Ecco l'OLIO piu' salutare anche ad alte temperature

(Catanzaro)ore 19:36:00 del 22/05/2018 - Categoria: , Cucina, Curiosità, Salute

Ecco l'OLIO piu' salutare anche ad alte temperature

L'olio extravergine di oliva usato in cottura o per friggere è salutare o no? Alcuni ricercatori australiani ne sono convinti: questo tipo di olio è il più sicuro e il più stabile anche se utilizzato a temperature elevate, dissipando il mito comune sulla

L'olio extravergine di oliva usato in cottura o per friggere è salutare o no? Alcuni ricercatori australiani ne sono convinti: questo tipo di olio è il più sicuro e il più stabile anche se utilizzato a temperature elevate, dissipando il mito comune sulla cottura con olio d’oliva.

Quel che è certo è che gli oli vegetali non sono tutti uguali e che il loro impiego in cucina dipende anche e soprattutto dai vari punti di fumo, tanto che alcuni si prestano meglio alle fritture, altri a cotture a basse temperatura e altri ad essere utilizzati soltanto a crudo.

Il fatto da non tralasciare è che la cottura in olio vegetale sottoposto ad alte temperature può comportare il rilascio di sostanze chimiche tossiche. Quando gli oli da cucina sono esposti al calore, in pratica, si verifica una sorta di “degradazione” dell’olio stesso e vengono prodotti sottoprodotti (acidi grassi liberi, prodotti secondari di ossidazione, composti polari), alcuni dei quali hanno effetti negativi sulla salute. Anche il punto di fumo di un olio si ritiene sia correlato con la sicurezza e la stabilità a prova di calore.

È per questo che in uno studio pubblicato su Acta Scientific Nutritional Health un team di ricercatori australiani ha mirato a valutare la  correlazione tra il punto di fumo di un olio e altre caratteristiche chimiche associate alla stabilità e alla sicurezza durante il riscaldamento.

Nei test gli scienziati hanno riscaldato gli oli da cucina e hanno eseguito una serie di analisi volte a valutare i parametri legati alla stabilità. Oltre all’olio evo, gli oli testati comprendevano olio di oliva vergine, olio di oliva raffinato, olio di colza, vinaccioli, cocco, avocado, arachidi, crusca di riso e girasole. Una delle principali scoperte è stata che l’olio evo ha prodotto la più bassa quantità di sostanze nocive, mentre gli oli raffinati hanno prodotto molto di più.

“Quando l’olio è esposto al calore, si rompe e produce una varietà di sottoprodotti di degradazione come i composti polari – spiega Sarah Gray, farmacista e nutrizionista presso l’Olive Wellness Institute. Le prove dimostrano che i composti polari possono essere dannosi per la salute e sono stati collegati allo sviluppo di condizioni neurodegenerative come l’Alzheimer e il morbo di Parkinson”.

L'olio evo il migliore in cucina

L’olio extravergine di oliva, insomma, ha dimostrato in questa analisi di essere il più sicuro da usare tra i fornelli.

Un sunto che non fa altro che confermare altre ricerche secondo cui l’olio evo, soprattutto quello di alta qualità, può raggiungere punti di fumo a temperature comprese tra 200-215° (la maggior parte degli esperti ritiene invece che il punto di fumo sia più basso e si attesti ad un massimo di 190°) rendendolo una valida e salutare opzione per la maggior parte dei tipi di cottura, inclusa la cottura al forno.

Gli antiossidanti naturali e le vitamine A, D, E e K rendono inoltre quest'olio uno degli più salutari da consumare perché in grado di riducerre anche il rischio di malattie cardiache, diabete di tipo 2 e alcuni tipi di cancro.

Il nuovo studio si basa su questa ricchezza di ricerche dimostrando che non è utile limitare l'olio extra vergine di oliva a condimento per insalate, può essere utilizzato in tutti i tipi di metodi di cottura.

Da: QUI

Autore: Luca

Notizie di oggi

(Catanzaro)
-


Mozzarella sbiancata con la soda, pesce vecchio rinfrescato con un "lifting"...

Muco e catarro alla gola e polmoni? Rimedi naturali, risultati immediati!
Muco e catarro alla gola e polmoni? Rimedi naturali, risultati immediati!
(Catanzaro)
-

Le persone con ostruzioni nasali e della gola hanno del catarro depositato nei polmoni, il quale causa problemi respiratori e tosse.
Le persone con ostruzioni nasali e della gola hanno del catarro depositato nei...

Come fare il Pancotto del Gargano
Come fare il Pancotto del Gargano
(Catanzaro)
-

Si sono diffuse così in tutte le regioni d’Italia molte varianti del pancotto, da quello con i fagioli alla famosa pappa al pomodoro toscana.
  La cucina contadina viene spesso definita povera perché realizzata con...

Donna di 106 anni ammette: 'il segreto per vivere cosi'? ESSERE SINGLE'!
Donna di 106 anni ammette: 'il segreto per vivere cosi'? ESSERE SINGLE'!
(Catanzaro)
-

L’ultracentenaria inglese si è sempre tenuta lontana dallo stress delle relazioni sentimentali. Al pub ci è andata solo una volta: preferisce fare maglia e giardinaggio. E ha sempre percorso chilometri a piedi
Quando le chiedono se è stata sposata e come era suo marito, lei risponde: «Non...

Come la RESISTENZA AGLI ANTIBIOTICI uccidera' mezzo milione di persone entro il 2050
Come la RESISTENZA AGLI ANTIBIOTICI uccidera' mezzo milione di persone entro il 2050
(Catanzaro)
-

Il problema della resistenza agli antibiotici (Amr) assume connotati sempre più inquietanti
Il problema della resistenza agli antibiotici (Amr) assume connotati sempre più...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati