DORMITE, DORMITE TANTO! IL CERVELLO E LA VOSTRA SALUTE RINGRAZIANO

(Milano)ore 23:36:00 del 05/10/2017 - Categoria: , Curiosità, Salute, Scienze

DORMITE, DORMITE TANTO! IL CERVELLO E LA VOSTRA SALUTE RINGRAZIANO

Il cervello approfitta delle ore di sonno per fare le pulizie ed eliminare le sostanze di scarto, possiamo aiutarlo in qualche modo? Certo che si…

Il cervello approfitta delle ore di sonno per fare le pulizie edeliminare le sostanze di scarto, possiamo aiutarlo in qualche modo? Certo che si…

Uno studio finanziato dal National Institute of Neurological Disorder and Stroke (NINDS), parte del NIH (National Institut of Health), ha scoperto che durante il sonno il cervello è in grado di liberarsi delle tossine.

Come sempre, andiamo a dare una spiegazione del significato  dell’oggetto in questione, ossia le tossine, prima di approfondire l’argomento.

Cosa sono le tossine

Si tratta di composti chimici invisibili.

Le tossine sono anche gli scarti di batteri che vivono nel nostro organismo, in pratica siamo praticamente “bombardati”, dall’esterno e dall’interno, ma la natura ha pensato di difenderci da tutto ciò.

Molto spesso ignoriamo quante tossine sia in grado di accumulare il nostro corpo.

Le cause di accumulo possono essere molteplici:

  • Inquinamento,
  • farmaci,
  • scarti dell’organismo e cibo poco salutare,
  • fumo e alcol,
  • vengono prodotte dal corpo stesso.

Insomma, le tossine non sono certo poche ed è quasi impossibile evitarle.

Purtroppo, il mondo in cui viviamo è pieno di tossine.

L’inquinamento dell’aria interna ed esterna, il fumo attivo o passivo, i  pesticidi e i prodotti alimentari artificiali , tutte trovano il loro modo di entrare nei nostri corpi e molte non lo lasceranno.

Le tossine quindi possono essere :

  • endogene, che sono quelle prodotte dal nostro metabolismo cellulare,
  • esogene, che sono quelle assorbite da molti fattori  proveniente dall’ambiente esterno.

Quelle a cui dobbiamo stare molto attenti sono ovviamente quelle  e esogene,  contenuti in molti cibi consumati giornalmente :

come

  • zucchero,
  • pasta,
  • sostanze contenenti alluminio (deodoranti, prodotti cosmetici, bevande zuccherate),
  • sostanze contenenti mercurio (cosmetici, tinte per capelli,pesce )

Purtroppo potremmo continuare per ore…

Per questo è importante avere una dieta sana, eliminando i cibi con alta densità di elementi non digeribili, che possono penetrare nella barriera intestinale, entrare nelflusso sanguigno, ed arrivare al cervello.

Eliminare le tossine con il risposo

Una buona notte di riposo libera la mente, e ciò che di ricercatori hanno dimostrato nel citato studio.  Durante la notte, lo spazio tra le cellule celebrali può aumentare durante il sonno, in questo modo il cervello può eliminare le tossine che si accumulano  durante le ore giornaliere.  A questo punto il sonno assume una nuova importanza per il mantenimento della salute e per la prevenzione delle malattie.

Durante il giorno invece,  attraverso le attività precedentemente descritte, il nostro corpo può diventare serbatoio di un certo numero di tossine  che possono sfociare in malattie neurodegenerative, in disturbi psicologici, in demenza o cancro.

Perchè il sonno aiuta a purificarci

L’eliminazione  delle tossine durante il sonno, consisterebbe nello smaltimento di una particolare proteina, la beta amiloide, che è quella responsabile anche della formazione dell’Alzheimer, questo smaltimento non può avvenire nello stato di veglia.

Ricerca ed esperimenti sul sonno e purificazione

La Neuroscienziata danese Maiken Nedergaard e il suoi colleghi, hanno scoperto che il sonno è il lasso di tempo in cui il cervello si purifica dalle molecole tossiche.

la dottoressa ha coniato il nome del sistema glinfatico , che agisce  aiutando il controllo del flusso del liquido cerebrospinale, un liquido trasparente che circonda il cervello e il midollo spinale. In pratica, questo sistema svolge un’azione clearance(pulizia) per la rimozione del fluido interstiziale e dei soluti extracellulari dai compartimenti interstiziali del cervello e del midollo spinale.

I ricercatori hanno studiato il sistema iniettando del colorante nella liquido cerebrospinale dei topi e osservandolo fluire attraverso il loro cervello, mentre allo stesso tempo il monitoraggio dell’attività elettrica cerebrale.

Il colorante scorreva rapidamente mentre i topi erano nella fase di sonno, al contrario, il colorante a malapena scorreva quando gli stessi topi erano svegli.

“Siamo rimasti sorpresi da quanto poco flusso c’era nel cervello quando i topi erano svegli”, ha detto il dottor Nedergaard. “Questo suggerisce che lo spazio tra le cellule cerebrali cambia notevolmente tra gli stati consci e inconsci.”

Appurato che il sonno favorisce l’eliminazione delle tante odiate tossine, e avendole trovato fonte scientifica in relativi studi come questo , dal nostro canto vi suggeriamo degli accorgimenti importanti per favorire la purificazione nel nostro corpo  durante il sonno

Da: QUI

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Scienza: le persone più intelligenti hanno pochi amici. Ecco il perche'
Scienza: le persone più intelligenti hanno pochi amici. Ecco il perche'
(Milano)
-

Avere degli amici è molto importante specie quando si hanno interessi comuni, ma uno studio dimostra che le persone con quoziente intellettivo più alto sentono meno bisogno di interagire e di confrontarsi con gli altri.
Avere degli amici è molto importante specie quando si hanno interessi comuni, ma...


(Milano)
-


Un gruppo di scienziati statunitensi ha dato il via a un progetto per "riportare...

Dieta e Limone per Perdere 3kg in 1 settimana
Dieta e Limone per Perdere 3kg in 1 settimana
(Milano)
-

La dieta del limone prevede un utilizzo importante di questo agrume poiché ricco di proprietà drenanti e depurative.
La dieta del limone prevede un utilizzo importante di questo agrume poiché ricco...

Occhio alla CARTA ARGENTATA: avete mai letto le AVVERTENZE? VIDEO
Occhio alla CARTA ARGENTATA: avete mai letto le AVVERTENZE? VIDEO
(Milano)
-

L’alluminio è un materiale attualmente molto impiegato nel settore alimentare: si va dalla cottura (pentole, padelle e caffettiere dove molto spesso si usano leghe di alluminio) fino ad arrivare alla conservazione del cibo in vaschette e fogli (la cosidde
L’alluminio è un materiale attualmente molto impiegato nel settore alimentare:...

Sentirsi sazi anche a dieta: ecco come fare
Sentirsi sazi anche a dieta: ecco come fare
(Milano)
-

Uno dei principali problemi quando ci si mette a dieta è la sgradevole sensazione di non sentirsi sazi.
Uno dei principali problemi quando ci si mette a dieta è la sgradevole...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati