Crema inglese, preparazione

(Perugia)ore 08:20:00 del 20/02/2018 - Categoria: , Cucina

Crema inglese, preparazione

Ma la crema inglese non è solo questo, infatti è una delle basi più utilizzate in pasticceria per preparare tantissimi dolci, come gelati o semifreddi!

La crema inglese è un classico dessert al cucchiaio dal gusto delicato e dalla consistenza vellutata; a differenza della crema pasticcera, la crema inglese non contiene farina; risulta quindi più fluida ed è un ottima salsa da servire (anche calda) in coppa, accompagnata ad esempio dalle lingue di gatto, che potrete preparare con gli albumi delle uova utilizzate nella ricetta.

 E per i più golosi, questa crema si presta per accompagnare anche dolci a pasta lievitata come colomba e panettone. Ma la crema inglese non è solo questo, infatti è una delle basi più utilizzate in pasticceria per preparare tantissimi dolci, come gelati o semifreddi!

Conservazione

Conservare la crema inglese in frigorifero coperta con pellicola a contatto per 2 giorni al massimo. Si sconsiglia la congelazione, perchè una volta scongelata la crema non risulterebbe liscia come appena preparata.

Consiglio

Se la vostra crema inglese dovesse "impazzire" formando degli antiestetici grumi, provate a recuperarla travasandola immediatamente in un’altra pentola fredda; aggiungete alla crema impazzita un cucchiaio di acqua fredda, mescolate il composto e poi colatelo attraverso un colino a maglie fitte per trattenere eventuali grumi.

Potete addensare leggermente la crema inglese stemperando 20 grammi di fecola in acqua fredda e mescolandola al composto sul fuoco, lasciando poi addensare.

INGREDIENTI

TUORLO D'UOVO 4

ZUCCHERO 110 gr

LATTE INTERO 500 ml

VANIGLIA 1 stecca

Attrezzature

FRUSTA A MANO / PENTOLA

Preparazione

Mettete sul fuoco il latte e portatelo quasi ad ebollizione con la vaniglia, quindi spegnete il fuoco.

Nel frattempo sbattete bene i tuorli con lo zucchero.

Unite, quindi lentamente le uova ad il latte mescolando costantemente.

Rimettete il tutto sul fuoco molto basso e lasciate che si addensi mescolando costantemente senza portare ad ebollizione (se avete un termometro, spegnete il fuoco quando avrete raggiunto gli 84°C).

Trasferite immediatamente la salsa in una ciotola a parte per interromperne la cottura.

Autore: Carla

Notizie di oggi
Preparazione Crocchette di riso giallo con stracchino
Preparazione Crocchette di riso giallo con stracchino
(Perugia)
-

Con le crocchette di riso e stracchino sorprenderete i vostri commensali con un antipasto semplice e sfizioso, con un buon profumo di originalità e zafferano.
  Amanti del risotto alla milanese oggi vogliamo farvi strabuzzare gli occhi...

Come fare il Pancotto del Gargano
Come fare il Pancotto del Gargano
(Perugia)
-

Si sono diffuse così in tutte le regioni d’Italia molte varianti del pancotto, da quello con i fagioli alla famosa pappa al pomodoro toscana.
  La cucina contadina viene spesso definita povera perché realizzata con...

Preparazione Ciambella abbraccio
Preparazione Ciambella abbraccio
(Perugia)
-

Due morbidi impasti, uno chiaro e l'altro scuro, che inizialmente vengono divisi ma dopo ricongiunti tra loro, proprio come in un tenerissimo abbraccio di chi si era perso.
  Diciamoci la verità, cosa c'è di meglio di un abbraccio? Quello caldo della...

Sandwich di pollo: preparazione
Sandwich di pollo: preparazione
(Perugia)
-

Consumate subito il sandwich di pollo. Sconsigliamo di conservarlo dopo la tostatura.
  Quanto volte vi sarà capitato di avanzare del pollo arrosto fatto in casa...

Arepas ripiene di carne: preparazione
Arepas ripiene di carne: preparazione
(Perugia)
-

Si consiglia di consumare le arepas ripiene di carne appena pronte. Le arepas non farcite si possono congelare dopo la cottura.
  Se non avete ancora mai provato le arepas, è arrivato il momento di farlo!...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati