Cose da pazzi! La Scuola allontana il prof TROPPO SEVERO

(Benevento)ore 12:46:00 del 30/11/2016 - Categoria: , Cronaca, Sociale

Cose da pazzi! La Scuola allontana il prof TROPPO SEVERO

Licei scientifici: regno indiscusso degli intellettuali studiosi e colti impegnati politicamente a sinistra. Lì c'è la vera cultura, la loro; come si è permesso questo professore di far studiare gli allievi..!? Fassista!! mg.

Licei scientifici: regno indiscusso degli intellettuali studiosi e colti impegnati politicamente a sinistra. Lì c'è la vera cultura, la loro; come si è permesso questo professore di far studiare gli allievi..!? Fassista!! mg.

O le cose si sanno o no. Anche gli insegnanti di lettere dovrebbero esigere le poesie a memoria, così da distinguere quelli bravi dagli asini.

È successo a Benevento dove un docente che era stato trasferito ha ottenuto dalla giustizia di venir reintegrato nelle stesse mansioni precedentemente rivestite, nell’organigramma della scuola.

La vicenda è iniziata nel 2012. Troppe famiglie s’erano lamentate dell’insegnante di matematica e fisica. I suoi metodi – e soprattutto i suoi voti – sono troppo rigidi, è impossibile sfangarla all’interrogazione, l’ansia del compito in classe è diventata insostenibile. Così le rimostranze arrivano al dirigente scolastico del liceo scientifico di Foglianise che, dopo un tira e molla, li accontenta: proporrà il trasferimento per incompatibilità ambientale. Nel gennaio di quattro anni fa, come riporta Ottopagine, comincia tutto: prima le sospensioni dal servizio e poi la decisione che dispone l’allontamento del prof burbero ad altro istituto ad indirizzo non liceale. Praticamente, il prof “cattivo” potrà insegnare solo negli istituti tecnici e professionali.

Il docente, però, non ci sta. E ingaggia così una lunga battaglia giudiziaria. Non ritiene di dover accettare il fatto che sia stato etichettato come quello che non è riuscito a gestire una relazione normale con i suoi allievi. La sua difesa è basata anche su un’altra questione, che risulterà poi vincente: non ci sono prove della sua (presunta) inattitudine a insegnare a una popolazione scolastica liceale. Tutto è stato costruito, secondo il prof, sulla base di giudizi dovuti alla delusione degli studenti, frustrati – evidentemente – dal fatto che il docente fosse di quelli più severi, più puntigliosi, meno generosi nelle valutazioni.

Il giudice del lavoro beneventano ha ritenuto fondata la difesa del docente sannita e ha smontato le motivazioni alla base della decisione della scuola: non sono fatti, non ci sono “prove” ma solo giudizi, opinabili. E il prof “cattivo” adesso torna in cattedra.

Autore: Gregorio

Notizie di oggi
Cellulare alla Guida, da Maggio 2017 RITIRO DELLA PATENTE
Cellulare alla Guida, da Maggio 2017 RITIRO DELLA PATENTE
(Benevento)
-

Troppa gente guida utilizzando il cellulare e mettendo così a rischio la propria incolumità oltre che quella degli altri.
Troppa gente guida utilizzando il cellulare e mettendo così a rischio la propria...

Immigrazione, ecco cosa non ti dicono
Immigrazione, ecco cosa non ti dicono
(Benevento)
-

Se escludiamo la parte di territorio non abitabile, come deserti per l’Africa e le montagne per la nostra penisola, il rapporto cresce: l’Italia ha, in proporzione, più montagne di quanto deserto ci sia nel continente africano.
L’Africa conta circa 1,1 miliardi di abitanti con una densità di 33 abitanti per...

Italia crolla a pezzi? MOTIVO VALIDO PER STANZIARE 5 MILIARDI PER I MIGRANTI! (VERGOGNA)
Italia crolla a pezzi? MOTIVO VALIDO PER STANZIARE 5 MILIARDI PER I MIGRANTI! (VERGOGNA)
(Benevento)
-

La rete stradale italiana cade letteralmente a pezzi. E il governo proprio oggi ha previsto una considerevole spesa pubblica, quasi cinque miliardi di euro. Ma non per le strade italiane, per gli africani fatti arrivare in Italia a orde, l'ultima di quasi
Una rampa di collegamento del viadotto della tangenziale di Fossano, nel...

UN POPOLO INTERO IN PIAZZA PER CACCIARE I PARASSITI DI GOVERNO
UN POPOLO INTERO IN PIAZZA PER CACCIARE I PARASSITI DI GOVERNO
(Benevento)
-

Il Venezuela, sull’orlo della guerra civile, ha vissuto ieri un’altra giornata di proteste, di violenze, di sangue, con il bilancio – ancora provvisorio – di due manifestanti uccisi a colpi di pistola, un ragazzo di 17 anni e una giovane di 23 anni.
Il Venezuela, sull’orlo della guerra civile, ha vissuto ieri un’altra giornata...

Il bando vergognoso del Comune per dare CASA E LAVORO AI MIGRANTI
Il bando vergognoso del Comune per dare CASA E LAVORO AI MIGRANTI
(Benevento)
-

Quando finalmente la gente comincerà a reagire a questa invasione voluta dal PD e da Alfano e Boldrini, purtroppo ci andrà di mezzo anche chi non ha voluto questo scempio.
Quando finalmente la gente comincerà a reagire a questa invasione voluta dal PD...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati