Ecco i motivi perchè sono scappati via dal paese Italia!

(Milano)ore 12:14:00 del 25/05/2016 - Categoria: Denunce, Esteri, Lavoro, Politica, Sociale

Ecco i motivi perchè sono scappati via dal paese Italia!

Quali sono i motivi per cui 5 milioni di italiani sono andati a vivere altrove? Elenchiamo qui alcuni di questi, che hanno portato le persone ad emigrare a vivere fuori dal paese Italia.

Quali sono i motivi per cui 5 milioni di italiani sono andati a vivere all'estero? Più che altro dovremmo chiederci per quali motivi gli italiani RESTANO! Italia BEL PAESE....DI MERDA! Sicuramente i motivi che hanno portato queste persone a scappare dall'Italia sono tanti ma qui elenchiamo i più importanti, i più gravi:

1) mancanza di lavoro: il primo motivo non può che essere questo, naturalmente. Senza un impiego o lavoro stabile, non si può costruire un futuro, né tantomeno il PRESENTE! Oggi in Italia è veramente difficile se non un'impresa, trovare anche un lavoro precario, questo perchè il famoso Jobs Act non ha portato altro  che aumento di disoccupati e quindi maggiore concorrenza nella ricerca del lavoro. In altri Paesi è senz’altro più facile trovare un’occupazione, pure con una retribuzione più elevata.

2) pressione fiscale alta, la peggiore europea insieme a quella della Grecia. Le aziende sono in ginocchio grazie ad un imposizione fiscale del governo LADRO che va oltre il 60%, ed è praticamente impossibile per i giovani avviare un’azienda, poiché servono troppi soldi per aprire un'attività e le idee vengono soffocate ancor prima di nascere.  La tassazione elevata scoraggia pure gli investitori stranieri, poco propensi a farsi “spennare” dallo Stato Italiano. Le famiglie e i lavoratori hanno anche loro una pressione che supera il 30% naturalmente parlando di stipendi annui ai livelli della Grecia.

3) economia in perenne recessione, detto in parole più semplici, i soldi non girano e quelli che girano sono troppo pochi. ORMAI LA PAROLA RISPARMIO E’ STATA ELIMINATA DAL VOCABOLARIO DEGLI ITALIANI. La scarsa movimentazione di denaro dipende dai sempre più frequenti controlli del fisco sulle spese degli italiani oltre al fatto della mancanza di liquidità per impoverimento della popolazione Scarsi acquisti significano scarsi ricavi, e il risultato è una spirale che punta dritta verso il basso.

4) servizi pubblici scarsi e inefficienti. Basta guardare l’Istruzione; quella italiana occupa gli ultimi posti delle classifiche che riguardano l’Europa, e poco a poco anche la sanità – un tempo vanto del nostro Paese – perde colpi, afflitta dai tagli e da sempre più frequenti episodi di malasanità.  Ancora peggiore il discorso relativo alla burocrazia, fin troppo farraginosa e presente soltanto quando si tratta di riscuotere

5) raccomandazioni e mancanza di meritocrazia. In Italia vanno avanti solo parenti e amici di chi è importante o occupa qualche posto di prestigio. Senza un aggancio o una raccomandazione forte, non si va da nessuna parte.  Il merito viene svilito e bistrattato, e più dello studio, delle capacità e della preparazione lavorativa contano le conoscenze e l'appartanenza ad una casta, #VERGOGNA

6) Alto tasso di criminalità, ITALIA PAESE MAFIOSO. Il problema principale dell’Italia è la criminalità organizzata e non, in pratica uno Stato parallelo con un’economia più solida che sottrae risorse a quella legale. Purtroppo le sanzioni civili e penali previste dalle leggi non sono correttamente applicate, il sistema di prescrizione del reato troppo breve e le leggi scritte malamente (con molteplici interpretazioni) non fanno altro che aumentare i casi di criminalità.

7) nazione vecchia, Paese per anziani: lo spazio per i giovani in Italia è molto limitato, e nei posti che contano ci sono esclusivamente anziani, che fanno di tutto per prolungare all’infinito il loro tempo.  Dalla politica all’imprenditoria, non esiste ambito in cui l’esperienza non venga preferita alla gioventù.

8) ingiustizia sociale: i dipendenti pagano le tasse sino all’ultimo centesimo, tanti liberi professionisti, invece, non dichiarano alcun reddito ma hanno nel garage una o più auto lussuose, case invidiabili e persino la barca.  E ciò conduce dritti all’evasione fiscale, altro gigantesco problema che appare irrisolvibile

9) Corruzione, TANGENTI, malapolitica, MAZZETTE: se la classe politica è lo specchio del Paese, ogni domanda trova una risposta e volersene andare sembra la scelta più logica e razionale.  Rimborsi spese anche di pochi euro a carico dello Stato, nonostante stipendi da migliaia di euro al mese, viaggi, telefoni e computer gratis. Tutto ciò alla faccia della crisi

10) Classe politica catastrofica, LA PEGGIORE AL MONDO: I politicanti di professione, da 50 anni ad oggi, non hanno fatto altro che gli interessi personali e non quelli della collettività.  Hanno distrutto l'immagine del nostro paese, hanno creato un sistema di tangenti, hanno agevolate le lobby, hanno governato sulle false promesse fatte agli italiani, sempre più dormienti e menefreghisti, e quindi quando dicono che i politici non fanno niente non è del tutto vero, perchè alla fine hanno pur sempre fatto qualcosa ma negativamente parlando.

11) immobilismo assoluto, l’Italia è ferma agli anni 40: niente cambiamenti radicali in vista. In Italia tutto rimane com’è, sempre uguale, immutabile.  In definitiva, per un giovane è senz’altro meglio cercare altrove la propria strada.

12) Invidia, italiani un popolo che prova rabbia e stizza verso il proprio fratello: forse questo è la caratteristica principale negativa degli italiani che sono invidiosi di tutti anche di se stessi. Si pensi a tutte quelle persone che spettegolano dietro le persone per svariati motivi come il benessere, il lusso, il lavoro,l'istruzione, le capacità personali, la casa, le donne, l'auto, le vacanze, il modo di vestirsi e tanto altro. Tutto fa invidia. Ma l'invidia è una brutta bestia che se la sai domare ti porta a migliorare e a crescere altrimenti di distrugge. In base a questi elementi dove non si vedono margini di miglioramento e di cambiamento, l'Italia è diventata una succursale del terzo mondo, un paese che ha raggiunto livelli di corruzione tali da far impressionare i politici di tutto il mondo. 

E' una nazione che spicca per disagio sociale, criminalità, giustizia che non funziona o in certi casi proprio non esiste, sprechi, inefficienze, servizi scadenti, burocrazia impossibile. A tutto questo si aggiunge la crisi che sta colpendo un po' tutto il mondo, e il quadretto è completo.  In un contesto simile è normale che molti vogliano andare all'estero.

Se noi scegliessimo di andare all'estero, andremmo in uno stato dove truffatori, corrotti e delinquenti vanno in galera, e non in Parlamento;  dove non si sprecano ogni anno miliardi di euro di soldi pubblici per appalti gonfiati, gestioni clientelari e opere inutili;  dove una causa al Tribunale del lavoro dura un mese, e non due anni;  dove non sei obbligato ad essere figlio di.... parente di...... amico di..... per entrare a lavorare nei posti migliori;  dove i trasporti, la scuola, la giustizia funzionano;  dove alle tasse che paghi corrispondono buoni servizi; e, cosa molto importante, dove i salari sono molto migliori e comunque adeguati al costo della vita. Che altrove si viva da ricchi non crediamo sia vero, mentre è verissimo che se hai un minimo di soldi da investire ti sarà possibile creare un'impresa e vivere senza problemi;  questo vale anche in posti come Brasile e Argentina, dove molti italiani vivono e lavorano, e anche in altri paesi come Cina, Giappone, Thailandia. 

A patto, però, di avere soldi da "mettere a correre" e molta voglia di farcela e spirito di sacrificio. 

Senza andare tanto lontano, comunque, esistono altri paesi dove si vive molto meglio che in Italia, in parole povere paesi CIVILI, cosa che l'Italia non è. Nei paesi civili i criminali non vanno in parlamento, la giustizia e la scuola funzionano, i soldi pubblici non si sprecano assolutamente  come succede qui (anche se qualche spreco è inevitabile, dappertutto), alle tasse corrispondono servizi efficienti, e gli stipendi sono sicuramente più alti. Qualche esempio? Francia, Irlanda, GerMania, Svizzera, Finlandia, Svezia, Norvegia, Danimarca, Austria. 

L'estero è pieno di speranze in generale, la gente “campa” con molta più autostima, rispetto per gli altri e voglia di fare.  Ci sono più possibilità lavorative, anche se però bisogna comunque metterci impegno, perché sicuramente non basta uno schiocco di dita.  Attualmente in Italia non si vedono chance di miglioramento. In Italia ti rubano il futuro, il presente e a volte anche il passato.  Se sei povero rimani povero, se invece grazie alle tue abilità riesci ad emergere fanno di tutto per tagliarti le ali. 

Caro Italiano, che sei emigrato all'estero, ti auguriamo tanta fortuna e tanta forza per costruirti un futuro migliore in un paese estero che ti sta dando più possibilità del tuo paese di origine.

Caro Italiano che vivi in Italia, se ti lamenti del tuo Paese e condividi un solo motivo di questo articolo, allora posso solo dirti che non hai le palle per scappare e molto probabilmente continui a dormire.... e forse, è pure meglio...

Questo articolo è stato scritto da un Italiano che si è trasferito da poco all'estero e li piacerebbe conoscere ed eventualemnte condividere i motivi perchè altri italiani sono scappati dall'Italia.

Autore: Samuele

Notizie di oggi
L'INCHIESTA SULLE BANCHE NON TOCCHERA' ETRURIA E MPS!
L'INCHIESTA SULLE BANCHE NON TOCCHERA' ETRURIA E MPS!
(Milano)
-

In realtà c'è di tutto. Ci sono i vecchietti che vorrebbero speculare con i loro risparmi, ci sono quelli che si fidano del funzionario di banca non immaginando che le banche potrebbero anche fallire, comunque tenere i soldi sul conto corrente costa e qua
In realtà c'è di tutto. Ci sono i vecchietti che vorrebbero speculare con i loro...

CROCETTA ATTACCA RENZI: 'MI TOCCA UN POSTO IN PARLAMENTO!'
CROCETTA ATTACCA RENZI: 'MI TOCCA UN POSTO IN PARLAMENTO!'
(Milano)
-

Questa in cui viviamo non è piu' una Repubblica Democratica.La democrazia è solo un lontano ricordo.questi ,politici di professione,sono i padroni,e come ogni padrone fanno come gli pare
Questa in cui viviamo non è piu' una Repubblica Democratica.La democrazia è solo...

QUANTO SIETE DISPOSTI A SOPPORTARE? ANCHE LA PAZIENZA DEGLI ITALIANI (CHE DORMONO) HA UN LIMITE
QUANTO SIETE DISPOSTI A SOPPORTARE? ANCHE LA PAZIENZA DEGLI ITALIANI (CHE DORMONO) HA UN LIMITE
(Milano)
-

Siete disposti a rimanere segregati in casa perché se uscite fuori per una semplice passeggiata rischiate di essere aggrediti, picchiati ed anche uccisi per un furto di pochi euro e nessun branca delle istituzioni ha la voglia e la capacità di difendervi?
Siete disposti a rimanere segregati in casa perché se uscite fuori per una...

8 mila bambini OGNI GIORNO muoiono di fame PRIMA DEI 5 ANNI: E NOI PARLIAMO DEL NULLA!
8 mila bambini OGNI GIORNO muoiono di fame PRIMA DEI 5 ANNI: E NOI PARLIAMO DEL NULLA!
(Milano)
-

I numeri sono numeri, e poco importa che quelli denunciati da Save the Children nel rapporto appena rilasciato sulla malnutrizione e l’infanzia siano esorbitanti: 3 milioni di bambini muoiono ogni anno prima di compierne 5 per mancanza di cibo o di cibo a
I numeri sono numeri, e poco importa che quelli denunciati da Save the Children...

Cesare Battisti torna in Italia? Sarebbe OTTIMO da ONOREVOLE!
Cesare Battisti torna in Italia? Sarebbe OTTIMO da ONOREVOLE!
(Milano)
-

A ogni campagna elettorale spunta Battisti. Che sia estradato e cosi si pone fine a questa vicenda.
A ogni campagna elettorale spunta Battisti. Che sia estradato e cosi si pone...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati