CONSIGLIERE PD APPENA ELETTO FINISCE IN CARCERE PER ESTORSIONE

(Caserta)ore 22:45:00 del 26/09/2016 - Categoria: Denunce, Politica

CONSIGLIERE PD APPENA ELETTO FINISCE IN CARCERE PER ESTORSIONE

Non ha fatto in tempo a essere ufficialmente proclamato che Raffaele Guerriero, 34 anni, consigliere del Pd eletto nel consiglio di Marcianise (Caserta) è stato arrestato per estorsione aggravata dal metodo mafioso.

Napoli, consigliere Pd appena eletto finisce in carcere: avrebbe estorto denaro in modo mafioso

Non ha fatto in tempo a essere ufficialmente proclamato che Raffaele Guerriero, 34 anni, consigliere del Pd eletto nel consiglio di Marcianise (Caserta) è stato arrestato per estorsione aggravata dal metodo mafioso.

Guerriero è finito in cella insieme a Tommaso Del Gaudio, 47 anni, responsabile dei lavoratori della Dhi, azienda che gestisce il servizio di raccolta rifiuti a Santa Maria Capua Vetere.

Secondo la Direzione distrettuale antimafia di Napoli i due arrestati, dipendenti dell’azienda, avrebbero estorto ai vertici della Dhi delle somme di denaro con la minaccia di provocare proteste tra i lavoratori. In questo modo, tra aprile e giugno, avrebbero guadagnato tremila euro in più rispetto al loro stipendio legittimo.

Le indagini sono partite ad aprile dopo una protesta di 24 ore dei dipendenti della società che lamentavano ritardi negli stipendi. Il Comune di Santa Maria Capua Vetere multò la Dhi per decine di migliaia di euro. Approfondendo, i magistrati si sono convinti che Guerriero e Del Gaudio avrebbero a questo punto minacciato l’azienda di nuove proteste. Del Gaudio, detto «Masino», fa parte della famiglia dei cosiddetti «Bellagiò» e avrebbe grande influenza sui lavoratori grazie alla sua caratura criminale. Qualche mese fa era stato arrestato, e poi scarcerato, con l’accusa di aver sparato a un esponente della famiglia rivale dei Fava mentre si trovava a bordo di un’auto aziendale.

Presunta vittima in questa occasione, la Dhi è un’azienda già in passato finita nell’occhio del ciclone. A marzo il titolare, Alberto Di Nardi, finì in carcere (poi ai domiciliari) con l’ex sindaco di Maddaloni Rosa De Lucia per un appalto.

Autore: Samuele

Notizie di oggi
Chi erano i CLIENTI di GIUSEPPE CONTE?
Chi erano i CLIENTI di GIUSEPPE CONTE?
(Caserta)
-

Una società il cui capo è finito in carcere, un gruppo energetico che sfrutta incentivi statali. E non solo: vi raccontiamo per chi ha lavorato il presidente del Consiglio
Lo aspetta un futuro da «avvocato del popolo italiano», come ha promesso in...

Vietato chiamarli ZINGARI....
Vietato chiamarli ZINGARI....
(Caserta)
-

Se volete capire che cos’è il politicamente corretto inalberato dalla sinistra e adottato da quasi tutti i media, e quali danni realmente produce nella vita quotidiana, i rom sono il campione perfetto.
Se volete capire che cos’è il politicamente corretto inalberato dalla sinistra e...

Massoni al governo: giu' la maschera, caro DI MAIO!
Massoni al governo: giu' la maschera, caro DI MAIO!
(Caserta)
-

Giù la maschera, caro Di Maio: quello presieduto da Giuseppe Conte è «un governo ad alta densità massonica», sia pure «di segno progressista»
Giù la maschera, caro Di Maio: quello presieduto da Giuseppe Conte è «un governo...

Cannabis Light bocciata dal Consiglio Superiore della Sanita'
Cannabis Light bocciata dal Consiglio Superiore della Sanita'
(Caserta)
-

Secondo gli esperti “non può essere esclusa la pericolosità della sostanza”
Secondo gli esperti “non può essere esclusa la pericolosità della sostanza” Non...

Partito Svedese chiede referendum per l'uscita dall'Ue!
Partito Svedese chiede referendum per l'uscita dall'Ue!
(Caserta)
-

Nuove possibili scossoni per l’Unione europea sono in arrivo dalla Svezia con il partito Sweden Democrats che lancia ipotesi referendum per condurre il Paese fuori dall’orbita di Bruxelles
Sull’Unione europea ed il suo futuro spirano nuovi venti di burrasca. Ma questa...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati