Economia notizie: l'Euro? Una TRUFFA per renderci SCHIAVI!

VERONA ore 07:42:00 del 28/09/2015 - Categoria: Denunce, Economia

Economia notizie: l'Euro? Una TRUFFA per renderci SCHIAVI!

Economia notizie: l'Euro? Una TRUFFA per renderci SCHIAVI!“L’Euro è solo la punta dell’iceberg, l’esito ultimo di un sistema monetario che espropria i popoli e garantisce ai banchieri guadagni astronomici e il potere assoluto”

“L’Euro è solo la punta dell’iceberg, l’esito ultimo di un sistema monetario che espropria i popoli e garantisce ai banchieri guadagni astronomici e il potere assoluto”  

(Dal libro EuroDisastro-Unacatastrofe annunciata) 

Importanti economisti, non solo italiani, affermano, senza mezze misure, che per salvare l’Italia dal disastro economico sarà necessario uscire quanto prima dall’euro. Si sapeva molto bene che la moneta unica avrebbe portato al declino tutta l’Europa e soprattutto i paesi del Sud. Lo ha affermato anche Giuliano Amato (colui che attuò il prelievo forzoso dai nostri conti correnti) durante la sua trasmissione “Lezioni Dalla Crisi” andata in onda sul portale di RAI Educational dedicato all’economia, nella puntata del 06/05/2012, riferendosi all’euro: “… non tutti ci hanno creduto, molti economisti, specie americani, cihanno detto, guardate che non ci riuscirete, non vi funzionerà… (…) …era davvero difficile che funzionasse e ne abbiamo visto tutti i problemi”.  (Link: https://www.youtube.com/watch?v=TPLJZqBpY0E)

   Ci sono  molte dichiarazioni fatte da importanti personaggi del mondo economico-accademico-politico, che pur essendo a parer mio agghiaccianti, non hanno avuto il giusto spazio di diffusione nei mass-media, pertanto, così facendo, sono passate inosservate alla maggior parte della popolazione. Dovremmo chiederci come mai tali affermazioni non sono prese in seria considerazione da chi dovrebbe fare gli interessi del popolo. Prendiamo ad esempio questa agghiacciante affermazione di Mario Monti, che  intervistato dalla CNN,  dichiara: “Stiamo effettivamente distruggendo la domanda interna attraverso il consolidamento fiscale. Quindi, ci deve essere una operazione di domanda attraverso l’Europa, un’espansione della domanda” (Link https://www.youtube.com/watch?v=LyAcSGuC5zc)

Sta spudoratamente affermando che  stanno distruggendo la domanda interna attreverso una “politica autolesionista” che causa  la chiusura di migliaia di aziende, generando così  disoccupazionee, disperazione e suicidi. E in che modo  si riesce a raggiungere  tale obbiettivo? Semplice, lo afferma sempre lui stesso, quando dice, attraverso il consolidamento fiscale, che tradotto significa grazie all’aumento delle TASSE.

 Questa profonda Crisi economica che sta coinvolgendo tutto il mondo, non solo l’Italia, in un periodo storico in cui milioni di persone sono afflitte dall’incubo di non avere più un futuro,  in fondo non è un vero crollo economico, ma una truffa ben congegnata  e messa in atto grazie all’imposizione di una  moneta emessa a debito come  l’Euro che è di proprietà di un sistema bancario completamente privato.

 Comprendere come funziona il nostro sistema monetario ed economico è essenziale per capire che molti disagi, ansie e paure sono indotte a tutti noi da un’oligarchia di potere, perché funzionali alla schiavitù subliminale che ci hanno imposto. Capire cosa sono il “signoraggio bancario” e la “sovranità monetaria” aiuterà a svelare le dinamiche oscure che avvolgono la nostra vita quotidiana. La presa di coscienza di tali informazioni farà aumentare la nostra autostima, perché ci aiuterà a comprendere che la maggior parte dei nostri fallimenti non sono dovuti ad una nostra inefficienza, ma da un sistema impostato ad arte, mirato a far fallire la maggior parte di noi. Se tutti gli uomini che si sono suicidati negli ultimi anni (per la perdita del lavoro, per l’incapacità di sostenere la propria azienda, oppure per l’onta insopportabile di non riuscire ad onorare i propri debiti) avessero avuto le giuste informazioni, sicuramente avrebbero indirizzato la loro rabbia nella giusta direzione, cioè verso il sistema usurocratico.

 Per capire la truffa che c’è alla base del nostro sistema monetario che ci ha reso schiavi,  consiglio vivamente di approfondire la scuola monetaria del prof. Giacinto Auriti, l’unica che dà una vera risposta risolutiva al problema. Il prof. Auriti è stato il primo a denunciare l’enorme truffa del signoraggio bancario e la perdita della sovranità monetaria da parte dello Stato. Ha fatto capire che il problema monetario, prima che essere economico, è giuridico. Il docente si è chiesto giustamente: chi è il proprietario della moneta all’atto dell’emissione? Se non si sa chi è il proprietario all’atto di emissione, non si può capire chi è il debitore e chi il creditore, pertanto siamo in presenza di un vuoto giuridico. La scoperta del “valore indotto della moneta” da parte del professore, ci spiega che la moneta, oltre a possedere una realtà materiale ne possiede   anche una spirituale.

 Il problema monetario è trasversale, non ha nessun colore politico o religioso, perché il debito colpisce tutti indistintamente.  Pertanto, il problema  in sé  non è l’Euro, ma il fatto che questa moneta viene emessa a debito, rendendoci tutti quanti schiavi, nessuno escluso. Infatti se l’euro fosse realmente di proprietà del popolo europeo, non sarebbe più un problema. Attualmente il sistema usurocratico, attraverso il signoraggio, ci ha espropriato, a nostra insaputa, del valore convenzionale stampato sulla banconota, facendoci perdere la sovranità monetaria. Pertanto, se si dovesse ritornare ad una moneta nazionale, dovremmo cambiare necessariamente le regole del gioco, altrimenti saremo sempre destinati a perdere. Questo comporta che una eventuale moneta nazionale dovrà avere le seguenti caratteristiche:

-Emessa a credito ( cioè senza un corrispettivo di un titolo di debito pubblico).

-Emessa da un istituto di Stato in quantità misurata in virtù delle proprie esigenze economiche interene.

-Deve essere di proprietà del portatore.

Autore: Luca

Notizie di oggi
Bibite in lattina DANNOSE PER IL CERVELLO?
Bibite in lattina DANNOSE PER IL CERVELLO?

-

DOPO LA CONFERMA CHE QUANDO APRIAMO UNA BIBITA IN LATTINA - ZUCCHERATA O DIET CHE SIA - CI PREPARIAMO INEVITABILMENTE A INGRASSARE, ARRIVA UN'ALTRA CATTIVA NOTIZIA: SE CONSUMATE CON ASSIDUITÀ, LE BEVANDE DOLCI O DOLCIFICATE POSSONO DANNEGGIARE IL CERVELLO
DOPO LA CONFERMA CHE QUANDO APRIAMO UNA BIBITA IN LATTINA - ZUCCHERATA...

Gabriele Del Grande libero: cari italiani, perche' andate ancora in Turchia?
Gabriele Del Grande libero: cari italiani, perche' andate ancora in Turchia?

-

“Gabriele Del Grande è libero”. Lo annuncia su Twitter il ministro degli Esteri, Angelino Alfano. “Gli ho parlato adesso sta tornando in Italia – scrive il capo della Farnesina – ho avuto la gioia di avvisare i suoi familiari. Lo aspettiamo”. “Questa nott
“Gabriele Del Grande è libero”. Lo annuncia su Twitter il ministro degli...

Sala piena per il PD? FOTO TAROCCATA! SENZA PAROLE
Sala piena per il PD? FOTO TAROCCATA! SENZA PAROLE

-

“Pubblico fittissimo per la sessione plenaria della giornata dei #luoghideali con #FabrizioBarca.”, scrivono felici sul profilo Facebook del Pd di Parma.
“Pubblico fittissimo per la sessione plenaria della giornata dei #luoghideali...

ENERGIA GRATUITA ORMAI E' REALTA', MA IN ITALIA NESSUNO NE PARLA
ENERGIA GRATUITA ORMAI E' REALTA', MA IN ITALIA NESSUNO NE PARLA

-

LE CONDUTTURE COMUNALI DELLE GRANDI CITTÀ TRASPORTANO ENORMI QUANTITÀ DI ACQUA. PERCHÉ ALLORA NON SFRUTTARE QUESTO FLUSSO PER PRODURRE ENERGIA GRATUITA?
LE CONDUTTURE COMUNALI DELLE GRANDI CITTÀ TRASPORTANO ENORMI QUANTITÀ DI ACQUA....

Alitalia, un baraccone gestito malissimo da SINDACATI, DIPENDENTI RACCOMANDATI E CASTA
Alitalia, un baraccone gestito malissimo da SINDACATI, DIPENDENTI RACCOMANDATI E CASTA

-

ALITALIA COME D'ALTRONDE LA RAI SONO DUE CARROZZONI AFFETTI DALLA SINDROME DELLA DOPPIA ERRE: RACCOMANDATI E ROMANI.
ALITALIA COME D'ALTRONDE LA RAI SONO DUE CARROZZONI AFFETTI DALLA SINDROME DELLA...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati