EUROPA INFAME: COSTRETTO A VENDERE GHIACCIOLI A 89 ANNI PER POTER PAGARE LE CURE DELLA MOGLIE MALATA

(Torino)ore 15:27:00 del 19/09/2016 - Categoria: Cronaca, Denunce

EUROPA INFAME: COSTRETTO A VENDERE GHIACCIOLI A 89 ANNI PER POTER PAGARE LE CURE DELLA MOGLIE MALATA

Quest’uomo vende ghiaccioli da oltre un vent’ennio, all’età di 89 anni era riuscito finalmente ad andare in pensione, ma dopo pochi mesi una disgrazia lo ha devastato: la figlia, che si occupava di lui e della moglie malata, è morta e quindi il pover uomo

COSTRETTO A VENDERE GHIACCIOLI A 89 ANNI PER POTER PAGARE LE CURE DELLA MOGLIE MALATA: QUESTA E’ L’EUROPA DEL 2016

Quest’uomo vende ghiaccioli da oltre un vent’ennio, all’età di 89 anni era riuscito finalmente ad andare in pensione, ma dopo pochi mesi una disgrazia lo ha devastato: la figlia, che si occupava di lui e della moglie malata, è morta e quindi il pover uomo ha dovuto ricominciare a lavorare.

La storia di Fidencio Sanchez ha commosso tutti. Lui e il suo carretto dei ghiaccioli hanno aperto il cuore di migliaia di persone che hanno deciso di aiutarlo aprendo su Gofundme una raccolta fondi. Soldi che però, come lui stesso ha spiegato, non gli faranno cambiare idea: “Mia figlia ci aiutava in tutto, ora che non c’è più non ho soldi per curare mia moglie per questo sono ritornato a vendere ghiaccioli in strada“.

Il 9 settembre Joel Cervantes Macias, come riporta l’Huffingtonpost, lo ha incontrato per la prima volta mentre spingeva il suo carrello per le strade di Little Village, un quartiere di Chicago abitato soprattutto da messicani. Colpito dalla sua determinazione, ha comprato 20 ghiaccioli, per un valore di 50 dollari, e poi ha condiviso una sua foto suFacebook, per sensibilizzare i suoi amici sul tema della povertà.

Il responso degli amici è stato immediato: in tanti si sono mobilitati per lui, per cercare di dargli una mano. Un amico di Joel ha preso talmente tanto a cuore la sua storia che ha dato vita ad una raccolta fondi per aiutare Fidencio e sua moglie. Su Gofundme, si legge che l’obbiettivo era raccogliere 3000 dollari: dopo soli 4 giorni, la somma ha superato i 200 mila.

“È davvero un ottimo esempio di quanto la comunità abbia da dare, se gli viene data la possibilità” – ha detto l’amico di Joel a DNAinfo, che ha raccontato la storia. Anche la moglie di Fidencio ha voluto ringraziare tutte le persone che hanno deciso di aiutarli e in un live di Facebook ha raccontato la sua storia: “Eravamo dei poveri contadini. Siamo arrivati qui a Little Village per guadagnare un po’ di soldi per poter iscrivere nostra figlia a scuola e garantirle un futuro. Nostra figlia era come una madre per noi lavorava tutti i giorni, poi tornava a casa per cucinare per noi. Non sappiamo come fare senza di lei”.

Autore: Samuele

Notizie di oggi
Lotta alle fake news? Il Bavaglio al web una cosa ILLEGALE! Ma non ve lo diranno mai
Lotta alle fake news? Il Bavaglio al web una cosa ILLEGALE! Ma non ve lo diranno mai
(Torino)
-

Lotta alle fake news, o meglio alla libertà d’opinione: il decreto legge firmato da Adele Gambaro arriva in Senato (commissioni giustizia e affari costituzionali) e riapre la polemica sulla legge-bavaglio, tra profili di incostituzionalità, correttivi leg
Lotta alle fake news, o meglio alla libertà d’opinione: il decreto legge firmato...

Le ragioni per cui NON VOTARE e' una scelta sacrosanta, OGGI COME OGGI
Le ragioni per cui NON VOTARE e' una scelta sacrosanta, OGGI COME OGGI
(Torino)
-

Il voto, come non il voto, sono sempre significativi. In astratto vale l'argomento che chi non vota lascia decidere agli altri, ma non vuol dire che il suo non-voto non abbia significato, perché ogni presa di posizione è significativa per il politico
Il voto, come non il voto, sono sempre significativi. In astratto vale...

Bergamo come il FAR WEST: violenti scontri tra ROM rivali - VIDEO
Bergamo come il FAR WEST: violenti scontri tra ROM rivali - VIDEO
(Torino)
-

Pugni, spranghe, auto che si scontrano e quindici colpi di pistola per un regolamento di conti.
Pugni, spranghe, auto che si scontrano e quindici colpi di pistola per un...

Juve-Ndrangheta: Agnelli verso Squalifica di 3 anni!
Juve-Ndrangheta: Agnelli verso Squalifica di 3 anni!
(Torino)
-

Ci sono intercettazioni telefoniche che confermano tutto , è da tempo che lo/li controllano, quando vengono rese pubbliche quese notizie, è perchè ci sono prove sufficienti a fermare le indagini e avere prove sufficienti per accusare qualcuno, poi che uno
Ci sono intercettazioni telefoniche che confermano tutto , è da tempo che lo/li...

Disastro Italia: mandiamo via i nostri giovani per prendere disperati senza cultura
Disastro Italia: mandiamo via i nostri giovani per prendere disperati senza cultura
(Torino)
-

Qualcosa ci inventeremo.. tra 30 anni. Oggi è troppo presto! E poi siamo ad agosto, perchè disturbare le vacanze degli Italiani!? Questi sono articoli che vanno bene a novembre! Evviva l'Italia!
Non preoccupiamoci. Fra 30 anni, quando questi ragazzi avranno versato zero...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati