Fisco, le ultime notizie

(Torino)ore 07:23:00 del 04/01/2017 - Categoria: , Cronaca, Denunce, Economia

Fisco, le ultime notizie

“Pressione fiscale che cresce a ritmo più sostenuto rispetto al resto d’Europa – denuncia il Codacons – Per il gas il peso delle tasse raggiunge il 53,5% nella classe di consumo intermedia”

Da 1° gennaio aumenti a valanga: trasporti, autostrade, luce, gas, multe etc… Ma siatene fieri, STATE SALVANDO LE BANCHE !!

Luce e gas

“Pressione fiscale che cresce a ritmo più sostenuto rispetto al resto d’Europa – denuncia il Codacons – Per il gas il peso delle tasse raggiunge il 53,5% nella classe di consumo intermedia”

Brutte notizie per i consumatori italiani. Dal prossimo 1 gennaio, infatti, le tariffe luce e gas subiranno  aumenti, rispettivamente del +0,9% e +4,7%.

“Si tratta di aumenti pesanti che incideranno in modo non indifferente sulle tasche delle famiglie. In particolare per il gas si tratta di una vera e propria “batosta” a danno degli utenti, considerato il consumo maggiore nei mesi invernali legato al riscaldamento – afferma il presidente Codacons, Carlo Rienzi – Il Governo deve intervenire con urgenza riducendo in tempi rapidi la pressione fiscale sull’energia, che ha toccato il suo apice nell’ultimo anno”.
“Pressione fiscale che cresce a ritmo più sostenuto rispetto al resto d’Europa – denuncia il Codacons –  Per il gas il peso delle tasse raggiunge il 53,5% nella classe di consumo intermedia (525-5.254 metri cubi), e addirittura arriva al 71,9% nella classe più elevata (oltre 5.254 metri cubi, per lo più riscaldamenti centralizzati), contro una media Ue rispettivamente del 39,5% e del 45,1%.”.

La stangata dei pedaggi Autostradali

In arrivo una serie di aumenti dei pedaggi sulla rete autostradale italiana, con un rincaro medio dello 0,77% e punte sul Tronco A4 (+4,60%), sulla Torino-Savona (+2,46%) e Bre.be.mi (+7,88%) e un +0,64% sulla rete gestita da Autostrade per l’Italia.

Lo annuncia il ministero delle Infrastrutture e Trasporti: «L’aggiornamento annuale delle tariffe deriva dall’applicazione di quanto contrattualmente previsto dalle Convenzioni Uniche stipulate dal 2007 in attuazione della legge di riforma del settore n. 296/2006 unitamente alle Delibere Cipe del 2007 e del 2013 che hanno stabilito le formule tariffarie e criteri di calcolo».

Aumento multe stradali 

Inizio di anno amaro per gli automobilisti per i quali scatta oggi l’aumento delle multe stradali. Non saranno però tutte sanzioni per violazione del Codice della  Strada a subire i rincari. Come spiega Studio Cataldi, sito di informazione legale, non tutte le multe di importo elevato aumenteranno da oggi 1 gennaio 2017: “alcune di esse, infatti, hanno fatto il loro ingresso nel codice a seguito della depenalizzazione di inizio 2016 con la conseguenza che, per questo turno, non saranno toccate dall’adeguamento. Si tratta, in particolare, dei casi di guida senza patente o di guida con licenza di categoria inferiore a quella che il veicolo richiede”. Le sanzioni interessate dall’adeguamento a causa dell’aumento dell’indice dei prezzi al consumo saranno comunque solo quelle amministrative e non penali, mentre non subiranno alcuna modifica gli importi richiesti in caso di guida in stato di ebbrezza (media o grave) e di guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

E ancora aumentano le tariffe Gpl, le tariffe dei treni, acqua e benzina. E di conseguenza aumenti su tutti i prodotti che necessitano di trasporti, energia elettrica e gas (quindi tutti)… Ma pagate, sorridete e siatene fieri: STATE SALVANDO LE BANCHE!

Da: QUI

Autore: Luca

Notizie di oggi
Come volevasi dimostrare, sfuma il TAGLIO DEI VITALIZI. PAGLIACCI!
Come volevasi dimostrare, sfuma il TAGLIO DEI VITALIZI. PAGLIACCI!
(Torino)
-

Non c’è speranza che i parlamentari si taglino i vitalizi prima della fine della legislatura
Il PD è il partito dei PAPPONI. Hanno fatto la sceneggiata, prima chiuso nel...

ZURIGO, reddito sociale UNIVERSALE. 2200 Euro per TUTTI
ZURIGO, reddito sociale UNIVERSALE. 2200 Euro per TUTTI
(Torino)
-

Si chiama “reddito di base incondizionato”, ha qualche affinità con il reddito di cittadinanza che piace al Movimento 5 Stelle ed è stato adottato, a titolo sperimentale, dal Consiglio Comunale di Zurigo
Zurigo, con l'introduzione in via sperimentale del 'reddito di base...

Acquisti di NOTTE in FARMACIA? PAGHI IL DOPPIO!
Acquisti di NOTTE in FARMACIA? PAGHI IL DOPPIO!
(Torino)
-

Chi comprerà farmaci nelle ore notturne di fatto spenderà il doppio: così cambiano le tariffe per il clienti
Tutto con il beneplacito di questo governo rosso e ovviamente sempre e...

L'OZIO salvera' il mondo. Come godere del DOLCE FAR NIENTE
L'OZIO salvera' il mondo. Come godere del DOLCE FAR NIENTE
(Torino)
-

“L’idea che il povero possa oziare ha sempre urtato i ricchi”
Oziare non solo è bello, ma colora la vita dell’individuo, la riempie di poesia,...

GOVERNO DA QUERELARE REGALA I DATI SANITARI DEGLI ITALIANI ALLE MULTINAZIONALI STRANIERE
GOVERNO DA QUERELARE REGALA I DATI SANITARI DEGLI ITALIANI ALLE MULTINAZIONALI STRANIERE
(Torino)
-

Due articoli inseriti di soppiatto nella legge europea 2017 regalano i nostri dati sanitari alle multinazionali. Tutti i dettagli della nuova normativa
I nostri dati sanitari sono probabilmente quanto di più personale, privato...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati