Filoncini alle olive: preparazione

(Cagliari)ore 14:15:00 del 09/02/2019 - Categoria: , Cucina

Filoncini alle olive: preparazione

L'alta idratazione, le varie fasi di riposo e la giusta cottura permetteranno di ottenere un pane fragrante e leggero.

 

Tutto ciò che ha a che fare con pane e lievitati viene definito arte bianca e a parer nostro non c'è modo migliore di descrivere la panificazione. Ci vuole un vero e proprio talento per creare qualcosa di magico, che possa catturare l'interesse, e noi ce l'abbiamo messa tutta per realizzare una vera e propria opera d'arte: i filoncini alle olive. Potrà sembrare una cosa semplice, magari penserete che non è nulla di nuovo, ma questi bastoncini di pane sono un classico che piace sempre a tutti. L'alta idratazione, le varie fasi di riposo e la giusta cottura permetteranno di ottenere un pane fragrante e leggero. Ma per il gusto spetta a voi scegliere la vostra qualità di olive preferite: verdi, nere o taggiasche andranno sempre bene!

Ingredienti per la biga

Farina Manitoba 250 g Acqua 110 g Lievito di birra fresco 2,5 g

PER L'IMPASTO

Semola di grano duro rimacinata 420 g Acqua 300 g Olive verdi denocciolate 100 g Olio extravergine d'oliva 20 g Lievito di birra fresco 15 g Sale fino 15 g Farina 00 per spolverizzare i filoncini q.b.

Come preparare i Filoncini alle olive

Per preparare i filoncini alle olive come prima cosa preparate la biga: in una ciotola versate la farina e il lievito sbriciolato (1), poi aggiungete l'acqua poco per volta (2), mescolando con un mestolo di legno (3).

Quando il composto inizierà a compattarsi, trasferitelo su un piano (4) e lavoratelo con le mani per un paio di minuti (5), fino ad ottenere un composto omogeneo. Dategli poi una forma sferica (6) e lasciatelo maturare a temperatura ambiente per 14 ore.

Trascorso questo tempo l'impasto raddoppierà di volume ma resterà compatto (7). Spezzettate la biga e trasferitela all'interno della ciotola di una planetaria munita di gancio (8), unite poca acqua (9) e iniziate a impastare a bassa velocità.

Mentre la planetaria è in funzione aggiungete il lievito sbriciolato (10) e della semola (11), poi aggiungete ancora un po' d'acqua (12), l'olio (13) e il sale (14). Proseguite alternando acqua (15) e semola (16) fino a terminarle. Lavorate l'impasto per circa 15 minuti (17). Nel frattempo tritate grossolanamente le olive (18) e versatele nella ciotola (19). Azionate di nuovo la planetaria (20) fino a che non si saranno incorporate all'impasto (21).

Trasferite l'impasto ottenuto su un piano (22) e coprite con una ciotola (23): lasciate riposare per circa 20 minuti. Utilizzando un tarocco ricavate 8 pezzi di impasto da 150 g (24).

Pirlateli sul piano (25) e, quando avrete ottenuto una forma sferica, sistemateli uno accanto all'altro (26), copriteli con un panno (27) e lasciateli riposare per altri 15 minuti.

Trascorso questo tempo cercate di ottenere una forma ovale allargando delicatamente i panetti (28). Disponeteli su una leccarda foderata con carta forno, spolverizzateli con la farina (29) e lasciateli lievitare per un'ora. Una volta lievitati allungateli tirando delicatamente le due estremità con le mani (30) e attorcigliateli (30), in modo da ottenere dei filoncini lunghi circa 20-25 cm. Cuocete in forno statico preriscaldato a 250° con una teglietta d'acqua sul fondo in modo da creare la giusta umidità. Dopo circa 25 minuti i filoncini saranno ben dorati e pronti da sfornare (32). Lasciate intiepidire e servite (33).

Conservazione

Si consiglia di consumare i filoncini alle olive in giornata. In alternativa è possibile conservarli in un sacchetto di carta per 1-2 giorni o congelarli da cotti.

Consiglio

Aggiungete all'impasto anche dei pomodorini secchi e dei capperi!

Giallozafferano

 

Autore: Carla

Notizie di oggi
Preparazione Crocchette di riso giallo con stracchino
Preparazione Crocchette di riso giallo con stracchino
(Cagliari)
-

Con le crocchette di riso e stracchino sorprenderete i vostri commensali con un antipasto semplice e sfizioso, con un buon profumo di originalità e zafferano.
  Amanti del risotto alla milanese oggi vogliamo farvi strabuzzare gli occhi...

Come fare il Pancotto del Gargano
Come fare il Pancotto del Gargano
(Cagliari)
-

Si sono diffuse così in tutte le regioni d’Italia molte varianti del pancotto, da quello con i fagioli alla famosa pappa al pomodoro toscana.
  La cucina contadina viene spesso definita povera perché realizzata con...

Preparazione Ciambella abbraccio
Preparazione Ciambella abbraccio
(Cagliari)
-

Due morbidi impasti, uno chiaro e l'altro scuro, che inizialmente vengono divisi ma dopo ricongiunti tra loro, proprio come in un tenerissimo abbraccio di chi si era perso.
  Diciamoci la verità, cosa c'è di meglio di un abbraccio? Quello caldo della...

Sandwich di pollo: preparazione
Sandwich di pollo: preparazione
(Cagliari)
-

Consumate subito il sandwich di pollo. Sconsigliamo di conservarlo dopo la tostatura.
  Quanto volte vi sarà capitato di avanzare del pollo arrosto fatto in casa...

Arepas ripiene di carne: preparazione
Arepas ripiene di carne: preparazione
(Cagliari)
-

Si consiglia di consumare le arepas ripiene di carne appena pronte. Le arepas non farcite si possono congelare dopo la cottura.
  Se non avete ancora mai provato le arepas, è arrivato il momento di farlo!...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati