Falso grano biologico sugli scaffali di COOP ed Esselunga: diffondi!

(Campobasso)ore 14:04:00 del 14/10/2016 - Categoria: Cronaca, Denunce, Salute

Falso grano biologico sugli scaffali di COOP ed Esselunga: diffondi!

Grano duro convenzionale fatto passare per biologico grazie a certificati contraffatti.

Grano duro convenzionale fatto passare per biologico grazie a certificati contraffatti. Questo è quanto accaduto a San Paolo di Civitate, Provincia di Foggia, dove 11 mila tonnellate di materia prima non corrispondente alle certificazioni sono state inviate ai mulini per essere trasformate in farina.

11mila tonnellate di grano convenzionale spacciate come grano biologico finiscono nei maggiori mulini biologici italiani. E la falsa pasta biologica finisce sugli scaffali di Coop ed Esselunga.

11 mila tonnellate di grano convenzionale sono finite dentro i maggiori mulini del biologico in Italia: Santacroce, Grassi, De Vita e De Matteis, e ognuno di loro ha il suo ente di certificazione. Motivo? I certificati di conformità sono stati falsificati, è infatti bastato cambiare un numero su questi ultimi per far passare 11 mila tonnellate di grano duro convenzionale come biologico.

La truffa è partita da San Paolo di Civitate, in provincia di Foggia (dove è stato prodotto il grano), ed è avvenuta perchè gli enti che dovevano controllare tali certificati al momento della loro emissione, hanno effettuato il controllo con 6 mesi di ritardo, scoprendo la contraffazione degli stessi. Troppo tardi, perchè in questo arco di tempo il falso grano biologico pugliese è finito nei quattro mulini più grandi tra quelli specializzati nel settore biologico in Italia, dai quali è partita la semola che poi, trasformata in pasta dai pastifici (circa 570 tonnellate), è stata venduta ai maggiori distributori del settore in tutta Europa e negli stati Uniti, compresi i supermercati Coop ed Esselunga.

Se il controllo della conformità dei certificati fosse stato tempestivo, il prodotto sarebbe stato declassato e quindi ritirato dal mercato, invece centinaia di consumatori hanno ormai acquistato (ad un prezzo decisamente più elevato), cotto e mangiato pasta tradizionale spacciata per biologica.

Ma a vigilare sul tutto non dovrebbe esserci il ministero delle politiche agricole?

Intanto la trasmissione “Report” indaga sulla questione dedicandovi una puntata che andrà in onda questa sera alle 21 e 30 su Rai 3, dal titolo “Bio illogico”, nella quale sono invitati anche Coop ed Esselunga a rispondere sulla questione.
Le 2 grandi catene di distribuzione rispondono alla richiesta di Report come parti lese, in quanto non hanno alcuna colpa dell’ immissione sul mercato di tale pasta, venduta anche a loro come pasta biologica.
Leggi la risposta di Coop ed Esselunga su corriere.it

Autore: Sasha

Notizie di oggi
Sempre piu' casi di COLPI DI CALORE: come riconoscerli e prevenirli
Sempre piu' casi di COLPI DI CALORE: come riconoscerli e prevenirli
(Campobasso)
-

Quando stiamo per molte ore esposte al sole, può capitare che l’aumento improvviso della temperatura corporea possa causare uno stress termico in grado di mettere in crisi i meccanismi deputati alla termoregolazione.
Il termine scientifico è ipertermia, e tecnicamente si tratta di un innalzamento...

Morte Made in Italy in medio oriente: armi e dittature in guerra
Morte Made in Italy in medio oriente: armi e dittature in guerra
(Campobasso)
-

Quasi 30 miliardi di dollari, pari a 70 milioni di euro al giorno. E’ la nuova spesa militare dell’Italia (media giornaliera) calcolata dal Sipri di Stoccolma, l’istituto internazionale di ricerche sulla pace: la spesa militare italiana è salita nel 2016
Quasi 30 miliardi di dollari, pari a 70 milioni di euro al giorno. E’ la nuova...

Mafia Capitale, per Buzzi e Carminati NON C'E' Associazione Mafiosa
Mafia Capitale, per Buzzi e Carminati NON C'E' Associazione Mafiosa
(Campobasso)
-

Se invece che in romanesco avessero parlato in corleonese sarebbero mafiosi, le minacce non sono diventate atti (allora non sarebbero tali), i politici sono solo intrallazzatori, Carminati in quanto fascista non può essere mafioso(?).
Se invece che in romanesco avessero parlato in corleonese sarebbero mafiosi, le...

Povia denuncia tutti su Rai1: NON MI INVITERANNO PIU', VERO? VIDEO
Povia denuncia tutti su Rai1: NON MI INVITERANNO PIU', VERO? VIDEO
(Campobasso)
-

Si può essere d’accordo o meno con le opinioni di Povia ma di certo bisogna riconoscergli un grande coraggio.
Si può essere d’accordo o meno con le opinioni di Povia ma di certo bisogna...

La contaminazione alimentare? A NORMA DI LEGGE!
La contaminazione alimentare? A NORMA DI LEGGE!
(Campobasso)
-

L’Italia è il terzo consumatore a livello comunitario di pesticidi (130mila tonnellate), preceduto solo da Spagna e Francia, mentre siamo il secondo consumatore di fungicidi (oltre 65mila tonnellate utilizzate in un anno).
L’Italia è il terzo consumatore a livello comunitario di pesticidi (130mila...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati