Firenze: bimbo ricoverato per aver mangiato formaggio rumeno!

CATANZARO ore 14:10:00 del 20/03/2016 - Categoria: Cronaca, Denunce - Formaggio

Firenze: bimbo ricoverato per aver mangiato formaggio rumeno!

Ecco perché i nostri prodotti ci vengono contestati dall' UE, Ci vogliono far avvelenare con quelli degli altri Paese. Ricordate la mucca pazza ? Ed chissà quanti altri casi ci sono ma non ci vengono evidenziati

Un bambino di 14 mesi è stato ricoverato all'ospedale Meyer di Firenze in seguito di un caso di probabile sindrome emolitico–uremica. E' stata quindi avviata, come riporta il quotidiano La Nazione, un’indagine epidemiologica che ha portato a sospettare che la causa della malattia possa essere collegata al consumo di formaggio a pasta molle di origine rumena. Dagli accertamenti eseguiti risulta che il bambino aveva consumato formaggi della ditta rumena SC Bradet srl che aveva già avviato il 9 marzo il ritiro precauzionale dei propri prodotti a base di latte (formaggi) a causa della presenza di Escherichia coli “O26:H11” in alcuni campioni. In RoMania  14 bambini sono stati colpiti.

Eppure i comunisti del Pd votano in continuazione in Europa per portare prodotti alimentari dall'estero a scapito dei nostri, sveglia ragazzi è arrivato il momento di tirargli una pedata nel sedere.........

La  sindrome emolitico – uremica provocata da Escherichia coli “O26:H11” colpisce in maniera seria i bambini mentre ha una sintomatologia più lieve e prevalentemente intestinale sugli adulti. I servizi di sicurezza alimentare stanno accertando l’effettiva presenza del prodotto segnalato in commercio e se l’alimento verrà trovato sarà allontanato dalla vendita e immediatamente sequestrato..

Ecco perché i nostri prodotti ci vengono contestati dall' UE, Ci vogliono far avvelenare con quelli degli altri Paese. Ricordate la mucca pazza ? Ed chissà quanti altri casi ci sono ma non ci vengono evidenziati. Come ad esempio la cioccolata che può essere fatta senza cacao. Ed ora il formaggio Rumeno. E domani ? Chissà che altra merdata .

Finora, fanno sapere dal ministero della Salute, sono tre le regioni coinvolte nella distribuzione dei prodotti a rischio contaminazione: si tratta di Lazio, Toscana e Campania, ma "non si escludono successive distribuzioni in altre regioni".

Sono i benefici dell'Unione europea, dell'allargamento dell'Europa ai paesi dell'est e dell'introduzione dell'euro; cosa di cui Prodi si vanta e va orgoglioso. Quando capiremo i danni di questa scellerata classe politica sarà sempre tardi per rimediare.

Autore: Gregorio

Notizie di oggi
L'OZIO salvera' il mondo. Come godere del DOLCE FAR NIENTE
L'OZIO salvera' il mondo. Come godere del DOLCE FAR NIENTE

-

“L’idea che il povero possa oziare ha sempre urtato i ricchi”
Oziare non solo è bello, ma colora la vita dell’individuo, la riempie di poesia,...

GOVERNO DA QUERELARE REGALA I DATI SANITARI DEGLI ITALIANI ALLE MULTINAZIONALI STRANIERE
GOVERNO DA QUERELARE REGALA I DATI SANITARI DEGLI ITALIANI ALLE MULTINAZIONALI STRANIERE

-

Due articoli inseriti di soppiatto nella legge europea 2017 regalano i nostri dati sanitari alle multinazionali. Tutti i dettagli della nuova normativa
I nostri dati sanitari sono probabilmente quanto di più personale, privato...



-


Come sono lontani i tempi in cui tutto il mondo si emozionò dinanzi alla foto...

Gerusalemme capitale: Italia contro gli USA? MA FATECI IL PIACERE!!!!!
Gerusalemme capitale: Italia contro gli USA? MA FATECI IL PIACERE!!!!!

-

I rudimentali razzi di Hamas hanno prodotto poche decine di vittime dal 2000 ad oggi. I bombardamenti israeliani ne hanno provocate diverse centinaia, senza contare feriti e profughi
L'odio islamico per gli ebrei è nato proprio per l'imposizione, da parte...

I PESTICIDI FANNO PARTE DI TE! ECCO QUANTI NE INGERISCI OGNI GIORNO
I PESTICIDI FANNO PARTE DI TE! ECCO QUANTI NE INGERISCI OGNI GIORNO

-

Quanti pesticidi ci sono nel cibo che mangiamo? La famiglia D. ha deciso di scoprirlo.
Inizia così il video della seconda puntata de I pesticidi dentro di noi, una...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati