Crocchette cacio e pepe, ricetta facile

(Firenze)ore 07:42:00 del 14/04/2018 - Categoria: , Cucina

Crocchette cacio e pepe, ricetta facile

Uno stuzzichino per palati coraggiosi, abituati ai sapori forti e piccanti che caratterizzano molte ricette della tradizione!

Morbide come le crocchette di patate, veraci come una cacio e pepe… le crocchette cacio e pepe nascono da due delle ricette più amate della nostra cucina e non ne temono il confronto!

Perfette da accompagnare a un bicchiere di bollicine per un aperitivo casalingo, sono ottime per stuzzicare l’appetito grazie al loro profumo pungente e al sapore deciso, che si ottiene dall’utilizzo di pochi ingredienti ma di qualità.

Uno stuzzichino per palati coraggiosi, abituati ai sapori forti e piccanti che caratterizzano molte ricette della tradizione!

E per i più piccoli? Non vorremo lasciarli a bocca asciutta ovviamente… basterà servire le crocchette cacio e pepe insieme a delle crocchette di barbabietola, dal gusto più dolce e delicato, e avrete fatto tutti sazi e contenti!

Ingredienti per circa 20 crocchette

   Patate rosse 1 kg

   Pecorino romano stagionato 100 g

   Pepe nero in grani 2 cucchiaini

   Pepe bianco in grani 2 cucchiaini

   Uova 1

per la panatura

   Uova 3

   Pangrattato 100 g

per friggere

Olio di semi q.b.

Come preparare le Crocchette cacio e pepe

Per preparare le crocchette cacio e pepe, per prima cosa lavate le patate, poi mettetele in un pentolino con acqua fredda (1) e lessatele per circa 40 minuti, fino a quando saranno abbastanza morbide da poterle infilzare con una forchetta. Nel frattempo mettete i grani di pepe nero e pepe bianco in un mortaio (2) e pestateli con un pestello (3); in alternativa potete utilizzare un batticarne.

Grattugiate il pecorino stagionato (4) e tenete da parte. Quando le patate saranno cotte, scolatele e schiacciatele in una ciotola con uno schiacciapatate (5). Quando si saranno intiepidite, aggiungete nella ciotola il pecorino grattugiato (6),i grani di pepe pestati (7) e l’uovo (8). Impastate con le mani (9)fino ad ottenere un composto omogeneo (10). Aiutandovi con una ciotolina d’acqua per tenere le mani umide, prelevate una parte di impasto (11) e modellatela per ottenere la classica forma a cilindro delle crocchette, schiacciando leggermente le estremità (12); con queste dosi dovreste ottenere circa 20 crocchette.

Versate le uova e il pangrattato per la panatura in due contenitori separati (13): passate ogni crocchetta nell’uovo (14) e nel pangrattato (15), poi ancora una volta nell’uovo e nel pangrattato per ottenere una panatura più croccante.

Scaldate l’olio di semi in un pentolino e portatelo alla temperatura di 170°, dopodiché immergete al massimo 2 crocchette per volta (16) e friggetele per circa 3 minuti fino a quando non saranno belle dorate. Scolate le crocchette con una schiumarola e trasferitele su un foglio di carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso (17). Servite le vostre crocchette cacio e pepe ancora calde, stando attenti a non scottarvi (18)!

Conservazione

Si consiglia di consumare le crocchette cacio e pepe appena pronte. Se desiderate, potete congelarle da crude prima di impanarle.

Consiglio

Potete servire le crocchette cacio e pepe con una deliziosa salsina allo yogurt, perfetta per rinfrescare il palato!

Giallozafferano

Autore: Carla

Notizie di oggi
Sigari con caprino e miele al rosmarino, preparazione
Sigari con caprino e miele al rosmarino, preparazione
(Firenze)
-

Se questo non dovesse bastare, la vera ciliegina sulla torta sarà la guarnizione finale.
Di aperitivi sfiziosi ce ne sono tanti, ma come quello che vi proponiamo oggi...

Spezzatino di manzo, preparazione
Spezzatino di manzo, preparazione
(Firenze)
-

Tra i secondi piatti non c’è storia, lo spezzatino di manzo è quello che vince su tutti!
Pensando al pranzo della domenica ci sono talmente tante ricette della...

Casoncelli di polenta con coniglio, preparazione
Casoncelli di polenta con coniglio, preparazione
(Firenze)
-

La sfoglia è tirata un po' più spessa, rispetto ai classici ravioli, questo per aver maggior consistenza, per non rinunciare al loro aspetto rustico e per mantenere intatta la tipica forma a caramella anche dopo la cottura.
In base alla loro forma e al loro ripieno possono arrivare da Brescia o da...

Cream tart, preparazione
Cream tart, preparazione
(Firenze)
-

Basterà ricavare dalla frolla un numero che potrà simboleggiare gli anni di un compleanno o nel caso di un anniversario quelli trascorsi insieme alla persona amata.
Direttamente dall'America arriva la cream tart, un dolce che in pochi giorni ha...

Risotto al limone, preparazione
Risotto al limone, preparazione
(Firenze)
-

La mantecatura con formaggio robiola rende la pietanza più leggera ma avvolgente.
Il limone è uno dei frutti più usati in cucina, la sua polpa aspra e succosa ci...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati