Ecco gli auricolari per parlare in ogni lingua del mondo!

(Trento)ore 16:19:00 del 12/10/2017 - Categoria: , Tecnologia

Ecco gli auricolari per parlare in ogni lingua del mondo!

Avete problemi con le lingue straniere? Ogni volta che vi trovate all’estero vi riducete a comunicare a gesti con i locali?

Avete problemi con le lingue straniere? Ogni volta che vi trovate all’estero vi riducete a comunicare a gesti con i locali? Tranquilli, i tempi di “Noio volevam savuar” (chi non sapesse di cosa stiamo parlando clicchi sul link) sono finiti e la soluzione l’ha trovata Google.

Qualche giorno fa Big G, durante la presentazione dei nuovi telefoni della serie Pixel ha infatti svelato al mondo i Pixel Bud, speciali auricolari wireless che oltre ad avere le tutte le funzionalità tipiche di un paio di moderne cuffiette bluetooth, sono integrate con Google Translate.

SIMULTANEA TECNOLOGICA. I Pixel Bud permettono a due persone che le indossano di parlare tra loro in lingue diverse. Ognuno dei due comunicherà nel proprio idioma e gli auricolari dell’altro tradurranno tutto parola per parola.
Grazie ai PixelBud girare il mondo per turismo o per lavoro non sarà più un problema: da quanto si è potuto vedere durante la presentazione ufficiale le cuffie funzionano molto bene e la traduzione è quasi istantanea, senza particolari problemi di latenza.

Ovviamente l’efficienza del sistema è legata alla velocità di connessione a Internet: se ci si trova in luoghi dove la rete non è particolarmente potente, l’esperienza potrebbe essere meno piacevole.
PixelBud, una volta collegato allo smartphone, sfrutta la potenza di Google Translate e permette di conversare in 40 lingue differenti.

L’auricolare ha una batteria che garantisce fino a 5 ore di funzionamento e la custodia, che contiene a sua volta un power-bank, permette di estenderne l’autonomia fino a 24 ore. Costano $159,00 e si comprano online.

LA SFIDA AI BIG. Google non è stata però la prima azienda a realizzare un sistema automatico di traduzione simultanea.

Qualche mese fa è comparso su Kickstarter alla ricerca di finanziatori il progetto W2T: si tratta di una coppia di auricolari wireless, molto simili a quelli di Apple, che permettono tramite una app dedicata di comunicare in cinese, inglese, francese, tedesco, giapponese e spagnolo (altre lingue saranno aggiunte a breve).

È sufficiente far indossare uno dei due auricolari all’interlocutore, scegliere tramite la app le due lingue nelle quali si vuole conversare e iniziare a parlare. Il software farà il resto.

NON SOLO CULTURA. Ottimizzato per le comunicazioni quotidiane (secondo quanto specificato dagli inventori su Kickstarter funziona anche per chi vuole rimorchiare), W2T è veloce e affidabile e permette di abbattere ogni barriera linguistica.

Si può prenotare online per $129,00 e arriverà per dicembre, giusto in tempo per un viaggetto durante le vacanze di Natale. 

Da: QUI

Autore: Luca

Notizie di oggi
Schermo nero su Iphone: come risolvere
Schermo nero su Iphone: come risolvere
(Trento)
-

Lo schermo nero su iPhone è un problema di grosso conto che può presentarsi in diverse occasioni non soltanto per i postumi di un trauma, come dopo una caduta, ma anche nell’eventualità che ci sia un malfunzionamento software.
Lo schermo nero su iPhone è un problema di grosso conto che può presentarsi in...

Come funziona lo Smart Working
Come funziona lo Smart Working
(Trento)
-

Il lavoro da casa, o comunque da un luogo diverso dalla sede dell’azienda, sta diventando sempre più diffuso in Europa e nel mondo.
Il lavoro da casa, o comunque da un luogo diverso dalla sede dell’azienda, sta...

Ecco l'app che rivende cibo in eccesso dei ristoranti stellati
Ecco l'app che rivende cibo in eccesso dei ristoranti stellati
(Trento)
-

La Food and Agricolture Organization delle Nazioni Unite ha stimato lo spreco alimentareannuale nel mondo in 1,3 miliardi di tonnellate di cibo ogni anno.
La Food and Agricolture Organization delle Nazioni Unite ha stimato lo spreco...

Google: ecco AdBlock integrato su Chrome!
Google: ecco AdBlock integrato su Chrome!
(Trento)
-

Le prime indiscrezioni risalgono alla primavera scorsa, ma ora è diventato realtà: da oggi Google ha inserito direttamente all’interno del suo browser Chrome una forma di ad blocker.
Le prime indiscrezioni risalgono alla primavera scorsa, ma ora è diventato...


(Trento)
-


PER mettere il "cappotto" alla casa o per affrontare condizioni climatiche...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati