Dragons Dogma Dark Arisen: recensione

(Genova)ore 23:24:00 del 15/05/2019 - Categoria: , Videogames

Dragons Dogma Dark Arisen: recensione

La gestione delle “pedine” controllate dalla IA, un comparto grafico davvero all’avanguardia per i tempi e più in generale quel tocco artistico che Capcom riesce a infondere ai propri giochi, resero Dragon’s Dogma un piccolo classico nel suo genere

DRAGONS DOGMA DARK ARISEN ANTEPRIMA SWITCH - Nel 2012, Capcom decise di fare uscire su PS3 e Xbox 360 un RPG d’azione dalle tinte fantasy realmente particolare. Questo gioco rispondeva al nome di Dragon’s Dogma. Erano gli anni di Skyrim e il titolo della Casa di Mega Man, ad una prima occhiata fugace, si rifaceva proprio al capitolo della serie di The Elder Scrolls uscito qualche mese prima: ambientazioni medievaleggianti, draghi, cavalieri e più in generale un’impostazione da gioco di ruolo all’europea che richiamava in tutto e per tutto il quinto capitolo della saga Bethesda. La cosa notevole è che, pad alla mano, bastavano una manciata di ore per rendersi conto che il gioco Capcom era tutto fuorché un clone senz’arte né parte di Skyrim. Anzi, tutt’altro. La gestione delle “pedine” controllate dalla IA, un comparto grafico davvero all’avanguardia per i tempi e più in generale quel tocco artistico che Capcom riesce a infondere ai propri giochi, resero Dragon’s Dogma un piccolo classico nel suo genere.

DRAGONS DOGMA DARK ARISEN ANTEPRIMA SWITCH -Gransys ha di nuovo bisogno di noi

Qualche anno dopo (nel 2017) fu il turno di Dark Arisen, un’edizione pensata per le console di nuova generazione e PC, contenente una lunghissima quest nuova di zecca e alcune migliorie grafiche e alla struttura generale di gioco. Ora, proprio questa versione riveduta e corretta è finalmente approdata su una console particolarmente affine a Capcom: Nintendo Switch. L’avventura dell’Arisen prende il via esattamente come lo ricordavamo: un cavaliere si addentra attraverso un profondo canyon alla ricerca di un Drago, sino a finire nelle viscere un tempio custodito da una temibile Chimera. Nessuno sa come quale sia stato il suo destino. Anni dopo, lo stesso Drago fa il suo ritorno nel mondo degli uomini attraverso un grande portale nel cielo, dal quale l’enorme creatura fuoriesce dirigendosi verso Cassardis, un piccolo villaggio di pescatori situato sulla costa sud-est di Gransys . Una volta lì, il mostro decide di strappare il cuore a un guerriero valoroso, noto con il nome di Arisen, ossia il prescelto destinato a compiere un’antica profezia. Avrà così inizio un’odissea attraverso i luoghi cardine di Gransys, sino a che l’Arisen non porterà a termine la missione della sua vita.

DRAGONS DOGMA DARK ARISEN ANTEPRIMA SWITCH -Com’è giusto che sia troverete nel pacchetto anche il DLC Dark Arisen, originariamente a pagamento e ora disponibile dall’inizio. Basta semplicemente visitare il molo presente nella località iniziale durante la notte e una splendida dama in nero vi darà un passaggio sulla lugubre isola di Bitterblack, la località ideale per continuare a giocare una volta terminata la vicenda principale, a meno che non desideriate essere asfaltati dal primissimo gruppo di nemici senza troppe cerimonie. Per quanto riguarda eventuali contenuti nuovi di zecca, purtroppo non c’è nulla da segnalare, a parte la presenza di Travis Touchdown dalla serie No More Heroes, che sarà disponibile come pedina al lancio del gioco, con tanto di esclusiva spada laser. Purtroppo mentre scrivo queste righe il personaggio non è ancora reclutabile, quindi non posso confermarvi se disporrà di abilità personali tali da stravolgere in qualche modo le oramai familiari meccaniche di Dragon’s Dogma.

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Borderlands 3: guida
Borderlands 3: guida
(Genova)
-

Ciò che infatti è stato chiaro è l'incredibile varietà dei luoghi, che passano da ambientazioni incredibilmente simili alla vecchia Pandora, per arrivare a superfici quasi completamente forestali, e metropoli futuristiche fatte di enormi grattacieli e mir
  ANTEPRIMA BORDERLANDS 3 - Tra le premesse dello sviluppo del terzo capitolo...

Rad: cosa sapere
Rad: cosa sapere
(Genova)
-

Essenzialmente RAD è un hack’n’slash molto incentrato su scontri melee ma con anche un deciso focus sull’esplorazione, vista la presenza di piccoli dungeon sotterranei e della già citata casualità dei livelli che, a ogni rinascita, evita la ripetizione e
  RECENSIONE RAD - Immerso in un’atmosfera post-apocalittica (le RAD del titolo...

Videogames: Hearthstone Salvatori di Udlum
Videogames: Hearthstone Salvatori di Udlum
(Genova)
-

Come per le Missioni già esistenti, queste carte Leggendarie da 1 Mana saranno sempre nella tua mano iniziale e, una volta giocate, potrai vederne il progresso sopra il ritratto del tuo eroe.
  ANTEPRIMA HEARTHSTONE SALVATORI DI UDLUM - La nuova espansione di Hearthstone...

Play Station 5: anteprima e specifiche tecniche
Play Station 5: anteprima e specifiche tecniche
(Genova)
-

PLAYSTATION 5 SPECIFICHE TECNICHE - L'anno 2020 sarà quello di debutto della prossima generazione di console Sony e Microsoft: Playstation 5 per la prima e Project Scarlett, ma avremo sicuramente un nome ufficiale della famiglia Xbox, per la seconda. 
PLAYSTATION 5 SPECIFICHE TECNICHE - L'anno 2020 sarà quello di debutto della...

Recensione Fifa 20 Volta Football
Recensione Fifa 20 Volta Football
(Genova)
-

Le sub-modalità all'interno di questa nuova feature di FIFA 20 offriranno diversi scenari, con combinazioni di regole diverse e una esperienza di gioco tendenzialmente assimilabile già ai primi impatti.
  FIFA 20 VOLTA FOOTBALL ANTEPRIMA - Le meccaniche di gioco di Volta...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati