Cous Cous alle verdure: guida passo passo

(Roma)ore 08:50:00 del 14/07/2019 - Categoria: , Cucina

Cous Cous alle verdure: guida passo passo

COME FARE IL COUS COUS ALLE VERDURE -Tutti noi compriamo cous cous precotto nei supermercati.

 

COME FARE IL COUS COUS ALLE VERDURE - Il Cous cous alle verdure, è un piatto facile e perfetto in ogni stagione, perché di volta in volta ci potrete abbinare le verdure che preferite. lo trovate scritto anche cuscus con le verdure o couscous con le verdure: un primo piatto colorato, fresco e leggero.

Questa preparazione è buona sia calda che fredda, ad esempio è perfetta da portare al lavoro per il pranzo, sia per la facilità con la quale è possibile trasportarla e consumarla sia perché non vi appesantirà nel pomeriggio. Vi state chiedendo come si cucina il cous cous? Seguite la nostra ricetta e di certo lo farete buonissimo!

COME FARE IL COUS COUS ALLE VERDURE -Tutti noi compriamo cous cous precotto nei supermercati. Difficilmente si trova in commercio cous cous di altro genere. Potete scegliere tra quello classico, ma anche glutine free e integrale. Dipende un po’ dal vostro gusto e dalla ricetta che dovete preparare.
Il fatto che il cous cous che acquistiamo sia già precotto ci fa capire che non necessita di un’ulteriore lunga cottura, anzi, in realtà, non necessita proprio di nessuna cottura.

COME FARE IL COUS COUS ALLE VERDURE -Couscoussiera. È necessaria?

La couscoussiera è una speciale pentola per la cottura del cous cous molto simile ad una vaporiera. Ma se non disponete di una couscussiera per cuocere il vostro cous cous non disperate. Potete creare una couscoussiera casalinga usando una pentola dai bordi alti e un colapasta metallico che entri bene nella pentola sotto. Dovete sigillare bene le due pentole prima della cottura del cous cous con un panno di cotone inumidito. Nella couscoussiera si cuoce in genere il cous cous non precotto.
Alcuni in alternativa usano una classica vaporiera.
Noi vi suggeriamo, per accelerare i tempi ottenendo lo stesso risultato, di sistemare il cous cous precotto in una pirofila, di bagnarlo semplicemente con acqua calda e di coprire tutto con un panno per qualche minuto. Niente di più semplice.

Dopo quanto detto, se avete il cous cous e una pentola o un semplice contenitore, ora fate attenzione a non commettere questi 5 errori.

Bollire il cous cous

Il cous cous non cuoce sul fuoco in acqua bollente. Dovete cuocerlo al vapore per pochissimi minuti, oppure, come già detto, semplicemente coprirlo con acqua bollente dopo averlo sistemato all’interno di un recipiente e condito con un filo di olio.

Sommergere il cous cous con acqua calda

L’acqua bollente (o il brodo) e il cous cous devono essere in proporzione uno a uno. In pratica l’acqua deve coprire a filo il cous cous, non sommergerlo.

Mescolare il cous cous con l’acqua bollente

Una volta versata acqua o brodo bollenti dovete coprire il cous cous e lasciare che si gonfi assorbendo i liquidi. Quando si sarà un po’ raffreddato, conditelo con u filo di olio e sgranatelo prima con una forchetta e poi con le mani.

Stracondire il cous cous

Il cous cous richiede olio, ma nella giusta quantità. I grani devo essere tutti ben separati, ma non straconditi e annegati nell’olio. Aggiungete la giusta quantità di verdure, carne o pesce. Un cous cous poco condito non è gradevole così come un cous cous troppo carico.

Aggiungere il sale

Non aggiungete il sale sul cous cous freddo. Se sapete già che utilizzerete il cous cous per preparare un piatto salato allora mettete il sale nell’acqua, altrimenti preparate il condimento con quello che volete e salatelo prima di aggiungerlo al cous cous. Per esempio, se lo condite solo con i pomodorini, tagliateli e mescolateli con olio, sale e basilico prima di aggiungerli al cous cous.

 

Autore: Carla

Notizie di oggi
Paella Italiana: guida
Paella Italiana: guida
(Roma)
-

Per fare la paella alla italiana, dopo aver spazzolato le cozze per liberarle dalle eventuali barbe e dal bisso, fatele aprire a fuoco vivo, quindi sgusciatele nelle mezze valve e filtrate il liquido di cottura.
  COME FARE LA PAELLA ITALIANA - La paella è un piatto che si presta...

Come usare il Mango
Come usare il Mango
(Roma)
-

Il mango possiede un nocciolo molto grosso, duro e difficile da eliminare perché bene attaccato alla polpa ma niente paura, esiste un trucchetto per rendere le cose più facili, il cosiddetto “taglio a porcospino“: basta tagliare il mango in tre parti per
  COME USARE IL MANGO IN CUCINA - Uno dei più tipici frutti esotici insieme...

Cosa mangiare a Ferragosto
Cosa mangiare a Ferragosto
(Roma)
-

COSA MANGIARE A FERRAGOSTO - Per 8 donne napoletane su 10, il pranzo di Ferragosto, con amici e parenti, si potrebbe trasformare in una fonte di ansia e stress.
COSA MANGIARE A FERRAGOSTO - Per 8 donne napoletane su 10, il pranzo di...

Carta da cucina: alternative ecologiche e sostenibili
Carta da cucina: alternative ecologiche e sostenibili
(Roma)
-

ALTERNATIVE ECOLOGICHE CARTA DA CUCINA - Si calcola che per produrre tutta questa carta da cucina sia necessario abbattere circa 110 milioni di alberi per anno, consumando in fase di produzione quasi 50 miliardi di litri di acqua.
ALTERNATIVE ECOLOGICHE CARTA DA CUCINA - Si calcola che per produrre tutta...

Salse in cucina: guida passo passo
Salse in cucina: guida passo passo
(Roma)
-

Per esempio, la vinaigrette è formata da olio e aceto: si tratta di micro gocce di aceto disperse nell’olio, per regalarci una salsa che sembra liscia ma, dopo qualche minuto, si separa.
  COME PREPARARE SALSE IN CUCINA - Sensuali, aromatiche, sfiziose e capaci di...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati