Come è cambiata la musica nell'era dei social network

ASTI ore 08:44:00 del 05/12/2014 - Categoria: Curiosità, Musica, Sociale

Come è cambiata la musica nell'era dei social network

Ecco un'interessante iniziativa volta a promuovere la musica attraverso la rete ed i social media

Con l'avvento dei social network e delle tecnologie digitali anche il mondo della musica è cambiato. Cantanti ed artisti fanno sempre più fatica a vendere i dischi perché ormai online si trova praticamente di tutto. Ecco, dunque, che per la musica diventa fondamentale un'opera di rinnovamento.

La musica ormai viaggia sui social network. Ognuno di noi sulle pagine personali di Facebook può condividere un brano musicale, commentarlo e mostrarlo a tutti i nostri amici. E' chiaro che si tratta di qualcosa di profondamente innovativo, sicuramente diverso rispetto a tanti anni fa quando la musica si ascoltava in tutt'altra Maniera.

Ad Asti è partita un'interessante iniziativa proprio legata alla musica in rete. In particolare, si terranno diversi Incontri su questa tematica ai quali parteciperanno musicisti e professionisti della comunicazione. L'obiettivo degli Incontri sarà quello di far comprendere come le emozioni della musica viaggiano sulla rete ma anche il valore aggregativo della musica e la sua divulgazione proprio attraverso i social media.

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Kim Jong Un ci salvera' dalla Minaccia NIBIRU?
Kim Jong Un ci salvera' dalla Minaccia NIBIRU?

-

I teorici di cospirazione sono convinti che un mondo alieno, noto come Nibiru o Pianeta X, sta attraversando lo spazio e sta puntando verso la Terra.
Questo è un articolo che abbiamo trovato in rete, in fondo trovate la fonte...

Prima gli Italiani? Una cosa NORMALE, fatta passare per un ABOMINIO...
Prima gli Italiani? Una cosa NORMALE, fatta passare per un ABOMINIO...

-

La giusta priorità: prima i connazionali poi gli stranieri, prima i vecchi e i bambini poi gli adulti, prima i capaci e i meritevoli poi gli altri, prima chi tutela l'ordine e la sicurezza poi chi li mette a rischio, prima gli onesti poi i delinquenti, pr
La giusta priorità: prima i connazionali poi gli stranieri, prima i vecchi e i...

I segnali per riconoscere l'invidioso che si nasconde
I segnali per riconoscere l'invidioso che si nasconde

-

COME RICONOSCERE UN INVIDIOSO - È uno dei vizi capitali. Non il più odioso forse – anche se dipende dai punti di vista – ma di sicuro uno dei più insopportabili, quando ci si trova dalla parte di chi lo subisce.
COME RICONOSCERE UN INVIDIOSO - È uno dei vizi capitali. Non il più odioso forse...

483 milioni di lire spesi dal Vaticano per allontanare EMANUELA ORLANDI
483 milioni di lire spesi dal Vaticano per allontanare EMANUELA ORLANDI

-

Un documento choc esce dalla Santa Sede. È il cuore di un libro-inchiesta di Emiliano Fittipaldi, “Gli impostori”. Se è vero, apre squarci clamorosi sulla vicenda della ragazzina scomparsa nel 1983. Se falso, segnala uno scontro di potere senza precedenti
Prima di consegnarmi i documenti, la fonte aveva tergiversato per settimane. Nei...

Smettetela di STORPIARE la lingua italiana!
Smettetela di STORPIARE la lingua italiana!

-

Adesso basta! È assurdo sentire storpiare la lingua italiana tutti i giorni al telegiornale, su programmi di intrattenimento, nelle interviste, ecc.. basta!
Adesso basta! È assurdo sentire storpiare la lingua italiana tutti i giorni al...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati