Ecco lo spray che fa diventare touch ogni schermo!

(Bari)ore 09:29:00 del 16/05/2017 - Categoria: , Tecnologia

Ecco lo spray che fa diventare touch ogni schermo!

Ormai siamo talmente abituati ai touchscreen che capita di cercare di ottenere una risposta sfiorando superfici che non sono sensibili al tocco.

Ormai siamo talmente abituati ai touchscreen che capita di cercare di ottenere una risposta sfiorando superfici che non sono sensibili al tocco. Ecco perché ai ricercatori del Future Interface Group della Carnegie Mellon University è venuta l'idea di creare un modo per aggiungere comandi touch a qualsiasi oggetto, non importa di quale forma o di che materiale che sia fatto.
Si chiama Electrick, e in buona sostanza consiste in uno spray che si applica sugli oggetti e che, tramite un algoritmo software, consente di identificare i cambiamenti nel flusso di energia elettrica che attraversa una superficie conduttiva. Basta applicare un sottile strato di vernice conduttiva su un oggetto e avviare le applicazioni appropriate. SI può applicare lo spray per esempio al volante di un'auto, aggiungendo i controlli touch per il volume del sistema audio o per cambiare la stazione radio. Allargando gli orizzonti non è difficile pensare al potenziale che potrebbe avere una soluzione del genere all'interno dell'ambiente domestico: per esempio potrebbe bastare passare le mani su una parete per abbassare le luci.
Chris Harrison, assistente presso lo Human-Computer Interaction Institute (HCII) e a capo del gruppo di ricerca, ha spiegato che "per la prima volta siamo stati in grado di prendere una lattina di vernice spray e di usarla per mettere un touchscreen su qualsiasi cosa". Al momento le grandi superfici touch sono costose e per lo più disponibili solo nei laboratori di ricerca. Con Electrick si possono creare superfici touch applicando vernici conduttive, alcuni tipi di materie plastiche o strisce conduttive. È compatibile con le tecniche comuni come il rivestimento a spruzzo, e il metodo di per sé non è innovativo: sfrutta la nota tecnica della tomografia elettrica, che consiste nell'acquisire un numero adeguato di misure elettriche tramite elettrodi posti sull'oggetto.
Un altro punto a favore di questa idea è che si può aggiungere uno strato protettivo sopra alla vernice conduttiva in modo che sia durevole nel tempo. Rispetto ad altri sistemi di input touch però è meno preciso: può rilevare il tocco con un'approssimazione di un centimetro, che sarebbe inaccettabile per lo schermo di uno smartphone, ma va più che bene per esempio per accendere o spegnere la luce quando si esce da una stanza

Da: QUI

Autore: Samuele

Notizie di oggi
Migliori app per fare palestra
Migliori app per fare palestra
(Bari)
-

Quando si parla di fitness tutti concordano sul fatto che esso, attraverso l'esercizio di una costante e corretta attività fisica, offre uno stile di vita salutare e dinamico che, indubbiamente, aiuta a migliorare sia l'aspetto fisico esteriore (contribue
Quando si parla di fitness tutti concordano sul fatto che esso, attraverso...

Ecco le dritte per far durare tantissimo la batteria degli smartphone!
Ecco le dritte per far durare tantissimo la batteria degli smartphone!
(Bari)
-

Con schermi sempre più grandi e una crescente richiesta di potenza, la batteria è diventata una delle caratteristiche più importanti per ogni smartphone moderno, oltre che per tablet e portatili.
Con schermi sempre più grandi e una crescente richiesta di potenza, la batteria...


(Bari)
-


Dopo tante indiscrezioni la "Facebook Tv" arriva davvero. Il social network da...

Submelius, occhio al nuovo virus in Italia
Submelius, occhio al nuovo virus in Italia
(Bari)
-

Gli utenti italiani sono sotto attacco hacker. Ma non si tratta di virus pericolosi come WannaCry o Petya, i due ransomware (il virus del riscatto che cripta i dati del computer e chiede dei soldi all’utente per sbloccare l’accesso ai documenti) che hanno
Gli utenti italiani sono sotto attacco hacker. Ma non si tratta di virus...

ZenFone AR, primo smartphone per la realta' aumentata di Google
ZenFone AR, primo smartphone per la realta' aumentata di Google
(Bari)
-

Non è una di quelle novità che lasciano a bocca aperta nell’immediato ma l’uscita del primo smartphone capace di far girare Project Tango e Daydream VR va vista nel lungo periodo.
Non è una di quelle novità che lasciano a bocca aperta nell’immediato ma...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati