Concordia: Schettino non andrà mai in carcere!

TERAMO ore 22:30:00 del 13/02/2015 - Categoria: Sociale

Concordia: Schettino non andrà mai in carcere!

Concordia: Schettino non andrà mai in carcere! Il maggior responsabile non è lui, ma chi lo ha messo li

Schettino ha fatto quello che è normale che faccia uno come lui. Però la nave non l'ha rubata, c'è chi è molto peggio di lui e gli ha affidato il comando. C'è un sistema giudiziario marcio che lo ha rilasciato: ha fatto una strage ed è a piede libero (perché in carcere non ci va). Ma non è l'unico coglione della storia della Marina.

Nel 1978, una persona riesce ad incagliare l'Amoco Cadiz a poche miglia dalla costa Bretone, ha fatto un disastro senza paragoni, non gli hanno fatto niente. Il comandante della Exxon Valdez lascia il timone ad un marinaio che non sapeva pilotare la nave. Lui e il pilota erano in cabina, ubriachi fradici. Ora insegna in una scuola per comandanti di petroliere. La nostra Marina Militare ha affidato il comando della Vittorio Veneto ad un sifilitico che l'ha fatta incagliare davanti alle coste albanesi. E non l'hanno nemmeno ucciso, non l'hanno crocifisso! Ma ci rendiamo conto? Con mare forza 9, porta la nave alla fonda, se c'è un pescatore che legge, ci dica se non stiamo impazzendo! 

Che cosa ne pensiamo della TV italiane che trasmettono l'intervista ad una nave moldava che afferma di aver subito un danno d'immagine e vuole essere risarcita dall'Italia? E' inutile parare il sistema che non funziona, se non si procede all'eliminazione fisica di questa gente (in senso figurato), le cose vanno così. Che cosa puoi aspettarti da Schettino? Piccolo, un tombolotto semianalfabeta, unto come un preservativo, abbrustolito come una castagna, che può fare, se non quello che ha fatto? Non è colpa sua, spende le monete che ha.

Nel momento in cui ami la navigazione e decidi di metterti al comando di una nave da crociera, devi accettare il fatto che migliaia di persone dipendono da te. Non mettiamo in dubbio che Schettino abbia provato a far qualcosa per evitare la strage, ma ha sbagliato nel momento in cui ha abbandonato la nave. Migliaia di persone prese dal panico che non sapevano da chi ricevere ordini. È come un chirurgo che, preso dal panico, scappa dalla sala operatoria lasciandoti con i ferri in pancia. Non è ammissibile, se lui la pensa in questo modo dovrebbe fare il fruttivendolo, non il marinaio.

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Questi mostri non fi fermano neanche davanti ai bambini: RIMPATRIO SUBITO?
Questi mostri non fi fermano neanche davanti ai bambini: RIMPATRIO SUBITO?

-

Sono solo degli animali,puntano a famiglie e bambini,che sono senza protezione e non si possono difendere.
Sono solo degli animali,puntano a famiglie e bambini,che sono senza protezione e...

Milano capitale dei SINGLE - sempre piu' persone fanno questa scelta di vita
Milano capitale dei SINGLE - sempre piu' persone fanno questa scelta di vita

-

CENT’ANNI DI SINGLETUDINE – GLI 'SCIOLTI' AUMENTANO MA SONO SEMPRE MOBBIZZATI: SOCIALMENTE E PERFINO DAL FISCO.
CENT’ANNI DI SINGLETUDINE – GLI 'SCIOLTI' AUMENTANO MA SONO SEMPRE MOBBIZZATI:...

Terrorismo: chi ha iniziato la guerra? NOI
Terrorismo: chi ha iniziato la guerra? NOI

-

Siamo fottuti. L’hanno capito. Siamo fottuti perché un terrorismo così, in inglese si chiama Retail Terrorism (terrorismo alla spicciolata), non lo fermi. Più bombardiamo quei mondi, più loro porteranno la guerra da noi. Il terrorismo nasce dalle nostre b
Siamo fottuti. L’hanno capito. Siamo fottuti perché un terrorismo così, in...

Il carcere uccide: la situazione drammatica delle galere italiane
Il carcere uccide: la situazione drammatica delle galere italiane

-

Carmelo Mortari aveva 58 anni. Lo hanno trovato in una pozza di sangue nella sua cella di Rebibbia, reparto G9, lo scorso 25 marzo. Si è tagliato la gola ed è morto lentamente, dissanguato.
Prigionieri e suicidi: così il carcere uccide Carmelo Mortari aveva 58 anni. Lo...

L'ultima intervista a Giovanni Falcone: UN'INQUIETANTE PROFEZIA - VIDEO
L'ultima intervista a Giovanni Falcone: UN'INQUIETANTE PROFEZIA - VIDEO

-

Il 23 maggio 1992 Giovanni Falcone saltò in aria insieme alla moglie e agli uomini della scorta.
Il 23 maggio 1992 Giovanni Falcone saltò in aria insieme alla moglie e agli...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati