Cosa visitare Pavia

(Pavia)ore 14:14:00 del 28/03/2017 - Categoria: , Luoghi da visitare

Cosa visitare Pavia

In questi giorni si sta svolgendo Chocomoments, evento dedicato al cioccolato, e approfittando del tempo che stavolta dovrebbe essere benevolo nel fines ettimana si potrebbe anche fare un bel giro all'interno della "città murata".

COSA VEDERE PAVIA - Pavia, l'antica Ticinum, città storica e ricca di cultura, protagonista ai tempi dei Romani e dei Longobardi, sia nel Medioevo che nel Rinascimento. In questi giorni si sta svolgendo Chocomoments, evento dedicato al cioccolato, e approfittando del tempo che stavolta dovrebbe essere benevolo nel fines ettimana si potrebbe anche fare un bel giro all'interno della "città murata".
COSA VEDERE PAVIA - Innanzitutto abbandonate qualsiasi mezzo, calzate delle scarpe comode e preparatevi a fare una bella passeggiata. Tutte (o quasi, come si vedrà alla fine) le bellezze di Pavia si trovano nel centro storico. Per chi arriva dalla stazione la direzione da prendere è quella verso piazzale Minerva e da lì procedere dritti lungo Corso Cavour fino a Piazza della Vittoria che può essere considerata come il fulcro della città.

La premessa d’obbligo nel valutare cosa vedere a Pavia è decidere se volete fare una gita in giornata oppure se volete dedicare a questa bella città e ai suoi dintorni un intero week end.

Se preferite la gita in giornata vi consiglio di partire presto la mattina e seguire un itinerario del genere:

Cosa vedere a Pavia la mattina:

Partite da Piazza della Vittoria, cuore della città coi suoi palazzi del ‘300 e ‘400, proseguite per piazza del Duomo e visitate la cattedrale. Poi addentratevi nel quartiere medievale e fermatevi a San Teodoro, infine scendete al fiume e attraversate il bellissimo Ponte Coperto per ammirare la città dal lato delle antiche case dei pescatori, tornando poi sull’altra sponda per un pic-nic sulle panchine del lungofiume (stagione permettendo!).

Cosa vedere a Pavia il pomeriggio:

Risalite il Corso Strada Nuova fermandovi per uno sguardo alla Chiesa di San Michele e alle torri, ammirate l’Università e dirigetevi al castello, prendendovi una pausa coi bimbi al parco giochi adiacente.

Infine se vi è rimasto tempo riprendete la macchina e dirigetevi alla Certosa, che dista 8 km dalla città per rimanere a bocca aperta davanti ai decori della facciata e alla maestosità dell’interno. Attenzione però agli orari di apertura!

Questo itinerario è un po’ “di corsa” e tralascia alcuni dei monumenti, se invece decidete di dedicare un giorno in più alla città potete prendervela comoda, vedere tutto con calma e magari anche fare qualcosa di diverso come una mini crociera sul Ticino!

Dove mangiare a Pavia

Ovviamente a Pavia non mancano i ristoranti, le osterie, le caffetterie e…affini! Vi segnalo il ristorante sperimentato da noi, scelto per una ragione…patata: il fasciatoio!

Si tratta di Victoria’s Lunch, si trova nel mercato ipogeo e aderisce all’iniziativa “Pa-via lattea”.

Offre un buon menù a prezzo fisso per il pranzo (primo, secondo, acqua per 8 euro) anche se ha la “pecca” di trovarsi all’interno del mercato ipogeo (quindi senza finestre…un peccato nella bella stagione!)

Cosa assaggiare a Pavia

Niente da dire, da queste parti si mangia e si beve bene! Sono sicuramente famosi i vini dell’Oltrepò (il Bonarda su tutti) ma il Pavese è terra di risaie quindi…cosa assaggiare se non il riso in tutte le sue preparazioni?

E poi i salumi (il salame di Varzi è favoloso!), i formaggi e…avete mai assaggiato le rane?

Infine una curiosità: lo sapevate che la Torta Paradiso è stata inventata qui nel 1878 dal Sig. Vigoni? E infatti viene chiamata anche Torta Vigoni! Da provare nell’omonima pasticceria in zona Università!

A cosa fare attenzione nel visitare Pavia

Vi segnalo alcune cose a cui prestare attenzione:

Orari di apertura di negozi e monumenti: Tutto a Pavia sembra chiudere dalle 13.00 alle 15.00! Certo, direte voi, quella è l’ora di pranzo! Peccato che spesso i patati mangino prima, verso le 11.30/12.00 e quindi ci sia da organizzarsi per riempire il buco”…

Ciottoli: il bel centro della città ha in alcuni punti una pavimentazione di…ciottoli. Non sempre agili da affrontare con un passeggino!

Parcheggi: la città è ben dotata di parcheggi che però sono tutti a pagamento (tranne che nei festivi). Accertatevi della tariffa oraria per evitare salassi e vedere la città con calma, a volte basta allontanarsi di pochissimo dal centro per spendere la metà!

Autore: Alberto

Notizie di oggi
Cosa vedere Ratisbona
Cosa vedere Ratisbona
(Pavia)
-

La città, 154.000 abitanti, sorge nella parte centrale della Baviera, nell’alto corso del Danubio presso la confluenza con il suo affluente Regen.
COSA VEDERE RATISBONA - Ratisbona, Regensburg (“fortezza sul Regen”) è il più...

Cosa vedere Dusseldorf
Cosa vedere Dusseldorf
(Pavia)
-

Nonostante non sia una delle principali mete turistiche della Germania, vale veramente la pena di passare una giornata nella cittadina nel nord ovest della Germania, a poco più di due ore da Amsterdam e Bruxelles.
COSA VEDERE DUSSELDORF - Qualcuno ti ha mai parlato del suo viaggio a...

Cosa vedere Magonza
Cosa vedere Magonza
(Pavia)
-

COSA VEDERE MAGONZA -Questa cittadina tedesca è sede di una delle più importanti università nazionali.
COSA VEDERE MAGONZA - I paesaggi della valle del Reno sono il corollario nel...

Cosa vedere Monaco di Baviera
Cosa vedere Monaco di Baviera
(Pavia)
-

Costruito nel 1972 in occasione dei Giochi Olimpici di Monaco (quelli dell’attentato terroristico ad opera del gruppo Settembre Nero), questo parco nonostante siano passati oltre 40 anni, mostra ancora un’architettura moderna e le sue strutture ospitano s
COSA VEDERE MONACO DI BAVIERA - La Germania è uno dei posti meno visitati e meno...

Cosa visitare
Cosa visitare
(Pavia)
-

COSA VEDERE STOCCARDA - E’ pur vero che dire Stoccarda significa dire Mercedes e Porsche: due i musei tematici legati ai prestigiosi marchi, una meta da mettere in programma soprattutto se con voi ci sono appassionati di motori ed affini.
COSA VEDERE STOCCARDA - Mai pensato di fare un city-break a Stoccarda e...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati