Ekster: il portafogli del futuro e' qui

(Bologna)ore 20:21:00 del 06/10/2019 - Categoria: , Moda, Tecnologia

Ekster: il portafogli del futuro e' qui

EKSTER PORTAFOGLI DEL FUTURO - EKSTER® è stata fondata a Rotterdam, e il nome prende ispirazione dalla gazza ladra, conosciuta anche come “Ekster” nei Paesi Bassi.

EKSTER PORTAFOGLI DEL FUTURO - EKSTER® è stata fondata a Rotterdam, e il nome prende ispirazione dalla gazza ladra, conosciuta anche come “Ekster” nei Paesi Bassi. Le gazze sono spesso indicate come “gazze ladre” a causa della loro tendenza a rintracciare oggetti lucidi come gioielli e monete.

EKSTER PORTAFOGLI DEL FUTURO - “Le nostre lotte personali con i prodotti offerti oggi sul mercato ci hanno motivato a sviluppare questo smart wallet tracciabile. Ci sono diversi problemi e tendenze nel mercato che ci hanno ispirato a progettare l’ultimo portafoglio intelligente con uno sguardo al futuro. Problemi di sicurezza, ingombranti portafogli, pagamenti NFC e troppa agitazione sono tutti motivi per cui abbiamo deciso di apportare un cambiamento in questo settore.”

EKSTER PORTAFOGLI DEL FUTURO - I suoi portafogli sono infatti tutti pensati per ospitare esclusivamente tessere, siano essere carte di credito, carte di debito, tessere dei mezzi pubblici o documenti di identità. Non ci sono portamonete, né spazi dove riporre documenti cartacei o banconote. Non si tratta soltanto di seguire quella che può apparire una moda, ma un modo di vedere l’evoluzione della società. Ne abbiamo parlato con Olivier Momma, uno dei fondatori di Ekster.

“Siamo fermamente convinti che i contanti siano destinati a sparire quasi del tutto nei prossimi 5-10 anni. L’unica cosa che li fa rimanere sono le regioni meno sviluppate dove ancora non si paga molto con telefoni o carte bancarie. Certo, le abitudini e la cultura giocano ancora un ruolo importante nell’uso del contante, ma a giudicare dalla velocità con cui sta scomparendo è destinato a sparire del tutto.”

Ci sono alcuni problemi derivanti dalla mancanza di abitudine a gestire il danaro non in forma fisica, ma è evidente che il contante vada verso il tramonto. Anche in Italia, pur indietro sotto questo fronte rispetto ad altri Paesi europei, c’è una forte evoluzione in questo senso. L’introduzione di fattura elettronica e scontrino elettronico è uno degli elementi che fanno parte del complicato puzzle dei pagamenti nel nostro Paese. Un altro elemento è quello dell’obbligatorietà del POS per gli esercenti introdotta dal Governo Renzi, pur in maniera tutt’altro che ideale vista la mancata previsione di sanzioni per chi non rispetti l’obbligo. La direzione tracciata è tuttavia chiara, nonostante traballanti tentativi di alzare il limite di pagamento tramite contante (che sembrano più una strizzata d’occhi elettorale verso gli evasori che una misura rientrante in un disegno preciso).

Addio ai contanti in futuro: ma ora?

Ma com’è vivere senza contanti? Ho deciso di provare l’Ekster Parliament per un mese e mezzo circa, vivendo a metà tra Milano e Londra, per vedere se si riuscisse a fare tutto ciò che si fa normalmente. La risposta è positiva: non è poi tanto diverso da quanto facessi con i contanti.

Ho scoperto che la maggior parte dei negozi, dei pub e delle varie attività con cui sono entrato in contatto accetta le carte e questo semplifica notevolmente le cose. Ci sono, ovviamente, le eccezioni. Ho citato precedentemente che ho passato diverso tempo a Londra, ma ciò non deve portare a pensare che Milano sia molto più indietro: al contrario, la città lombarda si è a volte dimostrata più flessibile riguardo i pagamenti. Rimane però meno rigida sulle cifre di piccola entità la capitale britannica, nella quale è possibile acquistare nel panificio sotto casa una pagnotta a poco più di una sterlina e pagarla con la carta contactless. Il nostro Paese deve ancora fare dei passi in avanti in questo senso. La mia esperienza non riflette però sicuramente quella di altre aree d’Italia che devono ancora recepire il cambiamento e farlo proprio, come d’altronde sarà vero per altre aree del Regno Unito al di fuori di Londra.

Autore: Luca

Notizie di oggi
ATP Finals 2019 in TV e in streaming: come vederle
ATP Finals 2019 in TV e in streaming: come vederle
(Bologna)
-

Berrettini - Djokovic è il primo match delle ATP Finals 2019 di tennis. Ecco come vedere l'incontro in TV e in streaming
COME VEDERE LE ATP FINALS 2019 IN STREAMING - A 41 anni dall’ultima volta, un...

Amazon: Black Friday, Cyber Monday e Xmas San Babila, date e segreti per risparmiare
Amazon: Black Friday, Cyber Monday e Xmas San Babila, date e segreti per risparmiare
(Bologna)
-

Mancano oramai pochi giorni al Black Friday e al Cyber Monday e Amazon si sta preparando per affrontare nel migliore dei modi le due festività dedicate ai grandi sconti
Mancano oramai pochi giorni al Black Friday e al Cyber Monday e Amazon si sta...

Bimbi: smartphone riducono abilita' cognitive modificando il cervello
Bimbi: smartphone riducono abilita' cognitive modificando il cervello
(Bologna)
-

Uno studio dell’università di Austin, in Texas, ha rivelato per esempio che la semplice presenza dello smartphone vicino a noi riduce la nostra capacità cognitiva anche del 20%
I DANNI DEGLI SMARTPHONE SUI BAMBINI - I bambini che trascorrono più tempo...

Xiaomi: ecco le prime smart tv a prezzi popolari
Xiaomi: ecco le prime smart tv a prezzi popolari
(Bologna)
-

Xiaomi rafforza ulteriormente la propria presenza nel mercato televisori (risale solo a ieri il lancio dei Mi TV 5 e 5 Pro in Cina), annunciando una rinnovata serie Mi TV 4 che sarà disponibile anche in Italia a partire dal 2020.
XIAOMI SMART TV A PREZZI ECONOMICI IN ARRIVO - Dopo aver sconquassato il mercato...

Tim, Vodafone e Wind: addio ai tagli di ricarica da 5 e 10 euro
Tim, Vodafone e Wind: addio ai tagli di ricarica da 5 e 10 euro
(Bologna)
-

ADDIO AI TAGLI DI RICARICA DA 5 E 10 EURO - In queste ultime ore, i nuovi tagli di Ricarica Special da 5 euro e da 10 euro sono disponibili anche sul sito ufficiale di Wind e sull’app MyWind oltre che nei punti vendita dell’operatore, Tabacchi, ricevitori
ADDIO AI TAGLI DI RICARICA DA 5 E 10 EURO - In queste ultime ore, i nuovi tagli...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati