Cosa visitare Lione

(Firenze)ore 11:07:00 del 17/04/2017 - Categoria: , Luoghi da visitare

Cosa visitare Lione

Un bel modo per conoscere la storia e gli abitanti della Croix-Rousse è andare a visitare la Maison des Canuts, un vero e proprio museo dove potrete anche trovare un negozio che ripercorre la storia del quartiere.

COSA VEDERE LIONE - Forse sapete che Lione è la terza città della Francia dopo Marsiglia e Parigi, che i suoi abitati si chiamano lionesi (una sorta di piccoli leoni) e che nel mese di dicembre ospita il famoso Festival delle Luci. E’ una città antichissima, attraversata dai due fiumi Rodano e Saône, meta ideale per un weekend in famiglia, con gli amici, o una gita romantica.

COSA VEDERE LIONE -La capitale della Gallia, sì sto parlando di Asterix ed Obelix, offre sempre un tripudio di attività ed eventi, probabilmente perché i lionesi fanno ancora uso della pozione magica.

COSA VEDERE LIONE -La città di Lione è divisa in tre zone principali: la Croix-Rousse (un quartiere originale situato sopra una collina e famoso per la rinomata tradizione tessile della seta e dell'arte); la Fourvière, la "collina che prega", famosa per il patrimonio religioso e archeologico, e infine il Presqu'lle, cuore vero e proprio della città. Come Parigi, Lione è suddivisa in "arrondissements" e quasi tutte le attrazioni possono essere raggiunte tranquillamente a piedi. Parlando di Parigi, non possiamo non menzionare la "Tour métallique de Fourvière", sorella minore della più conosciuta Tour Eiffel.

Un bel modo per conoscere la storia e gli abitanti della Croix-Rousse è andare a visitare la Maison des Canuts, un vero e proprio museo dove potrete anche trovare un negozio che ripercorre la storia del quartiere. Se qualcuno fosse appassionato di antiquariato, non dimenticate di fare una passeggiata nelle affascinanti vie del centro storico di Vieux Lyon, in particolare nella Rue du Boeuf. Gli appassionati di cioccolato dovrebbero dirigersi verso il recente aperto negozio-laboratorio di Sébastien Bouillet, dedicato a, e anche fatto di cioccolato in alcuni punti. Un muro di cioccolato liquido vi saluta come si entra, e una gamma veramente enciclopedica di barrette di cioccolato sono impilati come i libri in una libreria. Per i golosi di altre convinzioni, famosa pasticceria di Bouillet è solo una breve distanza sull'altopiano Croix-Rousse.
Indicazioni: Chocolat! È in 3 rue d'Austerlitz (+ 33 (0) 4 78 28 90 89, chocolatier-bouillet. Com). Pâtisserie Sébastien Bouillet è a 15 grande rue de la Croix Rousse.

Nella bella Lione non mancano di certo le occasioni per acculturarsi.  Uno tra i più importanti e famosi musei d'arte storica è il Museo di Belle Arti: qui si possono ammirare opere pittoriche che partono dal trecento fino ad arrivare ai vicini anni ottanta, sia italiane che straniere. Altra curiosità della zona è la fontana di Bartholdi, lo stesso artista che realizzò la Statua della Libertà.  Lione ha la sua giusta quota di librerie specializzate indipendenti, ma Librairie Grand-Guignol è quella cosa rara, un disquaire librairie alternativa.  Il mix comprende la poesia e la fantascienza, la letteratura americana ed europea, riviste e vinile.  Il luogo ospita anche concerti e spettacoli di danza, in armonia con la sua natura ibrida.

Alla Place de la comédie si può ammirare il Teatro dell'Opera di Lione, oggi punto di riferimento dell'intera città. Nella stessa piazza troverete il municipio, edifico del XVII secolo. Purtroppo quest'ultimo non è visitabile, almeno che non siate li a metà settembre durante la "Journée du patrimoine". Per gli appassionati di storia del cinema troverete anche il Museo Lumière che si estende su tre piani di un castello. Altro aspetto molto curioso di Lione sono i "Mur des Lyonnais", in Rue de la Martinière, dove si può osservare un enorme affresco dipinto dagli artisti di strada che rappresenta i personaggi più famosi della storia di Lione (compresi i fratelli Lumière). Infine per una rilassante passeggiata, potrete attraversare la Rue St Jean, molto caratteristica, ricca di negozietti e piccoli ristorantini.

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
San Gallo, cosa visitare
San Gallo, cosa visitare
(Firenze)
-

Il fondatore della città non poteva che chiamarsi Gallo. Un monaco per la precisione, che nella gola di Mülenenschlucht sconfisse un orso nell’anno 612.
COSA VEDERE SAN GALLO - La metropoli della Svizzera orientale, ubicata tra il...

Cosa visitare Coira
Cosa visitare Coira
(Firenze)
-

Ancora oggi Coira è il centro commerciale e il capoluogo di una grande regione, come testimoniato dai numerosi negozi, musei, dal teatro oltre che dalla stazione dell'autopostale, il vero snodo per l'ingresso nel mondo alpino dei Grigioni. 
COSA VEDERE COIRA - Celti, romani, ostrogoti, franchi: tutti questi popoli un...

Cosa visitare Bienne
Cosa visitare Bienne
(Firenze)
-

COSA VEDERE BIENNE - Il centro storico della città di Biel/Bienne, centro più marcatamente bilingue della Svizzera, si sviluppa intorno alla piazza e la sua pittoresca fontana del XVI secolo.
COSA VEDERE BIENNE - Bienne (ufficialmente Biel/Bienne, in cui '"Biel" è la...

Cosa visitare Locarno
Cosa visitare Locarno
(Firenze)
-

Un luogo che racchiude in se attrazioni diversificate, adatte alle esigenze di tutti i tipi. Gli amanti dell’arte troveranno giusta soddisfazione nel visitare le chiese della città.
COSA VEDERE LOCARNO -G. Attal diceva che il viaggio è l’unica cosa che si compra...

Cosa visitare Sion
Cosa visitare Sion
(Firenze)
-

COSA VEDERE A SION -Capitale bilingue del Canton Vallese, Sion (in tedesco Sitten) è un’elegante “città giardino”, a misura d’uomo (circa 30mila abitanti), ricca di suggestive e grandiose testimonianze delle sua millenaria storia.
COSA VEDERE A SION - Lungo la valle del Rodano, la più antica città della...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati