Come fare il Carpaccio alla Cipriani

(Venezia)ore 19:11:00 del 03/06/2016 - Categoria: Cucina

Come fare il Carpaccio alla Cipriani

Pare che Cipriani inventò il carpaccio per venire incontro alle esigenze dell’amica e contessa Amalia Nani Mocenigo alla quale, i medici, vietarono l’assunzione di carne cotta

Consiglio

La salsa tipica che viene utilizzata per condire il Carpaccio alla Cipriani, può essere preparata apportando diverse varianti, per esempio sostituendo il limone con l’aceto, oppure la senape di digione o di panna anziché latte.

aggiungete il sale (7) ed il pepe bianco (8) e continuate l’emulsione. Quindi versate il composto sulla maionese (9)

Carpaccio alla Cipriani

Per un’ottimale riuscita del Carpaccio alla Cipriani, ma soprattutto per la salute, è indispensabile della carne freschissima e di altissima qualità.

Aggiungete il latte (4) ed il succo di limone (5) ed emulsionate il tutto con una forchetta (6);

Carpaccio alla Cipriani

Carpaccio alla Cipriani

Conservazione

Per preparare il carpaccio alla Cipriani iniziate preparando la maionese, quindi in un recipiente versate i tuorli d’uovo (1) e lavorateli con le fruste elettriche aggiungendo olio a filo (2); aggiustate in fine con sale e limone. Passate poi alla preparazione dell’emulsione che arricchirà la maionese versando la Worcestershire sauce in un'altra ciotolina (3).

PER CIRCA 250 GR DI MAIONESE

Uova tuorli 2 Olio di semi 200 g Limoni di succo (o aceto di vino bianco) 8 g Sale 2 g

Poiché il carpaccio alla Cipriani è carne non cotta è preferibile consumarla nel più breve tempo possibile o al massimo di conservarla per poche ore chiusa ermeticamente in un contenitore di vetro. Si sconsiglia la congelazione.

Carpaccio alla Cipriani

Ingredienti per il carpaccio

Preparazione

Carpaccio alla Cipriani

Carne bovina controfiletto di manzo a fette sottilissime 400 g Latte 20 g Worcestershire sauce 6 g Sale 2 g Pepe bianco macinato 1 g Limoni il succo 8 g

Il carpaccio alla Cipriani è una delle ricette più famose al mondo visto il sapore ricco e gustoso e la preparazione facile e veloce. Il vocabolo carpaccio, sta ad indicare una pietanza formata da carne cruda tagliata in modo molto sottile e fu ideato da Giuseppe Cipriani, ristoratore e fondatore del famoso Harry’s Bar a Venezia. Fu proprio a Venezia, nel 1950, in occasione di una mostra pittorica sull’artista veneziano Vittore Carpaccio che Cipriani realizzò per la prima volta questa ricetta, dedicandola al pittore stesso. La realizzazione del carpaccio alla Cipriani necessita di poche fasi: le fettine sottili di controfiletto di manzo vengono nappate con una salsa chiara ricordando i colori della le tonalità dei rossi e dei bianchi che caratterizzavano le opere del pittore. Pare che Cipriani inventò il carpaccio per venire incontro alle esigenze dell’amica e contessa Amalia Nani Mocenigo alla quale, i medici, vietarono l’assunzione di carne cotta. Nel tempo il carpaccio è stato declinato non soltanto per le carni ma anche per pesci crudi e semicrudi e generalmente accompagnati da scaglie di formaggio e verdure fresche.

e mescolate per bene aiutandovi con una frusta (10) fino a stemperare la maionese completamente. Sistemate le fettine di manzo sottili su un piatto da portata (11) e infine nappate le fettine di carpaccio con la salsa che avete ottenuto prima (12).

Autore: Carla

Notizie di oggi
Sigari con caprino e miele al rosmarino, preparazione
Sigari con caprino e miele al rosmarino, preparazione
(Venezia)
-

Se questo non dovesse bastare, la vera ciliegina sulla torta sarà la guarnizione finale.
Di aperitivi sfiziosi ce ne sono tanti, ma come quello che vi proponiamo oggi...

Spezzatino di manzo, preparazione
Spezzatino di manzo, preparazione
(Venezia)
-

Tra i secondi piatti non c’è storia, lo spezzatino di manzo è quello che vince su tutti!
Pensando al pranzo della domenica ci sono talmente tante ricette della...

Casoncelli di polenta con coniglio, preparazione
Casoncelli di polenta con coniglio, preparazione
(Venezia)
-

La sfoglia è tirata un po' più spessa, rispetto ai classici ravioli, questo per aver maggior consistenza, per non rinunciare al loro aspetto rustico e per mantenere intatta la tipica forma a caramella anche dopo la cottura.
In base alla loro forma e al loro ripieno possono arrivare da Brescia o da...

Cream tart, preparazione
Cream tart, preparazione
(Venezia)
-

Basterà ricavare dalla frolla un numero che potrà simboleggiare gli anni di un compleanno o nel caso di un anniversario quelli trascorsi insieme alla persona amata.
Direttamente dall'America arriva la cream tart, un dolce che in pochi giorni ha...

Risotto al limone, preparazione
Risotto al limone, preparazione
(Venezia)
-

La mantecatura con formaggio robiola rende la pietanza più leggera ma avvolgente.
Il limone è uno dei frutti più usati in cucina, la sua polpa aspra e succosa ci...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati