Come realizzare i vostri sogni con 30 EURO AL MESE

(Torino)ore 22:13:00 del 05/04/2018 - Categoria: , Curiosità, Esteri, Lavoro

Come realizzare i vostri sogni con 30 EURO AL MESE

“La scarsa disponibilità economica non dovrebbe quindi impedire agli studenti di talento, provenienti da famiglie con basso reddito, di studiare nelle migliori università di Mosca e San Pietroburgo”.

“In un mese ho mangiato farina d’avena e grano saraceno, un chilo di piselli, 150 uova, 5 cavoli, 3 barrette di cioccolato, 10 banane e delle carote”. Spesa totale: poche centinaia di rubli, ovvero pochi euro. È il curioso esperimento condotto da Aleksej Zyryanov, studente di San Pietroburgo, che ha voluto dimostrare come i soldi non debbano essere (e non siano) un limite invalicabile per raggiungere i propri obiettivi.

 “Il messaggio che voglio lanciare è che nessuno deve abbandonare i propri sogni per ragioni economiche: volendo, si può vivere e studiare spendendo solamente 30 euro al mese”. Ed è esattamente ciò che ha fatto lui, modificando la propria dieta ed eliminando dal carrello della spesa gli articoli più costosi. “Ho speso 100 rubli (1,75 dollari) per acquistare prodotti per la casa come sapone, carta igienica, dentifricio e detersivo per fare il bucato – racconta -. Dalla mia dieta ho eliminato solamente i prodotti più costosi. E da allora per me non è cambiato niente. Non c’è nessun prodotto in particolare di cui sento davvero la mancanza. Con ciò non voglio incoraggiare la gente a sopravvivere con 30 dollari al mese. Desidero solo portare il mio esempio per dimostrare che esistono degli alimanti sani accessibili a un prezzo davvero contenuto”.

 “La scarsa disponibilità economica non dovrebbe quindi impedire agli studenti di talento, provenienti da famiglie con basso reddito, di studiare nelle migliori università di Mosca e San Pietroburgo”.

Il messaggio quindi è chiaro: “Indipendentemente dalle possibilità economiche della propria famiglia, ognuno dovrebbe avere la possibilità di studiare in una buona università e rincorrere i propri sogni”. 

Anche il tempo libero, fa notare Aleksej, può essere gratuito: libri, film, passeggiate con gli amici. “Vivo in una bellissima città, San Pietroburgo, e una semplice passeggiata è per me fonte di grande piacere. Ho ricevuto moltissimi messaggi da parte di persone che mi hanno dimostrato il loro sostegno. Per il futuro ho già in mente nuovi progetti e nuove sfide con i quali spero di poter aiutare e incoraggiare altre persone”.

Da: QUI

Autore: Gregorio

Notizie di oggi
Come allenare il tuo CERVELLO a SMETTERE DI PREOCCUPARTI
Come allenare il tuo CERVELLO a SMETTERE DI PREOCCUPARTI
(Torino)
-

La depressione si concentra su eventi passati che si desidera cambiare, mentre la preoccupazione si concentra su eventi futuri che non possono essere controllati
La depressione si concentra su eventi passati che si desidera cambiare, mentre...

Record rimozione tumore al fegato: PREMIO MONDIALE PER OSPEDALE ITALIANO
Record rimozione tumore al fegato: PREMIO MONDIALE PER OSPEDALE ITALIANO
(Torino)
-

All’Ospedale Mauriziano di Torino una equipe di medici chirurghi ha rimosso una grande massa tumorale dal fegato di una donna senza aprirle l’addome.
All’Ospedale Mauriziano di Torino una equipe di medici chirurghi ha rimosso una...

Non utilizzare lo SMARTPHONE DI NOTTE: ecco perche'
Non utilizzare lo SMARTPHONE DI NOTTE: ecco perche'
(Torino)
-

Tutti usiamo i nostri smartphone, ogni giorno. Anche quando dormiamo, tendiamo a lasciarlo vicino alla nostra testa
Tutti usiamo i nostri smartphone, ogni giorno. Anche quando dormiamo, tendiamo a...

Monete rare italiane: conviene controllare!
Monete rare italiane: conviene controllare!
(Torino)
-

Monete rare italiane: ecco le lire che valgono una fortuna
Un elenco aggiornato di tutte le monete rare e antiche da collezione perché con...

Non e' vita lavorare ogni domenica, commessa si licenzia dopo 20 anni
Non e' vita lavorare ogni domenica, commessa si licenzia dopo 20 anni
(Torino)
-

La leader del movimento “Domenica no grazie, Tiziana D’Andrea, racconta delle telefonate che riceve dalle ex colleghe che denunciano condizioni di lavoro inaccettabili
“Lavorare tutte le domeniche mi ha stravolto la vita. Dopo 20 anni di lavoro...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati