COME POTEVANO MANCARE POLITICI ANCHE A CASERTA?

(Caserta)ore 12:41:00 del 17/09/2016 - Categoria: Cronaca, Denunce, Politica

COME POTEVANO MANCARE POLITICI ANCHE A CASERTA?

Viene definita dagli inquirenti un’associazione a delinquere che aveva come obiettivo condizionare gli affidamenti degli appalti per la gestione del ciclo integrato dei rifiuti, corrompere pubblici ufficiali e truffare gli enti quella venuta alla luce nel

In carcere sono finiti, tra gli altri, il presidente della Provincia di Caserta, Angelo Di Costanzo (per fatti risalenti a quando era sindaco di Alvignano); l’assessore all’ambiente di Alvignano, Luigi Simone Giannetti; Vincenzo Cappello, sindaco di Piedimonte Matese; il presidente del Consorzio di Bonifica Sarno-Alifano, Pietro Andrea Cappella; Luigi Imperadore, imprenditore titolare della “Termotetti”; Francesco Iavazzi, titolare dell’azienda Impresud. Ai domiciliari sono finite sette persone, tra cui l’ex sindaco di Casagiove (Caserta) Elpidio Russo.

Secondo gli investigatori gli indagati avrebbero agevolato la Termotetti S.a.s e altre società riconducibili allo stesso gruppo che opera in vari settori e in varie regioni italiane. L’azienda – riconducibile a Luigi Imperadore, imprenditore di San Potito Sannitico (Caserta) – si è aggiudicata, tra il 2013 e il 2015, gare di appalto per il servizio di igiene urbana ad Alvignano, Piedimonte Matese e Casagiove. Il tutto concedendo “utilità” a pubblici funzionari. Al Consorzio Stabile Sannio Appalti si è aggiudicato, con le stesse modalità, l’appalto dei lavori al lotto di Presenzano I presso il Consorzio di Bonifica del Sannio Alifano, diretto da Pietro Andrea Cappella, che figura tra le venti persone arrestate. (ANSA).

 

 

35 indagati per gli appalti della gestione dei rifiuti: Sono 20 i politici e imprenditori arrestati, tra loro il presidente della Provincia, Angelo Di Costanzo

Viene definita dagli inquirenti un’associazione a delinquere che aveva come obiettivo condizionare gli affidamenti degli appalti per la gestione del ciclo integrato dei rifiuti, corrompere pubblici ufficiali e truffare gli enti quella venuta alla luce nell’ambito delle indagini dei carabinieri del comando provinciale di Caserta e della Guardia di Finanza che oggi ha portato tredici persone in carcere e altre sette ai domiciliari, tra politici e noti imprenditori della zona. Tra i reati contestati figura anche l’abuso d’ufficio. Complessivamente gli indagati sono 35, ma le misure cautelari riguardano venti persone.

Sono 20 i politici e imprenditori arrestati per aver favorito un’azienda. Tra loro c’è il presidente della Provincia, Angelo Di Costanzo

Autore: Luca

Notizie di oggi
Olio di palma non fa male? Ditelo ai bambini indonesiani: 100 000 morti ogni anno!
Olio di palma non fa male? Ditelo ai bambini indonesiani: 100 000 morti ogni anno!
(Caserta)
-

I DECESSI CAUSATI DAGLI EFFETTI DIRETTI E INDIRETTI DEGLI INCENDI APPICCATI IN ASIA EQUATORIALE PER LA PRODUZIONE DA OLIO DI PALMA AMMONTANO A 100.000 IN UN SOLO ANNO.
I DECESSI CAUSATI DAGLI EFFETTI DIRETTI E INDIRETTI DEGLI INCENDI APPICCATI IN...

Distruggono i nostri figli: come? INVENTANDO MALATTIE CHE NON ESISTONO
Distruggono i nostri figli: come? INVENTANDO MALATTIE CHE NON ESISTONO
(Caserta)
-

Figli svogliati e disattenti – Sette mesi prima di morire, il famoso psichiatra americano Leon Eisenberg, che ha scoperto il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD), ha dichiarato al settimanale tedesco Der Spiegel che le cause genetiche d
Figli svogliati e disattenti – Sette mesi prima di morire, il famoso psichiatra...

Torna la massoneria in Italia: 3000 affiliati NON IDENTIFICABILI
Torna la massoneria in Italia: 3000 affiliati NON IDENTIFICABILI
(Caserta)
-

Secondo Agatha Christie, un indizio è un indizio. Due indizi sono una coincidenza. Tre indizi sono una prova. Nell’inchiesta della Commissione parlamentare antimafia sui rapporti fra massoneria e crimine organizzato gli indizi sono 2.993.
Secondo Agatha Christie, un indizio è un indizio. Due indizi sono una...

Indovina la nazione che VIOLA di piu' le norme UE? L'Italia? NO! LA GERMANIA!
Indovina la nazione che VIOLA di piu' le norme UE? L'Italia? NO! LA GERMANIA!
(Caserta)
-

LA DOMANDA È MOLTO SEMPLICE: QUAL E' IL PAESE EUROPEO CHE VIOLA PIU' NORME COMUNITARIE? MOLTI DIRANNO CHE E' L'ITALIA E COSI FACENDO COMMETTEREBBERO UN COLOSSALE ERRORE.
LA DOMANDA È MOLTO SEMPLICE: QUAL E' IL PAESE EUROPEO CHE VIOLA PIU' NORME...

Silenzio dei media sui vaccini killer: STRAGE DI MILITARI MALATI
Silenzio dei media sui vaccini killer: STRAGE DI MILITARI MALATI
(Caserta)
-

Mercurio e metalli pesanti nei vaccini somministrati ai militari: non sono un migliaio, ma ben 4.000, i soldati italiani colpiti da gravissimi problemi di salute per motivi di servizio.
Mercurio e metalli pesanti nei vaccini somministrati ai militari: non sono un...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati