ECCOLE LE RISORSE DELLA BOLDRINI, CLANDESTINO SHOCK: “SONO VENUTO IN EUROPA PER SCOP...MI LE VOSTRE DONNE!”

(Bologna)ore 17:45:00 del 17/09/2016 - Categoria: Cronaca, Denunce

ECCOLE LE RISORSE DELLA BOLDRINI, CLANDESTINO SHOCK: “SONO VENUTO IN EUROPA PER SCOP...MI LE VOSTRE DONNE!”

“Sono venuto in Europa per scop..mi le donne”. È questa la frase utilizzata da un clandestino algerino di fronte a un tribunale in Austria, dove si trova illegalmente e dove è stato arrestato lo scorso aprile perstupro. A riportalo è la rivista austriaca

“Sono venuto in Europa per scop..mi le donne”. È questa la frase utilizzata da un clandestino algerino di fronte a un tribunale in Austria, dove si trova illegalmente e dove è stato arrestato lo scorso aprile perstupro.

A riportalo è la rivista austriaca Wochenblick.

L’imputato era già stato più volte condannato per diversi reati sia in Austria che in Francia, Paese dove si trovava precedentemente, senza che però fosse possibile rimpatriarlo a causa dell’assenza di un accordo in materia tra l’Alegria e l’Unione europea. Il suo ultimo processo per stupro – in passato era già stato sentito dalla giustizia per reati di questo tipo – è iniziato con il giudice che gli ha chiesto di dire il suo nome. Esso è infatti stato a lungo un mistero, dato che l’imputato avrebbe utilizzato diverse identità a seconda delle situazioni un cui si trovava.

L’imputato ha poi giurato su Allah di non aver mai visto la persona, una ragazza, che ha sporto denuncia per stupro e che ha riconosciuto in lui l’autore. La vittima ha riportato diverse ferite sul volto e si è detta in stato di shock, tanto che non ha voluto partecipare al processo ed è intervenuta solo via conference call.

Il clandestino non ha mai riconosciuto la sua colpevolezza, ha ammesso invece il motivo per cui ha deciso di stabilirsi in Europa. “”Sono venuto in Europa per scop..mi le donne”. Cosa che gli era stato assicurato che in Europa fosse cosa facile. Infine ha invocato l’aiuto di Allah perché non lo facesse condannare.

Autore: Gregorio

Notizie di oggi
Francia, maestro legge Bibbia in classe? SOSPESO!
Francia, maestro legge Bibbia in classe? SOSPESO!
(Bologna)
-

Un insegnante francese di una scuola elementare, Matthieu Faucher, 37 anni, è stato multato e trasferito per aver osato leggere in classe alcuni passi della Bibbia e aver mostrato il capolavoro di Pier Paolo Pasolini Il Vangelo secondo Matteo
Un insegnante francese di una scuola elementare, Matthieu Faucher, 37 anni, è...

Musulmani d'Italia contro il Natale: 'URTA LA SENSIBILITA' ISLAMICA'
Musulmani d'Italia contro il Natale: 'URTA LA SENSIBILITA' ISLAMICA'
(Bologna)
-

Se agli islamici non piace il Natale a noi non ce ne potrebbe fregare di meno.
Se agli islamici non piace il Natale a noi non ce ne potrebbe fregare di meno....

Poveri, i nipoti stanno peggio dei nonni: MA LA PRIORITA' DEL GOVERNO E' LA LEGGE ELETTORALE!
Poveri, i nipoti stanno peggio dei nonni: MA LA PRIORITA' DEL GOVERNO E' LA LEGGE ELETTORALE!
(Bologna)
-

I figli stanno peggio dei genitori, i nipoti peggio dei nonni. In Italia la povertà tende a crescere al diminuire dell’età.
I figli stanno peggio dei genitori, i nipoti peggio dei nonni. In Italia...

Mentre SPRECHIAMO DENARO per Natale, in Africa UN VIRUS peggio della morte nera
Mentre SPRECHIAMO DENARO per Natale, in Africa UN VIRUS peggio della morte nera
(Bologna)
-

Il Malawi si sta organizzando per difendersi dall’epidemia di peste dal Madagascar, come riportato dal Daily Mail, dove si evidenzia che la malattia non cessa di diffondersi su tutto il territorio dell’isola africana
Il Malawi si sta organizzando per difendersi dall’epidemia di peste dal...

L'Euro e' una FOLLIA! LO DICEVA DRAGHI PRIMA DI DIVENTARE MASSONE
L'Euro e' una FOLLIA! LO DICEVA DRAGHI PRIMA DI DIVENTARE MASSONE
(Bologna)
-

La notizia è di quelle clamorose: anche Mario Draghi giudicava l’euro una sciocchezza economica.
Erano gli anni Settanta ed il futuro presidente della Bce, allora studente di...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati