Dieta chetogenica per perdere chili

(Cagliari)ore 20:03:00 del 29/03/2017 - Categoria: , Salute

Dieta chetogenica per perdere chili

E' utile nei pazienti refrattari alle diete che devono dimagrire rapidamente per motivi di salute

E' utile nei pazienti refrattari alle diete che devono dimagrire rapidamente per motivi di salute

Perdere fino a 14 chili in un mese: il sogno di qualsiasi obeso che deve dimagrire rapidamente per motivi di salute può davvero diventare realtà grazie alla dieta chetogenica, che taglia i carboidrati per un periodo di tempo controllato sotto la guida del medico- Lo dimostrano i risultati ottenuti dalla dottoressa Virginia Bicchiega, medico specialista in Scienza dell’Alimentazione e in Biochimica e Chimica Clinica, Referente Clinico del Servizio di Dietetica e Nutrizione Clinica dell’IRCCS Istituto Auxologico Italiano di Piancavallo (VB) e docente incaricato di Nutrizione Umana della Scuola di Specializzazione in Scienza dell’Alimentazione dell’Università di Torino (puoi chiederle un consulto qui).

I vantaggi

«La mia personale esperienza di dieta chetogenica ha portato risultati eccellenti nei pazienti obesi che non riuscivano a dimagrire con le altre diete, ma che avevano necessità di farlo in tempi rapidi per motivi di salute, ad esempio per sottoporsi ad un intervento ortopedico o ad un intervento di chirurgia bariatrica», spiega Bicchiega.

«Il calo ponderale si nota fin dalla prima settimana, e nel corso del primo mese si riesce a perdere anche il 10% del peso corporeo, che solitamente equivale all’80% dell’obiettivo finale della dieta. Questo motiva molto i pazienti, che tra l’altro non faticano a rispettare le restrizioni alimentari perché avvertono meno fame e si sentono più energici».

Per ottenere un dimagrimento importante è possibile ripetere la dieta a cicli, senza temere il famoso effetto yo-yo: «una volta smessa la dieta – precisa l’esperta – si ha un buon mantenimento dei risultati ottenuti, con un parziale riacquisto del peso che è davvero limitato e molto più lento».

La preparazione

La dieta chetogenica elaborata dalla dottoressa Bicchiega comincia con una fase di preparazione, della durata di una o due settimane, in cui si “abituano” i batteri dell’intestino ad accettare il nuovo regime alimentare riducendo gradualmente carboidrati e calorie. «La dieta in questi primi giorni – spiega l’esperta – deve contenere al massimo il 45% di carboidrati e non deve superare l’80% del fabbisogno calorico richiesto. Soltanto alla fine di questa fase comincia la chetogenica vera e propria».

La fase chetogenica

Si entra così nel “cuore” della dieta, con la vera e propria fase chetogenica che può durare dalle due alle quattro settimane. Il programma alimentare prevede al massimo 50 grammi di carboidrati al giorno, elimina alimenti come latticini (in base al tipo di schema adottato, se con alimenti freschi o con inclusione di alimenti adattati), legumi, dolcificanti (è concessa solo la stevia) e alcune verdure come patate, carote e barbabietole che contengono zuccheri. Nell’arco della giornata – racconta Bicchiega – faccio sempre in modo che ci sia un pasto principale (il pranzo o la cena) a base di carne o pesce alla griglia con verdure di stagione, mentre per gli altri pasti si possono usare anche prodotti pronti, appositamente realizzati per la dieta chetogenica».

Il ritorno alla normalità

Dopo la chetosi si riprende gradualmente un’alimentazione normale, reintroducendo tutti quei cibi che prima erano stati esclusi, uno alla settimana. «Durante queste 5-6 settimane – spiega la Nutrizionista – il peso continua a scendere lentamente, per poi stabilizzarsi quando il paziente riprende a tutti gli effetti una dieta equilibrata e normocalorica, accompagnata da una regolare attività fisica».

Da: QUI

Autore: Luca

Notizie di oggi
Dieta fallita? Dietologo responsabile!
Dieta fallita? Dietologo responsabile!
(Cagliari)
-

Dieta fallita. Tanti sacrifici e speranze, eppure il peso è sempre lì, cosa fare se il dietologo aveva promesso una rapida perdita di peso? Deve restituire il compenso preso? Vediamo cosa fare in questi casi.
Dieta fallita. Tanti sacrifici e speranze, eppure il peso è sempre lì, cosa fare...

Sostituire il pane nella dieta
Sostituire il pane nella dieta
(Cagliari)
-

Il pane, insieme alla pasta, hanno un alto contenuto di carboidrati e, se vogliamo ritornare in forma dobbiamo purtroppo ridurli
Il pane, insieme alla pasta, hanno un alto contenuto di carboidrati e, se...

Gambe belle? Ecco la dieta perfetta!
Gambe belle? Ecco la dieta perfetta!
(Cagliari)
-

COSA MANGIARE PER COMBATTERE LA CELLULITE, FAVORIRE LA MICROCIRCOLAZIONE E DRENARE. CIBI ANTIOSSIDANTI E DETOX PER SFOGGIARE GAMBE TONICHE E IN FORMA QUEST'ESTATE
COSA MANGIARE PER COMBATTERE LA CELLULITE, FAVORIRE LA MICROCIRCOLAZIONE E...

Il lavoro e' un male sociale: godetevi la vita
Il lavoro e' un male sociale: godetevi la vita
(Cagliari)
-

Contrariamente ad una idea diffusa ad arte dai centri di condizionamento dello spettacolo moderno, il lavoro non è una catastrofe naturale.
Contrariamente ad una idea diffusa ad arte dai centri di condizionamento dello...

Giovani italiani sedentari come 60enni
Giovani italiani sedentari come 60enni
(Cagliari)
-

Tra studio, divano, televisione, smartphone, tablet e videogiochi, i bambini e gli adolescenti sono più sedentari di quanto finora immaginato.
Tra studio, divano, televisione, smartphone, tablet e videogiochi, i bambini e...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati