomandazione del Tesoro per aumentarsi lo stipendio. Grieco (Enel) più 173 per cento. Marcegaglia (Eni) più 110. De Gennaro (Leonardo) più 106. Farin
E ora la palla passa al neo-ministro dell’Economia. Cosa dirà Giovanni Tria...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati