Ex grillino passato al PD VERGOGNOSO: il vero rivoluzionario? Renzi!

ROMA ore 17:39:00 del 25/03/2016 - Categoria: Denunce, Politica - Pd

Ex grillino passato al PD VERGOGNOSO: il vero rivoluzionario? Renzi!

Ex grillino passato al pd vergognoso: “M5s ha tradito mandato elettori, il vero rivoluzionario è Renzi”

Ex grillino passato al pd vergognoso: “M5s ha tradito mandato elettori, il vero rivoluzionario è Renzi

Ai tempi del Governo Berlusconi i “Cambi di casacca” dei parlamentari, ossia lo spostamento dal gruppo politico con cui si era stati eletti ad un altro, magari di idee politiche opposte, erano etichettati come vere e proprie compravendite, ma da allora questi spostamenti si sono ripetuti spesso e in questa fase sono gli epurati dal M5S che stanno trovando nuova collocazione.

Barbanti: ‘Il M5S ha terminato la sua spinta innovatrice’

Uno dei parlamentari ex Movimento 5 Stelle è il deputato Sebastiano Barbanti, il quale una volta uscito da quel gruppo, ha intrapreso una serie di cambiamenti che lo hanno portato prima nel gruppo Misto e poi nella componente Alternativa Libera, fino alla scelta, maturata in queste ore, di approdare nel Partito Democratico.

Lo stesso Barbanti rilasciando un’intervista ha così motivato questa scelta: “Vado nel PD perchè MatteoRenzi è un vero rivoluzionario. Non sono incoerente, lo faccio perchè il movimento ideato da Beppe Grillo ha terminato la sua spinta innovatrice”.

Barbanti: ‘I vertici del M5S trattano i cittadini come un gregge’

L’ex grillino approfondisce la sua tesi sul Movimento Cinque Stelle, lanciando queste durissime accuse: “Non rinnego il mio passato e Beppe Grillo, che mi hanno consentito di essere in parlamento, ma il M5S ha tradito il suo mandato, prima valorizzava i suoi attivisti, invece ora i vertici trattano i cittadini come un gregge, ciò è avvenuto in varie località e per questo i ragazzi del movimento dovrebbero dimettersitutti”.

Queste dichiarazioni hanno scatenato inevitabili polemiche, soprattutto da parte dei militanti pentastellati, che sulla rete si sono scagliati contro Barbanti, definendolo un poveraccio venduto per pochi denari e parlando del classico mercato delle vacche, con il filo conduttore di ogni commento che sembra voler sottolineare i vantaggi di perdere questi personaggi, piuttosto che gli svantaggi. E voi cosa ne pensate al riguardo, bisogna considerarlo come un nuovo caso Scilipoti? Diteci la vostra nella sezione commenti.

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Toronto: furgone killer uccide 10 persone. Video
Toronto: furgone killer uccide 10 persone. Video

-

Il bilancio ufficiale parla anche di 15 feriti. Arrestato il guidatore: sarebbe uno studente 25enne di origini armene
Panico a Toronto, dove un van di colore bianco è piombato su una piccola...

Meglio dottori criminali che onesti? Due pesi e due misure
Meglio dottori criminali che onesti? Due pesi e due misure

-

L’elenco dei medici indagati, arrestati e incriminati dalla magistratura è lunghissimo
Non passa giorno senza che la cronaca elenchi casi di camici bianchi corrotti,...

Addio Mose – Sta affondando sotto la marea burocratica
Addio Mose – Sta affondando sotto la marea burocratica

-

La marea burocratica affonda il Mose. Così 8 miliardi si inabissano in laguna
Ordinanze prefettizie, interventi dell’Autorità nazionale anticorruzione e ora...

La Storia conferma: il mito DEMOCRATICO e' FALLITO
La Storia conferma: il mito DEMOCRATICO e' FALLITO

-

Abbiamo un grosso problema. Si chiama “mito democratico”. Cosa sia questa democrazia, in realtà, è una delle domande più difficili da porre alla modernità.
Abbiamo un grosso problema. Si chiama “mito democratico”. Cosa sia questa...

GENDERLESS: Con la scusa delle liberta' la natura e' stata MESSA DA PARTE!
GENDERLESS: Con la scusa delle liberta' la natura e' stata MESSA DA PARTE!

-

Con la scusa delle libertà l’uomo sta sempre più violentando la parte intima della natura.
Con la scusa delle libertà l’uomo sta sempre più violentando la parte intima...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati